15a: fortissimamente Wolfsburg, in 3 al comando

di Claudio Brescia

L’incontro clou della serata vedeva opposti i Pinguini di Krefeld, primi in classifica, ai DEM Metro Stars di Düsseldorf, terzi ad un punto, nel derby della Ruhr. Con la vittoria ai rigori dei Metro Stars (la sesta consecutiva), le due squadre si ritrovano 2a e 3a con 27 punti. Ne approfittano i Grizzly Adams di Wolfsburg che, neopromossi, si piazzano al 1° posto (anche loro a 28 punti) con una vittoria che spinge i Freezers di Amburgo al 9° posto. L’emozione dei piani alti della classifica è fatale agli Iserlohn Roosters che perdono 4-1 contro i modesti Ice Tigers di Norimberga. Gli Hannover Scorpions battono gli Augsburger Panther e si portano quinti, ad un punto dalla vetta. Vittoria di prepotenza delle Aquile di Manheim: il team più titolato della Liga fa capire ai campioni in carica del Berlino chi è il più forte con una schiacciante 5-2 che spinge gli Orsi Polari indietro in classifica anche se con 3 recuperi da giocare. In coda vittoria degli Straubing Tigers di Bob Manno che infliggono l’undicesima sconfitta su 15 partite alle Volpi di Duisburg. Andreas Renz degli Squali di Köln celebra la sua 800a partita in DEL con una vittoria sugli Huskies di Kassel: secondo il difensore, che detiene il record di presenze in DEL, “si è trattato solamente di un’altra partita alla caccia dei tre punti”.

In una partita avara di emozioni (23-19 al tiro), il derby della Ruhr ha visto la perfetta alternanza di serie di due reti: i Metro Stars ospiti si aggiudicano il primo tempo con due reti in 6’, mentre all’inizio del 2° periodo sono i Pinguini padroni di casa a segnare due reti di fila in 4’ e 22”. Gli ospiti reagiscono nuovamente con una serie di due reti: dopo solo un minuto dal pareggio, Adam Courchain corona la sua serata e, dopo aver servito due volte il disco decisivo, segna il 2-3 e subito dopo arriva la rete che porta gli ospiti sul 2-4 e che chiude il secondo periodo. Nel terzo drittel sono i Pinguini a mettere a segno l’ennesima serie da due che porta ai supplementari, che si chiudono con un nulla di fatto: ai rigori Adam Courchaine impreziosisce ulteriormente la sua prestazione segnando i due rigori che gelano gli 8.029 del KönigPalast e fissano il risultato sul 4-5 (0:2, 2:2, 2:0, 0:0, 0:1).
Grazie al risultato di Krefeld, i Grizzly Adams di Wolfsburg si aggiudicano il primato in classifica battendo gli Hamburg Freezers per 4-2 (1:1, 2:0, 1:1, 35-40 al tiro). Gli ospiti aprono le marcature all’8’ 14” del primo tempo ma, dopo aver collezionato pochissimi punti nelle ultime due partite, la prima linea del Wolfsburg si ricorda di essere l’attacco migliore delle Liga ed all’11’ 11” Norm Milley, dopo 18 assist, realizza la sua 4a rete in stagione, 1-1. Il 2° tempo vede la supremazia degli ospiti che, con un 10-17 al tiro, chiudono il periodo sullo 0-2 con l’ultima rete su assist di Justin Papineau, che si piazza così 2° in classifica marcatori. Al 6’ 43” Wolfsburg si porta sull’1-4 con Ken Magowan che, con lo stesso numero di goal ed assist (9 e 14), si porta a pari del compagno di linea Papineau a 23 punti tra i marcatori. Al 9’ 29” arriva il goal di Amburgo che fissa il risultato sul 4-2.
Vittoria a sorpresa dei Sinupret Ice Tigers che fermano la corsa degli Iserlohn Roosters con un perentorio 4-1 (1:1, 1:0, 2:0, 36-31 al tiro). Dopo la rete di Iserlohn al 14’ 01” del primo periodo non c’è più storia: i padroni di casa si portano sul pareggio dopo 2’ e da lì inizia il monologo degli Ice Tigers, con Andre Savage che realizza una rete ed un assist e Petr Fical, Michel Periard e Scott King che servono due assist a testa.
Vittoria degli Hannover Scorpions che prima subiscono la rimonta degli Augsburger Panther e poi rimontano a loro volta. Il 4-3 finale (27-25 al tiro) vede i padroni di casa vincitori nel primo tempo (1-0) ed il loro raddoppio nel secondo periodo, prima che gli ospiti ribaltino al situazione con 3 reti in 4 minuti esatti che fissano il parziale sul 2-3. L’ultimo periodo si chiude sul 2-0 che fissa sul 4-3 il finale di una partita in cui i padroni di casa collezionano solo 8 minuti di penalità con 4 falli, mentre gli ospiti collazionano 30 minuti in solo 7 falli grazie a Tomas Slovak e Scott Barney che prendono 2 + 10 ciascuno.
Tutto esaurito alla Sap Arena di Mannheim dove, davanti a 13.600 spettatori in delirio, le Aquile strapazzano gli Orsi Polari di Berlino: più che il 5-2 finale è lo strapotere al tiro (43-26) a rendere evidente la supremazia del team di casa. Nonostante le cifre, secondo l’allenatore del Berlino Don Jackson “il risultato è merito della solida prova di Fredrick Brathwaite (il portiere di casa)”; al contrario, l’impressione generale è che il risultato sia merito della splendida serata di Francois Methot, che ha segnato tre reti, e di Rene Corbet e Jason King, che hanno servito due assist a testa.
Nell’anticipo tra l’ERC Ingolstadt ed i Frankfurt Lions è il tasso tecnico a fare la differenza in favore degli ospiti e, a parte 10 punti e 7 posizioni di distacco in classifica a favore dei Lions, il divario è confermato dalle cifre della serata: considerando la sostanziale parità dei portieri (7° ed 8° in classifica) gli ospiti si sono dimostrati più precisi al tiro segnando 4 reti su 28 tiri contro le 3 marcature su ben 45 tiri dei padroni di casa. Ma, a dispetto delle cifre, la partita è stata a lungo in equilibrio: con 14 tiri per squadra il primo tempo si è chiuso sull’1-1, così come l’ultimo drittel dove si registra un 10-6 al tiro. E’ stato nel periodo centrale che gli ospiti hanno vinto la partita: i padroni di casa sono fortissimamente determinati a vincere e segnano dopo 15” portandosi sul 2-1, ma il tasso tecnico è favorevole a Francoforte fattore che porta al pareggio dopo 1’ ed alla rete del 2-3 a 1’ 30" dalla fine del periodo.
Vittoria dei Kölner Haie in trasferta contro i Kassel Huskies per 2-3 (0:0, 2:2, 0:1, 35-37 al tiro). Dopo lo 0-0 del primo tempo, gli ospiti segnano al 1’ 16” e raddoppiano dopo 23”, mentre i padroni di casa segnano a 56” dalla fine e pareggiano a 30” dalla fine del periodo. Nel 3° drittel Christoph Ullmann sfrutta una superiorità numerica ed al 0’ 32” segna il goal che chiude l’incontro.
Vittoria in rimonta degli Straubing Tigers di Bob Manno contro i Füchse Duisburg per 4-2 (1:0, 3:2, 0:0, 34-22 al tiro). Dopo l’1-0 del primo tempo, Duisburg segna 2 reti in pochi minuti, ma i padroni di casa non ci stanno e ribaltano la situazione con 3 reti consecutive.

Tags: ,