Eurochallenge ad Oslo: l’Italia cede ai padroni di casa solo all’overtime

di CFS

NORVEGIA – ITALIA 2-1ot (0:0)(1:0)(0:1)(1:0)

Ha avuto inizio la stagione della Nazionale senior “targata” Rick Cornacchia: buono l’esordio del Blue team fermato solo all’overtime da una Norvegia nel cui roster figurano giocatori di livello come Thoresen, in forza al Lugano, e come Per-Åge Skrøder e Mats Zuccarello Aasen attualmente tra dei migliori attaccanti del Elitserien svedese, che giocano assieme nel Modo. Primo periodo che finisce a reti inviolate. In prima linea Ansoldi, Scandella e Ramoser a contrastare gli “svedesi” in linea con Bastiansen. La Norvegia si presenta spesso dalle parti di Tragust, specie nei primi minuti del periodo quando prima Ansoldi e poi Trevisani si accomodano in panca puniti. L’estremo italiano riesce comunque a contenere gli attacchi dei norvegesi; l’Italia successivamente ha due occasioni di giocare con l’uomo in più, ma non riesce a finalizzare.

A neanche un minuto dalla fine del primo periodo finiscono contemporaneamente in panca puniti Steve Gallace e Giulio Scandella, e l’Italia paga dazio nel secondo periodo dopo appena 15 secondi quando in 5 contro 3, Mats Zuccarello Aasen su assist di Bastiansen, batte Tragust. La Norvegia continua a pressare, ma Tragust fa buona guardia, ed il Blue Team riesce a passare indenne l’unica inferiorità numerica del periodo per due minuti di penalità inflitti a Pittis.
Nel terzo drittel, in una delle sue solite incursioni a rete in solitaria, Scandella riesce a battere Grotnes per il pareggio italiano. A metà periodo la Norvegia ha un power play a disposizione con Gallace penalizzato, ma poco dopo anche Mortek Ask prende posto nel “box dei cattivi” e nessuna delle compagini riesce ad avvantaggiarsi. Ghiotta occasione per l’Italia al 17.05 per una superiorità numerica con Bastiansen in panca puniti ma non viene sfruttata. Alla sirena che prelude l’overtime, Parco viene colto in fallo e si fa difficile il proseguo dell’Italia nel supplementare dove, giocando in 3 contro 4, riesce a resistere fino all’1.33 quando Mats Trygg mette a segno la rete della vittoria norvegese.
L’Italia che non ha sfigurato al cospetto dei padroni di casa, deve ringraziare Thomas Tragust in buona forma, che con 35 parate su 37 tiri è l’MVP per l’Italia. Sulla sponda norvegese il premio quale miglior giocatore va al difensore Jonas Holøs.

Le reti:
2° periodo: 0:14 Mats Zuccarello Aasen in doppio PP (Marius Holtet, Anders Bastiansen)
3° periodo: 7:07 Giulio Scandella
Overtime: 1:33 Matt Trygg in PP (Mats Zuccarello Aasen, Patrick Thoresen)

Tiri: Norvegia 37 – Italia 16

Norvegia
Portieri Pal Grotnes (Ruben Smith)
Difensori : Jonas Holøs, Tommy Jakobsen, Juha Kaunismäki, Lars Løkken Østli, Mats Trygg, Henrik Ødegaard, Lars Erik Lund,Anders Myrvold
Attaccanti: Morten Ask, Anders Bastiansen, Mads Hansen, Marius Holtet, Lars Erik Spets Kristian Forsberg, Eirik Skadsdammen, Martin Røymark, Richard Nygård, Mats Frøshaug, Per-Åge Skrøder, Mathis Olimb, Patrick Thoresen, Mats Zuccarello Aasen

Italia
Portieri: Thomas Tragust (Andrea Carpano)
Difensori: Cristian Borgatello, Armin Helfer, Michele Strazzabosco, Carter Trevisani, Steven Gallace, Stefano Marchetti, Armin Hofer
Attaccanti: Luca Ansoldi, Anthony Aquino, Giorgio De Bettin, Jonathan Pittis, Rolland Ramoser, Stefano Margoni, Giulio Scandella, Patrick Iannone, Michael Souza, Manuel De Toni, John Parco, Diego Iori, Thomas Pichler.

Nel pomeriggio si è svolto il primo incontro tra Austria e Francia, e gli austriaci hanno avuto la meglio sui transalpini soltanto ai tiri di rigore dopo che la partita era finita 2 a 2 ai tempi regolamentari.
Le reti:
1°periodo: 9:03 Yorrick Treille (F)
2°periodo: 31:30 Marco Pewal(A); 39:42 Laurent Gras
3°periodo: 43:09 Thomas Koch
Ai rigori, tiro decisivo di Thomas Koch

Classifica:
Norvegia, Austria 2 punti
Francia, Italia 1 punto