Riepilogo 17/18 novembre

Di Fabio Bertolini

17/11

Zurigo – Ambrì Piotta 7 – 4 (0:0; 4:3; 3:1)

Dopo i primi 20 minuti terminati a reti bianchi bastano 47 secondi a Monnet portare avanti i suoi. Vantaggio che dura poco però, ci pensa Westrum al 23’ a segnare l’1 a 1, e parità che dura ancora meno, infatti dopo poco più di un minuto lo Zurigo passa con Krutov e al 31’ arriva anche il 3 a 1 ad opera di Gardner. Ma il doppio vantaggio resiste pochissimo, 12 secondi e Duca mette a segno la seconda rete dell’Ambrì. Leventinesi che riescono anche nella rimonta, portandosi sul 3 a 3 al 35.18 con un gol in powerplay di Walker. Secondo tempo che però non finisce qua, lo Zurigo fa ancora in tempo a portarsi in vantaggio, in superiorità anche questo ed è Blindenbacher a colpire. Terzo periodo con meno reti del secondo ma con pur sempre tanto spettacolo, infatti una rete di Naumenko al 42.07 riporta la partita sul 4 a 4. Bastano 30 secondi ai padroni di casa per riportarsi in vantaggio, Monnet sigla la sua seconda rete e non contento fa tris, hat trick per lui al 54.13 e seria ipoteca sull’incontro che al 58.47 viene definitivamente chiuso dal 7 a 4 di Blindenbacher. Da segnalare anche la prestazione di Ryan Gardner che pur non avendo segnato ha messo a referto 4 assist.

18/11

4 partite giocate in questa serata, 30 reti segnate e soltanto una quella finita 1 a 0, ovvero la vittoria del Servette in casa contro il Davos. Ai ginevrini, per sbrigare la pratica, è bastata una rete nel secondo periodo del finlandese Tony Salmelainen.

La maratona di giornata invece si è vista alla Diners-Club Arena di Rapperswill dove i Lakers hanno avuto la meglio del Lugano ai rigori dopo che i 60 minuti sono terminati sul 4 a 4. Sono gli ospiti che partono forte portandosi dopo 10 minuti sul 2 a 0, prima Paterlini in superiorità poi al 10.42 Julien Vauclair. Rapperswill che non si abbatte e dopo 1 minuto Roest riapre la partita. Lugano che torna a spingere e al 15.05 Domenichelli riporta a due le reti di vantaggio che vengono dimezzate solamente 30 secondi dopo grazie a Siren. Inizia il secondo tempo e c’è subito il pareggio dei Lakers con una bella conclusione di Roest. Ticinesi che al 25.03 hanno l’occasione di giocare 5 minuti in superiorità, un’entrata assassina di Berger su Thoresen penalità partita per lui; riaquistata la parità numerica il Rapperswill colpisce, Burkhalter porta in vantaggio i suoi, gioia che dura poco più di 5 minuti, Murray segna e partita che torna in equilibrio. Nel terzo periodo nessuna rete, Lugano decimato, Robitaille viene colpito da un malore nella pausa e Thoresen rimedia una penalità partita per aver colpito un giocatore in faccia con il bastone. Anche i supplementari non hanno vincitori così si va ai rigori dove Nordgren mette a segno il rigore decisivo.

Le altre due partite sono state Kloten-Friborgo e Langnau-Zugo, entrambe finite con la vittoria della squadra di casa per 7 a 3. Nella partita di Berna è stato Toms il mattatore della serata, 4 reti per lui, quella dell’1 a 0 dopo 2 minuti mentre il raddoppio allo scadere lo ha segnato Sutter e servono solamente 7 secondi nel secondo periodo a Bieber per portare i suoi sul 3 a 0, arriva anche la quarta rete al 22.17 ad opera di Joggi e al 22.32 il 5 a 0 proprio con Toms. Reazione d’orgoglio per lo Zugo che con Schnyder e Brunner tenta di riaprire la partita. Jeff Toms però non è d’accordo e al 42.11 arriva il 6 a 2, ancora Brunner per gli ospiti va in gol ma al 58.29 la tigre col numero 25 ha ancora fame e firma il definitivo 7 a 3.

Partita più combattuta è stata quella tra Kloten e Friborgo anche se non sembra così perché dopo 4.20 i padroni di casa, sotto i colpi di Liniger e Jenni sono già sul 2 a 0. Wirz prova a tenere in partita i suoi con una rete all 8’ ma un’altra rete di Wirz al 13’ porta il risultato sul 3 a 1. Serve il 4 a 1 di Lindemann al 21.19 per vedere una reazione degli ospiti che arrivano al terzo periodo con lo svantaggio ridotto ad una sola rete, Vauclair e Sprunger in powerplay riaprono la partita. Dopo la prevedibile strigliata di coach Eldebrink ai suoi il Kloten ritorna ad assediare la gabbia dei burgundi che capitola per 3 volte, Von Gunten, Santala e Walser per il 7 a 3 finale.

Servette – Davos 1 – 0 (0:0; 1:0; 0:0)
Rapperswill – Lugano 5 – 4 (2:3; 2:1; 0:0; 0:0; 1:0)
Langnau – Zugo 7 – 3 (2:0; 3:2; 2:1)
Kloten – Friborgo 7 – 3 (3:1; 1:2; 3:0)

1 Zurigo 51 (26)
2 Berna 45 (21)
3 Kloten 45 (23)
4 Davos 44 (24)
5 Lugano 41 (24)
6 Servette 39 (23)
7 Langnau 36 (24)
8 Friborgo 29 (25)
—————
9 Biel 47 (24)
10 Ambrì Piotta 25 (24)
11 Zugo 24 (24)
12 Rapperswill 23 (24)

Tags: