Asiago a fatica batte il Fassa

ASIAGO-FASSA 4-2 (2-1)(0-1)(2-0)

di Davide Trevisan

Soffertissima vittoria quella di questa sera dell’Emisfero Ipermercati Asiago che ha avuto ragione di un Fassa mai domo che si è arreso solo nel finale. Buona la cornice di pubblico dell’Odegar con circa 1500 spettatori assiepati sugli spalti. Giallorossi che scendono in pista privi di due importanti pedine ossia Tuzzolino e Rodeghiero entrambi infortunati, ospiti al completo.
Nei primi minuti è il Fassa a rendersi più pericoloso non sfruttando però al 3° più di un minuto di doppia superiorità numerica. Ben diverso il powerplay asiaghese con Borrelli che all’ 8 sigla il vantaggio ribadendo in rete una corta respinta di Tragust. Pronta la reazione fassana con Felicetti che al 10° sigla il pareggio deviando un tiro dalla blu di Pemberton. Passano solo 15 secondi e Aquino risolve una mischia davanti Tragust portando i giallorossi sul 2 a 1. Poco dopo l’Asiago ha a disposizione circa un minuto di doppia superiorità numerica ma non la sfrutta a dovere.
Frazione centrale dal ritmo blando con le due squadre che badano più a non scoprirsi. A metà partita i padroni di casa sprecano un powerplay non andando mai alla conclusione. Quattro minuti dopo la superiorità è sfruttata invece a dovere dagli ospiti con Pemberton che colpisce dalla blu. Poco dopo Asiago che gioca ancora un powerplay, fuori Iori, e questa volta è Tragust in due occasioni a salvare il risultato. Nel finale infortunio a Caisse in seguito ad una carica regolare di Plastino e Fassa che sfiora il vantaggio con Andergassen prima e Fussey poi.
Terzo e ultimo tempo che inizia con qualche minuto di ritardo per alcune zone di pista non ancora ben ghiacciate. Subito il Fassa in avanti con un powerplay concesso dal capoarbitro Pichler, a tratti davvero fiscale. Clamorosa l’occasione fallita da Desrochers al 44°: tira a botta sicura da due metri con è miracoloso l’intervento di gambale di Bellissimo. Match che prosegue equilibrato con le due squadre che non riescono a capitalizzare le occasioni in powerplay. Al 52° però l’episodio che decide la partita: Parco si fa tutto il campo da solo e mette il puck in mezzo dove irrompe Borrelli che sigla il gol del vantaggio. Fassa che prova a reagire ma trova sulla sua strada l’opposizione di Bellissimo in un paio di occasioni. Al 59.17 coach Python chiama time-out e toglie Tragust dalla porta inserendo il sesto uomo di movimento. Trema l’Asiago poco dopo quando una mischia furibonda nei pressi della porta di Bellissimo è arginata a fatica; il puck che n’esce finisce sulla stecca di Aquino che, dopo aver dribblato un difensore, sigla il definitivo 4 a 2 a porta vuota.

EMISFERO IPERMERCATI ASIAGO: Bellissimo (Pavone); Basso, De Marchi, Johnson, Lehtinen, Miglioranzi, Plastino, Rossi; Benetti (A), Borrelli, Busa, Parco (C), Pegoraro, Presti, Strazzabosco, Tessari M., Tessari N.
Allenatore: Jimmy Camazzola

FASSA: Tragust (Favre); Dantone, Paul, Manfroi, Marchetti, Oberdorfer, Pemberton, Van Hoof; Caisse, Desrochers, Felicetti, Fussey, Iori, Locatin, Nicolao, Piffer, Planchensteiner, Reynolds, Vicenzi.
Allenatore: Stephan Python

Capo Arbitro: Karl Pichler;
Giudici di linea: Massimiliano Rebeschin e Marco Stella

Reti: 8.48 Borrelli PP (Lehtinen, Tessari); 10.59 Felicetti (Reynolds, Pemberton); 11.14 Aquino(De Marchi, Benetti); 34.50 Pemberton PP(Felicetti, Reynolds); 52.22 Borrelli (Johnson, Parco); 59.54 Aquino a porta vuota.