6ª giornata… alla sirena

di Franca P.

Torna di scena il campionato italiano di hockey su ghiaccio dopo la parentesi poco positiva della Coppa Italia per alcune formazioni della massima serie, sconfitte ed eliminate dalle cadette della serie A2.

SG CORTINA DE VILMONT CHAMPAGNE- SHC FASSA SALUMI LEVONI 5-2 (1-0/2-0/2-2) La capolista Cortina non vuole saperne di fermarsi e ancora una volta fa suo il risultato contro un Fassa apparso più propositivo rispetto alle ultime giornate. Scoiattoli e ladini in parità nel periodo iniziale, ma un colpo di reni di Krestanovich regala ai bellunesi la rete del vantaggio iniziale. Il periodo centrale è di marca tutta bianco blu, arriva di gran botta la seconda rete, mentre il Fassa non colpisce in power play. Goal mancato e goal subito si dice, e, infatti, puntuale il castigatore Souza centra il set e porta i suoi sul tre a zero. Il drittel finale è molto intenso, il Fassa si porta sul tre a uno, McLoed non ci sta e porta di nuovo i suoi avanti, Fassa di nuovo sotto con Van Hoof, ma ancora lo scatenato McLoed infila Tragust e regala ai suoi l’ennesima vittoria.

TEGOLA CANADESE ALLEGHE HOCKEY- HC RED ORANGE PUSTERTAL 4-0 (1-0/2-0/1-0) Valpusteria ultimo in classifica. La sconfitta di stasera contro le civette agordine regala ai lupi questo poco piacevole pensierino di ottobre, al termine di una gara, dove non c’è nera per nessuno dei pusteresi. Groeneveld è in serata di grazia e chiude tutti i varchi possibili e immaginabili, al contrario il portiere del Valpusteria non è certo impeccabile sulla conclusione di Fabrizio Fontanive che porta in vantaggio i suoi. Nel secondo tempo ci pensano dapprima Bilotto e in seguito di nuovo Fontanive ad allungare il passo, mentre i lupi sono incapaci di reagire allo strapotere dei bellunesi in campo. Alla fine il Valpusteria toglie il portiere, ma niente da fare, arriva la quarta e ultima rete delle civette agordine, che festeggiano quindi pure lo shoutout di Groeneveld, il secondo della stagione.

EMISFERO IPERMERCATI ASIAGO HOCKEY- HC INTERSPAR BOLZANO FOXES 1-2 (0-1/1-1/0-1) Asiago che continua la striscia negativa di sconfitte, cinque per la precisione se si pensa al turno di Coppa Italia. Partita che testimonia come i padroni di casa abbiano dato del filo da torcere alle volpi bianco rosse, ma purtroppo è mancato quel pizzico di cinismo, concretezza che Corupe e compagni hanno avuto in alcune occasioni. Certo sia da una parte sia dall’altra ci sono stati errori grossolani, goal già fatti praticamente, ma malamente sprecati da giocatori forse troppo convinti di se stessi. Nel primo drittel si fa avanti Ramoser del Bolzano che capitalizza un’ottima azione di Zisser. Le emozioni sono scarse e si va al secondo tempo, in cui un’azione solitaria del sempre verde Parco da dietro porta sorprende Hakkinen e porta i suoi al pareggio. Anche qui la solita e ripetitiva regola del goal mangiato goal subito non si fa attendere, gli asiaghesi sprecano azioni a non finire e l’immenso mago di Hamilton Corupe arriva come un fulmine e piazza il disco dietro la linea blu alla prima occasione. I minuti finali registrano una tempesta di tiri dei giallo rossi rimasti senza il portiere (tolto per il sesto uomo di movimento), ma il risultato non cambia. Crisi piena quindi per i ragazzi di Camazzola, chiamati a reagire per non crollare sempre più in basso.

SG GENERALI AQUILE FVG PONTEBBA- RITTEN SPORT RENAULT TRUCKS 6-2 (1-1/2-0/3-1) Il Pontebba dopo molte partite torna finalmente alla vittoria in casa, al termine di una gara contro il Ritten Sport che ha evidenziato la non grande condizione fisica esterna dei lupetti dell’altopiano. Il primo tempo illude gli ospiti con Daccordo che realizza il vantaggio, ma è solo un fuoco di paglia, infatti, non tarda ad arrivare la risposta dei padroni di casa grazie a Laroque. Carpano in grande spolvero blocca tutti gli accessi esterni, il Ritten Sport entra in confusione totale e il Pontebba ne approfitta e si porta avanti addirittura sul sei a uno. I lupetti sembrano non dar segni di vita, timide e flebili speranze arrivano da Tudin che accorcia le distanze, ma la partita oramai è compromessa, i friulani tornano alla vittoria dopo lungo tempo e acchiappano il Ritten Sport in classifica a sei punti.

Tags: