Egna vittoriosa a Varese

Comunicato stampa

VARESE – EGNA 2-4 (1:0)(1:2)(0:2)

Un’occasione sprecata, questa è stata Varese-Egna e il Palalbani continua ad essere terra di conquista per le squadre avversarie, inoltre la fortuna sembra non essere dalla parte dei gialloneri che, già privi di Merzario e Kudrna, sono costretti a rinunciare a Mantovani infortunatosi durante il riscaldamento, la nota lieta è il rientro di Mazzacane dopo circa tre settimane di assenza.
In avvio di gara i ragazzi di Malfatti si propongono subito in avanti, usufruendo di una superiorità Pozzi regala ai propri tifosi il primo sussulto al 2.53, Varese si difende ordinatamente ed argina senza problemi i pericoli portati dagli avversari, soprattutto in power play. Al 9.35 uno scambio Pelikovsky-Fogliopara permette a Rizzi di esibire il proprio repertorio, ma al 12.41 deve capitolare al termine di una mischia della quale Mazzacane trova il jolly che porta in vantaggio i Mastini. Il Fim Group potrebbe raddoppiare poco dopo, al 13.05, con Bortot che trovatosi davanti al goalie altoatesino spara alto. Il periodo di gioco si chiude con un tiro di Simonazzi al 19.55 annullato da Marchetti.

Nella ripresa gli ospiti scendono sul ghiaccio con più determinazione: al 21.22 Gilmozzi impegna il goalie giallonero con un rovescino, 21 secondi più tardi Cristofaro carica alla balaustra un avversario, il capo arbitro è lì a due passi e gli commina la penalità; il power play delle Oche Selvagge colpisce con Simonazzi che trova l’angolo giusto per il pareggio grazie all’assist di Cacciotti. Le azioni più nitide sono create dall’Egna che al 27.50 colpisce il palo con Wunderer, la risposta dei gialloneri è timida e giunge al 28.52 con un dialogo Pozzi-Sorrenti, l’ex Valpellice, però, è sbilanciato e non riesce a ribadire efficacemente in rete. Gli ospiti passano in vantaggio al 33.39 con Andreas Zelger lesto a raccogliere un rebound di Marchetti su tiro di Wunderer. Varese giunge immediatamente al pareggio per merito di Pozzi, in situazione di superiorità, bravo a deviare sottoporta un tiro dalla blu di Fojtik. Al 39.08 Marchetti si esibisce in una parata strepitosa su Cacciotti al quale respinge con il gambale un tiro da breve distanza.
Il terzo tempo si apre con un botta e risposta tra le due formazioni: al 40.14 l’Egna prova a portarsi in vantaggio con Harjula, i Mastini rispondono con Mazzacane che scalda il guantone di Rizzi, dopo un periodo interlocutorio nel quale latitano le azioni degne di note, gli ospiti si portano in vantaggio, al 49.59, con Harjula che trafigge il portiere giallonero al termine di un’azione in contropiede. Varese ha l’occasione di pareggiare al 53.54 con Costa che ben servito da un proprio compagno spreca clamorosamente. Goal sbagliato, goal subito e a mettere in ginocchio i Mastini ci pensa Jolette con un tiro che, prima di insaccarsi, colpisce il palo.
Per Varese ancora una sconfitta che lascia la squadra di Malfatti in fondo alla classifica, il prossimo impegno è previsto per venerdì 24 ottobre a Caldaro, mentre il prossimo turno casalingo è in programma il 9 novembre per il terzo derby stagionale contro il Milano Rossoblu.

Fim Group Varese 2 – Egna 4 (1-0; 1-2; 0-2)
Fim Group Varese: Marchetti (Chiesa); Pelikovsky, Fojtik, Fogliopara, Borghi, Blanc, Rigoni, Valli, Barbieri, Sorrenti, Costa, Bortot, Andreoni, Pozzi, Schifferle, Mazzacane, Cristofaro, Privitera. Coach: Malfatti
Egna: Rizzi (Camin), Stimpfl, Jolette, Delladio, Fischer, Hanspeter, Profanter, Bertignol, Santa, Vill, Simonazzi, Cacciotti, M. Zelger, Walter, A. Zelger, Harjula, Gilmozzi, Wunderer, Pircher, Zambaldi. Coach: Legros
Arbitro: R Manfroi Linesmen: M Manfroi e Niederegger
Marcatori: 12.41 Mazzacane (Costa, Schifferle); 22.00 Simonazzi (Cacciotti) PP; 33.40 A. Zelger (M. Zelger, Wunderer); 34.21 Pozzi (Fojtik) PP; 49.59 Harjula (Cacciotti, Wunderer); 56.17 Jolette (Cacciotti, Harjula)