19ª giornata… alla sirena

di Alessandro R.

La 19° giornata va agli archivi con due risultati (due e mezzo possiamo dire) a sorpresa.
Stupisce l’Asiago di coach Camazzola, che passa allo Scola di alba di Canazei, finora fortino (quasi) inespugnabile, in cui i ladini avevano costruito gran parte della loro posizione in classifica. In attesa dell’espletamento delle pratiche burocratiche per il tesseramento di Aquino, i leoni si portano avanti nel primo tempo grazie alla rete del terzino DeMarchi; nel periodo centrale un altro difensore -Johnson- porta a due le reti dei leoni, prima che Locatin riapra i giochi in superiorità. Bellissimo tiene in piedi il fortino vicentino, Tuzzolino e Johnson ancora realizzano le reti della sicurezza per la vittoria finale. Curioso notare come per l’Asiago sia il ritorno alla vittoria dopo un digiuno lungo un intero girone: l’ultima affermazione risaliva infatti al match dell’Odegar precedente proprio contro il Fassa.

Risultato a sorpresa anche a Brunico, dove i lupi -dopo un periodo di ripresa- cadono contro un Pontebba che sembrava navigare davvero in cattive acque e che si era presentato al LungoRienza addirittura con quattro soli terzini. Le reti di Sparre ed Aquino (solo Jarmuth per i pusteresi) regalano il primo sorriso al neocoach Sacharuk, una boccata di ossigeno in attesa che si muova qualcosa anche in termini di roster.
Continua ad andare sull’altalena l’Alleghe, sconfitta 4-1 a Collalbo contro il Renon: il contropiede dei Rittner Buam è micidiale per le civette, che non hanno demeritato e sono state sconfitte pur disputando una discreta gara. Ancora sugli scudi, alla "veneranda" età di 41 anni Mario Chitarroni, autore del gol del provvisorio pareggio, e Nicholas Corbeuil, a segno con una doppietta.
Il big-match della giornata si disputava al Palaonda ed alla fine l’ha spuntata la capoclassifica Cortina, corsara per la seconda volta a Bolzano. McLeod e compagni, al termine di una gara dura, si sono dimostrati una squadra solida ed organizzata; il Bolzano invece paga la stanchezza di un periodo durissimo, con tante partite in rapida successione ed in pochi giorni. Una probabile anticipazione della finale, almeno a quanto si è visto finora, con due squadre che possono vantare un tasso tecnico elevato ed una quadratura non vista, per ora, in nessuna altra squadra.

Tags: