L’ Alleghe si avvicina

di Camilla

ALLEGHE – FASSA 3–2 (0:0)(2:0)(0:2)(1:0)

L’Alleghe riesce a vincere ai supplementari contro il Fassa nonostante il vantaggio acquisito dopo il secondo tempo. Ora le due squadre sono divise da solo un punto nella classifica ufficiale.
E’ stata una partita dinamica ma senza tatticismo: il gioco scaturito è stato piacevole fino allo scadere.
Il primo tempo finito a reti inviolate lasciava presagire un incontro sul filo dell’equilibrio; e così è stato anche per demerito dei padroni di casa che in doppio vantaggio non hanno avuto quell’esperienza per mantenerlo.
Il periodo centrale è stato tutto a favore dell’Alleghe che dopo aver sbloccato il risultato con una deviazione volante di Bicio Fontanive al 21.53, è riuscito a raddoppiare con una fuga di Veggiato al 23.26, aiutato dall’estremo fassano che non è riuscito a controllare il disco. Per il resto della frazione le civette sfiorano più volte un ulteriore gol, lasciando l’iniziativa agli ospiti soltanto nelle loro superiorità numeriche.

Inaspettatamente nell’ultimo tempo, Planchesteiner accorcia in mischia su rebound. Da qui in avanti la partita si riequilibra perché il Fassa osa di più alla ricerca del pareggio. L’insistenza e la costanza danno i loro frutti su un errore difensivo alleghese che permette a Felicetti di presentarsi solo davanti al neo-papà Groeneveld, e superarlo impeccabilmente al 56.03.
Nell’over-time stranamente il Fassa tira i remi in barca e in campo c’è solo l’Alleghe che dopo vari tentativi trova in una mischia il gol vincente con Lorenzi al terzo minuto.