Aggiunti un attaccante ed un difensore al roster giallonero

di Fiorenza Z.

I Mastini hanno inserito nel proprio roster due nuovi giocatori: Davide Mantovani e Fabio Rigoni, i quali già da stasera nel primo incontro di Coppa Italia contro il Real Torino potranno essere sul ghiaccio.
Davide Mantovani, nato nel 1987 a Bolzano, attaccante di stecca sinistra, è un giocatore con un notevole potenziale, molto forte fisicamente (180 cm per 80 kg) e dotato di una pattinata veloce e potente. Prodotto del vivaio del HC Bolzano, dopo la trafila nelle giovanili, nel 2004/05 debutta sia in A2 con il Settequerce (5 presenze) sia nella massima Serie con i biancorossi (7 presenze). Con le Volpi altoatesine scende sul ghiaccio altre sei volte nella stagione successiva.
Nel 2006/07, per motivi di studio si trasferisce a Milano; con i Vipers disputa una gara in Serie C Under 26 e 22 partite in Serie A totalizzando 2 assist. Gli accordi di farm team tra la Società milanese e il Valpellice gli permettono di vestire la maglia della Società piemontese in 8 occasioni e di realizzare 7 punti (4 goal e 3 assist). Nello scorso campionato, ancora nelle fila delle Vipere meneghine, ha collezionato 28 presenze.

Mantovani ha indossato anche le maglie della Nazionale Under 18 e Under 20 con le quali ha disputato i Mondiali delle relative categorie.
Fabio Rigoni, difensore destro, classe 79. L’anno scorso era nel roster dell’All Star Piemonte assieme a Blanc e Bortot, dove ha disputato 44 incontri, realizzando 13 punti (6 goal e 7 assist). E’ forse il giocatore che manca per dare più solidità alla difesa giallonera, anche se dopo le uniche due amichevoli contro il Chiasso ed il Valpellice, il reparto difensivo ha dimostrato di essere in netto miglioramento. Fabio Rigoni, nato ad Asiago, ha iniziato la sua carriera sportiva nelle file dell’Asiago in serie A2 nella stagione 96-97 disputando 11 partite. Fa il suo esordio anche in Nazionale nel 97 giocando tutte le 5 partite del Mondiale Juniores. Nel campionato 97-98 ecco il suo esordio sempre con la maglia dell’Asiago scendendo sul ghiaccio solo per due volte. Da qua la decisione di voler giocare costantemente ed ecco che nella stagione 98-99 Rigoni viene richiamato dagli Amatori Asiago di serie A2 dove riesce a disputare 37 gare segnando solo un goal. Rientrato nella prima squadra dell’altopiano veneto, nel campionato 99-00 colleziona 21 presenze. Fabio vuol fare un po’ di esperienza e si accasa all’Hc Pergine sempre nella serie cadetta per disputare la stagione sportiva 00-01 con 32 presenze. Successivamente viene richiamato sull’altopiano per disputare la Coppa Italia con il suo Asiago, per poi far ritorno a Pergine, sempre in serie A2 nel 2001.02. Ma la serie A è ben diversa e qundi l’A&O Asiago lo tessera tra i suoi giocatori per tre stagioni consecutive dal 2001 al 2004. Il suo bagaglio tecnico è destinato a crescere ancora ed ecco che Rigoni approda a Torre Pellice sempre nel campionato di serie A2 per due anni consecutivi: 04-05 e 05-06 disputando rispettivamente 22 e 24 incontri. Il suo peregrinare non ha fine: nel campionato 05-06 torna a giocare in serie A con la maglia dell’Asiago. Nelle ultime due stagioni (06-07 e 07-08) il giocatore veneto trasloca ancora in Piemonte indossando la casacca dell’All Star totalizzando rispettivamente 32 e 40 presenze sul ghiaccio.