Riepilogo partite del 15 e 16 gennaio 2009

di P.Stamm

15 gennaio 2009

3 punti pesanti per i Lakers
Tra le mura amiche, i campioni in carica hanno subìto una sorprendente sconfitta per opera dei Lakers, che hanno dimostrato grande impegno e spirito di sacrificio per incamerare la prima vittoria dell’anno nuovo, dopo ben cinque sconfitte consecutive. Stacy Roest ha messo la pietra sull’esito della gara con il suo goal a porta vuota con soli 44 secondi da giocare. Flüeler era appena partito per raggiungere la panca, ma nonostante il tuffo stile Buffon, non è riuscito ad evitare la marcatura. La sconfitta ha una spiegazione logica, dato che i zurighesi dovranno affrontare altre 4 partite in pochi giorni, ( tra cui l’andata della finale di EHCL ), ma questo non deve sminuire la buona prestazione del Rapperswil, che si è portato sul 4 a 1 in 35 minuti, ipotecando pesantemente i tre punti. Nonostante il parziale difficile, i Lions sono tornati in gara, portandosi sotto per due volte, deliziando i quasi 7000 presenti con una gara al fulmicotone fino alla fine. Sul 4:1 di Voegele, hanno realizzato un uno-due nel giro di 90 secondi ed alla rete del 5 a 3 di Berglund ( ottima gara la sua ) hanno risposto in 16 secondi, segnando il 4° goal con Monnet.

ZSC Lions – Rapperswil-Jona Lakers 4:6 (1:2, 2:2, 1:2)

Hallenstadion. – 6917 spett. — REFS Reiber, Arm/Küng. – Scorer: 11. (10:31) Pittis (Gardner, Seger/SH Blindenbacher !) 1:0. 11. (10:45) Bütler (Voegele/PP Blindenbacher) 1:1. 13. Siren (Berglund, Hürlimann) 1:2. 32. Hürlimann (Berglund) 1:3. 35. Voegele (Tschuor, Parati) 1:4. 38. (37:17) Blindenbacher (Suchy, Adrian Wichser/PP Berglund) 2:4. 39. (38:02) Adrian Wichser (Monnet, Seger) 3:4. 54. (53:39) Berglund (Lindström) 3:5. 54. (53:55) Monnet (Trudel, Suchy) 4:5. 60. (59:16) Roest (Reuille ; ENG) 4:6. — Penalità: 5×2 Minuti contro ZSC Lions, 4×2 Minuti contro Rapperswil-Jona Lakers.

16 gennaio 2009

Fribourg passa, ma perde Sprunger
Quarta vittoria in altrettante gare per il Gotteron, che perde nuovamente Sprunger ( pro-babile commozione celebrale a causa di una carica in allenamento da parte di Heins ! ) per un periodo da definire. Un Davos incolore e con molti errori individuali non è riuscito a contenere i francofoni, che hanno girato la gara dopo aver subito il goal in apertura. Bykow e Neuenschwander hanno segnato due reti in 120 secondi. Soprattutto il figlio d’arte ( con passaporto svizzero ! ) sta crescendo di gara in gara, avendo già accumulato 28 punti personali. Resta da risolvere il problema con Sprunger, che già altre volte ha dovuto perdere gare a causa di una commozione celebrale, che non diventi un vero problema per la salute di un giocatore molto importante sia per il Gotteron, che per la nazionale di Krüger, in procinto a disputare i mondiali in “casa”.

HC Fribourg-Gotteron – HC Davos 3:1 (1:1, 2:0, 0:0)

St-Léonard. – 6545 spett. — REFS Peer/Stricker, Bürgi/Marti. — Scorer: 5. Rizzi 0:1. 11. Seydoux (Vauclair, Botter) 1:1. 28. Bykow (Reist, Plüss) 2:1. 30. Neuenschwander (Wirz, Meunier) 3:1. — Penalità: 5×2 Minuti contro Fribourg, 4×2 Minuti contro Davos.

