Gli scoiattoli predano il nido delle civette

di Camilla

ALLEGHE – CORTINA: 1–3 (0-0)(1-1)(0-2)

Il Cortina vince il quarto derby della stagione espugnando il De Toni per 3 reti a 1. Un incontro mozzafiato ha visto in campo due squadre lottatrici decise a portare a casa a tutti i costi una vittoria molto sentita. Nonostante un inizio piuttosto tranquillo, le sfidanti hanno lavorato parecchio dal punto di vista tattico realizzando azioni da manuale che hanno messo a dura prova la prestazione degli estremi difensori. Erano molte giornate che ad Alleghe non si assisteva a una sfida di tale livello.
Il Cortina mette fin da subito alle strette gli uomini di Kelly che faticano a imporre il proprio gioco, ma basta un tiro di Chitarroni al terzo minuto per far uscire i compagni dal loro guscio. Il ritmo comincia a diventare sempre più incalzante e la tensione aumenta lentamente: ne risulta una bella partita, veloce e dinamica, ricca di splendide giocate. Il capo arbitro Soraperra preferisce non intervenire troppo, ma al 16.00 spedisce in panca puniti sia Soia che Giallonardo e i padroni di casa si ritrovano a giocare in doppia inferiorità numerica. Le Civette se la cavano egregiamente senza lasciare troppo spazio ai giganti ampezzani e il primo tempo termina così a reti inviolate.

L’inizio della seconda frazione sembra essere una fotocopia del primo: le squadre faticano prima di ritrovare il giusto equilibrio, ma una volta riacquistato tutto quel vigore che aveva colorato i primi venti minuti, si dimostrano a dir poco esplosive.
Con Da Tos in panca dei cattivi, il Cortina non sbaglia e McLeod supera Groeneveld al 29.38. Le civette non sembrano aver subito in particolar modo il colpo e reagiscono fin da subito assediando il terzo avversario. Ci pensa il Volpino, Nicola Fontanive, assistito da Veggiato, a gonfiare la rete con una sassata dalla blu al 32.57. 1 a 1: tutto da rifare. Riprende la lotta senza nessuna svolta decisiva: allo scadere Wilde infila il disco oltre la linea di porta ma il gol viene annullato per spostamento della porta.
Il terzo tempo comincia con una notizia raggelante: l’Alleghe deve rinunciare al suo migliore giocatore, Nicola Fontanive, costretto ad abbandonare il ghiaccio per una distorsione al ginocchio. I biancorossi tentano di intimorire la difesa ampezzana colpendo nel giro di pochi minuti sia un palo che la traversa, ma il Cortina risponde immediatamente realizzando il gol del vantaggio al 46.38 sempre con il solito McLoad lasciato completamente solo davanti porta. Il colpo di grazie per i padroni di casa avviene al 51.51: Sousa non sbaglia e taglia le ali alle civette. La partita si può definire ormai conclusa: il Cortina si chiude a riccio in difesa e l’Alleghe completamente spossato sembra aver mollato commettendo una catena di errori.