23ª giornata… alla sirena

di Alessandro R.

La 23° gironata lancia il Cortina sempre più da solo in vetta alla graduatoria: mentre, infatti, gli uomini di Paul Adey si sbarazzavano (per la quarta volta consecutiva quest’anno) dell’Alleghe nel derby veneto, nel derby alto-atesino i lupi di Brunico si facevano di un sol boccone le volpi. Ma ad allungare sono anche il Renon ed il Valpusteria che, con le rispettive vittorie, contribuiscono ad allargare il gap che separa la zona playoff dalle dirette inseguitrici.
Il match clou del LungoRienza vede i lupi spuntarla grazie all’allungo decisivo del primo periodo, concluso sul 2 a 0 grazie alle reti di Bona e di Iannone (addirittura in situazione di penalty-killing). Dopo un periodo centrale equilibrato con tre reti per parte, i tentativi di rimonta dei campioni d’Italia sono vanificati dalla rete a porta vuota di Bernakevich, che fissa il risultato sul 6-3 finale e consolida il quarto posto dei lupi.
Vittoria facile per il Ritten, che ha ragione senza alcuna fatica di un Fassa in evidente crisi. Tre gol in ciascuno dei primi due periodi (da segnalare le doppiette di Corbeil e Mather) condannano i ladini all’ottava sconfitta consecutiva. In apertura di terzo periodo c’è gloria anche per Tudin e la partita si trascina fino al 60° con le aquile fassane che non aspettano altro che la doccia. Ore decisive per coach Python che, in caso di conferma, contro l’Alleghe martedì non potrà davvero fallire.
L’ormai solito Asiago che non ti aspetti vince a Pontebba in una gara dal punteggio decismaente calcistico. Reduci dalla disfatta di Brunico, i leoni trovano la rete decisiva con Busa, che infila Carpano in mischia in apertura di incontro. Vani gli sforzi di perforare un sempre ottimo Bellissimo e passo indietro per il Pontebba di Sacharuk; per la squadra più "pazza" della serie (non dimentichiamoci l’inaspettata vittoria di Bolzano di qualche giorno fa), tre puntiche fanno fiducia e classifica.
Chiude la giornata il derby veneto dell’Alvise deToni tra Alleghe e Cortina. Primo tempo in parità, ma "ai punti" di marca ampezzana; nel secondo periodo il solito McLeod spizzica un disco scagliato da Wilde e realizza l’1-0. La reazione di un Alleghe che pare in palla arriva grazie alla bella rete di Nicola Fontanive, ben imbeccato da Veggiato. Il giovane alleghese deve uscire per infortunio poco dopo a causa di un brutto fallo di Adami, che l’arbitro sanziona solo con due minuti (si teme la rottura dei legmaenti del ginocchio). Con l’uscita di Nicola Fontanive l’Alleghe perde smalto e sicurezza ed arriva così prima la rete immancabile di McLeod, poi quella di Souza che mette in ghiaccio l’incontro segnando la quarta sconfitta di fila nei derby per le civette (quinta di fila in campionato). Ma ad Alleghe le preoccupazioni vengono di gran lunga più dall’infermeria: oltre alle assenze di Bilotto e Lino DeToni, quella lunga di Nicola Fontanive è una brutta tegola che sicuramente non farà bene. Il Cortina invece non ha di questi problemi e può godersi un solitari primato prima del "taglio" dei punti: se (e va sottolineato questo "se") gli ampezzani saranno capaci di tenere questo ritmo saranno guai per tutti!

Tags: