Il 60° Minuto 13/12/2008

I Numeri

Dopo aver sommerso di reti i poveri Islanders, i Penguins sono a loro volta vittime dei FLYERS che in casa gli sconfiggono per 6-3.
I KINGS giocano bene davanti al pubblico amico, e per gli Wild c’è poco da fare se non accettare la sconfitta per 3-1.
Il periodo nero dei Thrashers non finisce e contro BOSTON Atlanta rimedia un’altra brutta figura perdendo per 4-2.
CAPITALS vittoriosi al Bell Centre contro i Canadiens che vengono sconfitti per 2-1; il successo matura per Washington nel terzo tempo con il gol di Nylander, risultato finale 2-1.
Ottawa-Tampa Bay è una sfida tra due formazioni in crisi di risultati, in questa occasione a spuntarla sono i SENATORS che si impongono per 2-0.
Successo costruito nel terzo periodo per i SABRES sul ghiaccio dei Devils, che dopo un brutto avvio erano riusciti a riportare in parità la sfida; i Buffalo si aggiudica in fine l’incontro per 4-2.

Match tirato tra Carolina e RANGERS con quest’ultimi che giungono alla vittoria dopo una lunga serie di rigori che premiano la squadra di NY che trionfa per 3-2SO.
Dopo un mese di Novembre nel quale gli Islanders qualche successo lo avevano conquistato, l’inizio di dicembre è da dimenticare, in trasferta contro COLUMBUS arriva la sesta sconfitta 3-1 il finale.
Ahimè gli Stars complice gli infortuni che hanno colpito la squadra non riescono a confermarsi, non c’è il tempo per gioire del successo contro i Red Wings che Modano e Company devono inchinarsi per 3-0 contro i PREDATORS.
C’è il successo per DETROIT contro Phoenix ma la squadra di Grezky ha venduto cara la propria pelle e i Red Wings centrano la vittoria solo ai rigori 5-4SO il finale.
Gli OILERS segnano un gol per tempo contro Vancouver senza che quest’ultimi grazie anche alla buona prova di Roloson, riescano a reagire 3-0 alla sirena.
É il terzo periodo a decidere il vincente tra SAN JOSE e St Louis con gli Sharks che battono i Blues di misura 5-4 il finale.

Eccoci ai numeri di questo sabato, iniziamo dai gol realizzati sono 61, con due partite che vedono segnati ben 9 gol in ognuna di esse si tratta di: PITTSBURGH-PHILADELPHIA e SAN JOSE-ST LOUIS.
Passando all’analisi degli special team iniziando dalle reti in superiorità che sono 21 con SABRES (2-2) e FLYERS che si distinguono (4-6), in inferiorità numerica invece 3 gol e le difese migliori sono quelle di CAPITALS, RANGERS e OILERS (8-; negli ingaggi percentuali altissime di Detroit che concede pochi puck ai COYOTES 72% 44-61.

Iniziamo adesso l’analisi delle statistiche individuali iniziando dalle doppiette realizzate in serata da: KNUBLE (Philadelphia), RYDER (Boston), VANEK (Buffalo), WARD (Nashville), FRANZEN (Detroit), WINCHESTER (St Louis) e MARLEAU (San Jose).
Il miglior giocatore in fase di regia è TIMONEN (Philadelphia) con 3 assist a referto con un + 2 nel plus minus troviamo LETANG (Pittsburgh), KNUBLE (Philadelphia), YELLE-RYDER (Boston), ZANON-WARD(Nashville), RAFALSKI (Detroit), JOVANOVSKI (Phoenix) e HORCOFF-GREBESHKOV-GILBERT-HEMSKY (Edmonton).
Tra i puniti invece CHARA (Boston) e O’BRIEN (Vancouver) si beccano ben 17 minuti di penalità.

Chiudiamo con i goalie di serata, tre shutout realizzati da ELLIS 27-27 (Nashville), GERBER 24-24 (Ottawa) e ROLOSON 23-23 (Edmonton), poi altra ottima prova è quella di ERSBERG 33-34 (Los Angeles).