Dall’inferno del palasesto non si passa

Dopo la sconfitta di misura contro il Casate, i Diavoli si ripresentano sul ghiaccio amico, riuscendo a strappare, a pochi secondi dal termine, 2 punti ad un’ottima Ambrosiana.
Primo periodo che si sblocca al sesto minuto con la rete del capitano ospite, in superiorità numerica.
I Diavoli devono inseguire e pareggiano al 13° con Iuriatti. Al 17.54 l’Ambrosiana sfrutta l’ennesima superiorità e si riporta avanti, ma a un minuto dal termine i rossoneri pareggiano con Fanton.
Secondo drittel molto equilibrato con poche penalità che vede le due formazioni creare molte occasioni ma non sfruttarle, grazie anche alle ottime prestazioni dei due portieri. Al minuto 36.16 l’ambrosiana, implacabile nelle superiorità numeriche, si porta per l’ennesima volta in vantaggio.
L’ultimo periodo, vede molte penalità,che sicuramente hanno influito sull’esito dell’incontro.

I padroni di casa provano a riagguantare il pareggio ma non riescono a sfruttare le molte doppie superiorità.
Al 58.00 la svolta della partita, Iuriatti e due giocatori bianco-verdi prendono penalità partita per un acceso scambio di opinioni. E a un minuti dal termine i padroni di casa tolgono un ottimo goalie, per giocare in 6 contro 4. Il gol del pareggio arriva subito con Lisignoli. Ma a 9 secondi dal termine Milani manda i Diavoli in paradiso. Dopo aver inseguito per tutta la partita, i rossoneri vanno a vincere una partita giocata più con il cuore che con la testa.
Sfortunata e sprecona l’Ambrosiana che vede sfumare i 2 punti proprio sul traguardo.

Prossima partita il 16 novembre a lecco, per cercare di rimanere in vetta alla classifica.

Ufficio comunicazione diavoli.