Il punto sul mercato.

Di Emanuele Badessi

Ad un mese dal primo face-off della nuova stagione NHL che avverrà ancora una volta in Europa (a Praga si affronteranno Rangers e Lightning, mentre a Stoccolma saranno di fronte Penguins e Senators; entrambe le sfide saranno un’ “home to home” ) facciamo un punto della situazione sui movimenti di mercato delle franchigie nordamericane; un discorso a parte rimane il futuro dell’ ex (per ora) capitano di Toronto Mats Sundin il quale, corteggiato da almeno 6 squadre della lega, ha fatto sapere di non aver ancora preso una decisione sul suo futuro (se ritirarsi dall’ attività agonistica, cambiare casacca rimanendo comunque oltreoceano, oppure accasarsi in Svezia). Nei giorni scorsi il nome di Sundin è stato avvicinato prima ai Canucks, poi agli Habs, i quali avevano ottenuto dai Leafs l’ autorizzazione a contrattare col giocatore svedese diventato Unrestricted Free Agent il 1 luglio scorso, e infine ai Rangers, ma anche quest’ultima notizia (indiscrezione apparsa su alcuni quotidiani nordamericani) è stata seccamente smentita dall’agente del giocatore.

Per quanto riguarda gli addii eccellenti c’è da segnalare quello di Jagr il quale si accasa all’ Avangard Omsk, squadra che parteciperà alla neonata KHL. I Rangers si sono consolati dell’addio al loro capitano mettendo sotto contratto di 2 anni per 8 milioni di dollari il Capitano dei Canucks Mark Naslund. Insieme a Naslund arriveranno nel rooster 2008 delle blueshirts Kalinin da Buffalo, Wade Redden da Ottawa (contratto di 6 anni per un totale di 39 milioni di Dollari), Rissmiller da San Josè, Voros da Minnesota e Zherdev e Fritsche da Columbus. Ai nuovi arrivi si aggiungono poi le conferme di Dawes, Mara, Rozsival e del goalie Valiquette. A Columbus si accasano invece Tyutin e Backman dai Rangers mentre viene confermato dalle Blue Jacket il goalie LeClaire. I tifosi degli Avalanche potranno ammirare ancora per 1 anno il loro capitano Joe Sakic sul ghiaccio del Pepsi Center; sempre Colorado ha raggiunto l’accordo con dei difensori in predicato di diventare free agent: si tratta di Adam Foote e John-Michael Liles. A Tampa arriverà Meszaros da Ottawa in cambio di Philip Kuba, Picard e una prima scelta al draft 2009. I tifosi dei Flames potranno godersi gli arrivi di Cammalleri da Los Angeles e di Bertuzzi dai Ducks;altro addio eccellente è quello di Tanguay che lascia proprio i Flames per accasarsi agli Habs; assieme al giocatore nativo di St. Justine (Quebèc) arriva al Belle Centre anche George Laraque da Pittsburgh. Anche Dallas registra un addio eccellente: Stu Barnes infatti ha annunciato il proprio ritiro dopo 16 anni di carriera NHL; il giocatore rimarrà comunque nell’ organizzazione di Dallas come Assistant Coach. Sul fronte mercato arriva a Dallas da New York Sean Avery.
Chicago, fresca assegnataria del “Winter Classic 2009“, che si terrà il 1° Gennaio al Wrigley Field tra i Blackhawks e i campioni NHL di Detroit, mette sotto contratto Tim Brent dai Pens e Brian Campbell da Buffalo (per lui un contratto di 8 anni con la franchigia dell’ Illinois) oltre al colpo messo a segno il 1° Luglio con l’ ingaggio (per lui contratto di 4 anni) del goalie Cristobal Huet, che lo scorso anno era passato a Febbraio dai Canadiens ai Capitals. Con l’arrivo di Huet a partire è stato Lalime che ha preso la strada per Buffalo dove si contenderà il posto con Miller che ha prolungato l’intesa con i Sabres per altri 5 anni. Da ultima c’è da segnalare la firma per Chicago di Akim Aliu, giovane promessa nigeriana, draftata proprio dalla franchigia di Chicago nel 2007.
Anche S. Josè è molto attiva sul mercato e mette sotto contratto Rob Blake (dai Kings) per 1 anno come Unrestricted free agent oltre a Lukowich e Boyle dai Bolts in cambio di Wishart, Carle (più una prima scelta al draft 2009 e una quarta al draft 2010).
Per quanto riguarda i vincitori della Stanley Cup, dopo il ritiro di Hasek a fare da Backup a Chris Osgood è arrivato, proprio dai rivali della finale di Pittsburgh, Ty Conklin; altro colpo per i Red Wings è l’arrivo, sempre dai Pens di Marian Hossa; questi due acquisti, uniti alle conferme di Stuart, Lilja e Filippula pongono ancora una volta la franchigia di MoTown tra le favorite per la Stanley Cup anche nella stagione che sta per prendere il via.