Le Api sconfiggono l’Osco sotto una fitta nevicata

I Varesini si impongono 9 a 4 con un gran primo tempo

Trasferta impegnativa per i Killer Bees che fin dall’arrivo all’impianto scoperto di Faido sono stati accolti da una nevicata intensa che non lasciava presagire un incontro semplice. Coach Cacciatore impone alla squadra un lunghissimo warm up pre-partita in modo da ovviare alle temperature molto basse e ed evitare pericolosi infortuni. Sotto pressione per la situazione della pista ghiacciata che da subito offre una pessima visibilità ed un ghiaccio che rimarrà giocabile solo per i primi minuti, i varesini iniziano alla grande. Al secondo ingaggio nel terzo difensivo dell’Osco, a soli 14 secondi dal via su assist di Raimondi, Cesarini colpisce al volo il disco battendo tra i gambali Jasiello, sbloccando da subito la partita. Il match sembra già in discesa e coach Cacciatore, prevedendo che le condizioni del campo possano peggiorare, vuole chiudere subito il match. Al 4.59 arriva il raddoppio con Rizzo assistito da Suominen e pochi secondi dopo al 5.33 è Luca Rotolo,su azione personale, a portare a tre le marcature varesine. Le Api dominano il campo e su assist di Milani torna al goal E.Malacarne al 7.33 seguito da Matteo Bianchi al 9.45.Il Primo tempo si chiude con un ottimo 5 a 0 che sembra già chiudere l’incontro.

Al rientro in pista il meteo peggiora e sul ghiaccio, vicino alle balaustre si formano pericolosi cumuli di neve. L’Osco, complice una difesa varesina a tratti disattenta, sembra rinato. Al 21.31 accorcia le distanze con Arnoldi e al 23.08 si porta ancora più vicino con Bertolini. La partita si riaccende e al 28.40 Malacarne conclude al meglio un vero e proprio rigore a tu per tu con Jasiello. Al 32.40 Rizzo assistito da Terrugia trova il corridoio vincente con un tiro dalla blu. L’Osco mai domo non ci sta e trova il goal ancora con Bertolini al 35.33 e Arnoldi al 37.59. Si torna negli spogliatoi con un parziale sfavorevole del secondo tempo che si chiude sul 4 a 2. Negli spogliatoi coach cacciatore richiama all’ordine in campo tutto il team, ricordando ai ragazzi di dare il massimo nell’ultimo terzo che si preannuncia difficile a causa dell’aumentare della neve che avvolge integralmente tutto il campo.
Gli ultimi venti minuti si aprono in una vera e propria tormenta di neve che rende quasi impossibile il gioco. L’Osco non demorde mentre i varesini badano a non commettere troppi errori vista la difficoltà nel controllare il disco con alcuni centimetri di neve in pista. I valligiani impongo il gioco duro e la partita si fa molto fisica con ripetute penalità da entrambe le parti. Al 51.50 Milani carica regolarmente Cicchino che reagisce violentemente colpendo al volto il varesino che si difende al meglio. Ai due si aggiunge anche Marty che viene punito insieme al compagno di squadra con un 10+2 al pari di Milani. In chiusura c’è ancora tempo per il goal di Raimondi che appunta sul 9 a 4 il risultato.
Ottima prestazione delle Api che hanno sconfitto il meteo e l’ultima squadra non ancora affrontata in questo campionato, candidandosi quindi sempre di più per la vittoria finale. Il prossimo appuntamento sarà di nuovo sul campo di Faido , sperando in un meteo più confortante, al cospetto del Rodi-Dalpe.

Link alla Classifica
www.regioleague.swiss-icehockey.ch/platform/apps/resultservice/index.asp?MenuID=514&ID=2420&Menu=1&Item=23