Servette a forza sei
Apre il Biel, chiude il Servette, con sei reti a cui gli ospiti non hanno potuto rispondere. Tschantré apre il tabellino marcatori e poi c’è spazio solo per i ragazzi di Mc Sorley.
La sfida tra le due squadre che negli ultimi due turni hanno entrambe disintegrato il SC Berna, si è decisa presto. Dopo soli 26 minuti i calvini conducono per 5 a 1. I bernesi non digeriscono la doppietta di Aubin (16° e 17°), con cui li allontana in modo deciso. La matricola non ha avuto la forza o le idee per contrastare gli amaranto e ha rischiato di soccombere in modo ancora più pesante. Curiosità: nessuna rete in 8 situazioni di PP.

HC Genève-Servette – EHC Biel 6:1 (3:1, 2:0, 1:0)

Les Vernets. – 5972 spett. — REFS Kubus/Mandioni, Kehrli/Stäheli. — Scorer: 9. Tschantré (Neff, Truttmann) 0:1. 12. Ritchie (Rubin, Kolnik) 1:1. 16. Aubin (Kolnik, Vigier) 2:1. 17. Aubin (Savary, Vigier) 3:1. 21. Savary (Aubin, Gobbi) 4:1. 26. Kolnik (Ritchie, Rubin) 5:1. 58. Vigier (Aubin, Savary) 6:1. — Penalità: 5×2 Minuti contro Genève-Servette, 3×2 Minuti contro Biel.

I Tigers guastano l’esordio di Virta
La prima di Hannu Virta alla guida del Lugano è stato guastata in modo pesante dai Tigers di Langnau, che hanno sconfitto sorprendentemente facile un Lugano tenuto in gara grazie al portiere di riserva Terrazzano ( 19 anni ). Grande nota di merito al PP dei bernesi, che hanno segnato gli ultimi 4 goals in situazioni di powerplay, sfoggiando grande abilità e precisione nel far girare il disco e concludere a rete. Setzinger ha fatto la parte del leone con 5 assist. Dato che lo Zugo continua a vincere, i Tigers non avevano scelta: solo con una vittoria contro i favoriti ( o meglio sopravvalutati ? ) luganesi, si poteva continuare a sognare i playoff, altrimenti, e soprattutto in vista del derby col SC Berna, la sconfitta poteva significare la caduta oltre la riga e nelle posizioni di playout. Steiner con un ribaltamento di fronte per il 2 a 1 e Toms con un tiro al volo in PP al 31° hanno indirizzato la gara sulla strada della decima vittoria in 13 gare casalinghe. Ma nonostante le diverse e chiarissime opportunità da goal nel drittel centrale per gli ospitanti, la gara è rimasta aperta fino a metà partita, anche grazie all’ottimo portiere diciannovenne Terrazzano, mentre i suoi compagni hanno fatto troppo poco per far debuttare con una vittoria il nuovo allenatore finlandese. Solo dopo l’apertura delle marcature, i "professionals" bianconeri hanno accennato una flebile reazione, pareggiando i conti momentaneamente, ma alcuni blackout difensivi hanno poi messo in grado i tigrotti di far esultare i oltre 5700 spettatori accorsi all’Ilfis.

SCL Tigers – HC Lugano 6:1 (1:1, 2:0, 3:0)

Ilfis. – 5715 spett. — REFS Kämpfer/Prugger, Kohler/Müller. — Scorer: 8. Sandro Moggi (Claudio Moggi, Camenzind) 1:0. 14. Murray (Julien Vauclair) 1:1. 25. Steiner (Setzinger, Sutter) 2:1. 31. Toms (Setzinger, Joggi/PP Helbling) 3:1. 43. Niinimaa (Setzinger, Kariya/PP Hänni) 4:1. 51. Joggi (Niinimaa, Setzinger/PP Helbling) 5:1. 57. Niinimaa (Setzinger, Toms/PP Näser) 6:1. — Penalità: 7×2 Minuti contro SCL Tigers, 9×2 Minuti contro Lugano

Tags: