Coppa Iatlia il Varese batte il Milano e trova il Bolzano

Comunicato stampa

VARESE – MI ROSSOBLU 4-2 (1:0)(2:2)(1:0)

L’attesa è finita!! Dopo tre anni e sette mesi Varese è tornata a riassaporare l’hockey ad alto livello; e il destino non poteva proporre di meglio: il derby con l’Hockey Milano Rossoblu, nato dalle ceneri del Milano Vipers. Varese-Milano è una classica che, quest’anno, vale l’accesso agli ottavi di finale di Coppa Italia e che mette in palio la sfida contro Bolzano, formazione che attirerà pubblico e probabilmente farà la gioia del cassiere.
Nei primi minuti di gioco l’emozione per il debutto davanti ai propri tifosi blocca i giocatori gialloneri, l’avvio di gara è contratto e Milano imposta il gioco tenendo gli avversari nel proprio terzo difensivo; il primo pericolo della serata è creato da Raymo in situazione di superiorità. I ragazzi di Malfatti, però, escono alla distanza iniziando a macinare gioco: al 4.42 Pozzi, in azione solitaria, si fa parare il tiro, ma al 6.43, in quattro contro quattro, Kudrna s’invola verso Della Bella che è lesto a neutralizzargli il tiro repingendolo, il giallonero recupera il disco, aggira la gabbia e lo cede all’accorrente Bortot che non si lascia pregare ed insacca. I Mastini non mollano ed ora sono loro a dettare i ritmi di gara, anche in inferiorità: all’8.23 una percursione di Pelikowsky costringe Della Bella ad intervenire con il gambale, pochi secondi più tardi Kudrna ruba il disco a centro pista partendo in contropiede, Della Bella non si lascia sorprendere e blocca il tiro. La pressione dei gialloneri è spezzata al 12.36 da un tiro dalla blu di Lunini che non ha alcun esito, il Varese ha voglia di ben figurare e torna a farsi pericoloso con una doppia conclusione di Pozzi e Kudrna al 13.50, Mazzacane non vuol essere da meno e ci prova un minuto più tardi grazie ad un preciso passaggio di Fojtik, ma il goalie rossoblu è in gran serata e non si lascia superare. Il periodo si chiude con una conclusione ravvicinata di Sotlar bloccato da Marchetti.

Due penalità, assegnate a Sorrenti e Pelikowsky, nei primi secondi del periodo centrale costringono i Mastini a giocare in tre contro cinque, Milano non si lascia sfuggire l’occasione e al 21.10 pareggia con Caletti bravo a far passare il disco tra i gambali di Marchetti. La partita si accende improvvisamente al 24.57 con una rete da posizione defilata di Mantovani, merito anche degli assist di Costa e Fojtik; al 26.20 Rigoni colpisce la traversa, i rossoblu, dal canto loro, non intendono più subire gli avversari come nel primo tempo e rispondono al 27.31 con la rete del momentaneo 2-2 di Migliavacca grazie agli assistit di Giudici e Mitterer. Le squadre tirano il fiato creando poche occasioni fino al 38.11 quando Mantovani realizza la personale doppietta con un goal fotocopia del primo.
L’ultima frazione di gioco registra pochi sussulti, la prima vera occasione è di Mantovani al 47.10, ma davanti al portiere rossoblu spreca. Milano cerca la rete del pareggio con Remar al 48.08 senza riuscire ad impensierire Marchetti, poi usufruisce di un power play, ma i pericoli portati da Sotlar e Migliore non riescono a scardinare la gabbia giallonera. I Mastini hanno l’occasione di chiudere la gara tra il 12.27 e il 18.31, in questo frangente il Milano è costretto in più occasioni a far accomodare uno o più uomini in panca puniti, ma il power play stasera per i ragazzi di Malfatti è inefficace. L’ultimo minuto e mezzo è al cardiopalma: Varese con l’uomo in meno, per una penalità fischiata a Costa, è costretto a difendersi, Insam toglie il portiere per l’uomo di movimento in più in cerca del pareggio, ma Kudrna è bravo ad intercettare il disco e a scagliarlo nella porta avversaria regalando ai Mastini l’accesso ai tanto desiderati ottavi di finali che si disputeranno il 14 ottobre
Con l’ultima partita del girone eliminatorio il Real Torino chiude la classifica in testa a quota 5 punti seguito dal Varese a 4 e Milano 0.
Il Fim Group Varese Hockey, dopo le prime amichevoli, ha mostrato condizione ed intesa in miglioramento. Varese c’è, Bolzano è avvertita.

Fim Group Varese Hockey: Marchetti (Chiesa) – Pelikowsky – Fojtik – Fogliopara – Borghi – Blanc – Rigoni – Barbieri – Sorrenti – Costa – Bortot – Andreoni – Mazzacane – Pozzi – Schifferle – Kudrna – Cristofaro – Mantovani – Privitera. Coach: Malfatti
Hockey Milano Rossoblu: Della Bella (Mai) – Re – Lunini – Marchiorato – Sotlar – Raymo – Latin – Slak – Remar – Lorini – Migliore – Caletti – Mitterer – Palla – Migliavacca – Giudici. Coach: Insam
Arbitro: Lottaroli Linesmen: Chiodo e Lambrughi
Penalità: Varese 36 (12/18/6) – Milano 22 (4/8/10)
Tiri: Varese 35 (10/16/9) – Milano 23 (9/10/4)
Marcatori: 1-0 06.43 Bortot (Kudrna)(4 contro 4); 1-1 21.10 Caletti (Re – Sotlar) PP2; 2-1 24.57 Mantovani (Costa); 2-2 27.31 Migliavacca (Mitterer – Giudici); 3-2 38.11 Mantovani (Kudrna – Schifferle); 4-2 59.42 Kudrna PK ENG