Il Real è quasi pronto

di Marco Depaoli

Dopo l’iscrizione del Milano a dare respiro al campionato cadetto, il Real nell’ultima settimana si è attivato per un roster da costruire da zero.
In panchina la direzione parla slovacco con Drahoslav Zurek, nato a Ilava nel 1969. Un passato da giocatore del Dubnica in qualità di portiere e una carriera precoce da allenatore iniziata all’età di 22 anni. Dopo diverse stagioni in patria, Zurek ha conquistato lo scudetto under 18 con il Bolzano. Rimasto in Italia, sette anni fa ha iniziato a seguire le giovanili del Real col quale ha conquistato un terzo posto con l’under 16 (1° div) e un secondo posto nel Campionato Under 19 (1° div). Con l’In Line il palmares è ancora più ricco, con 19 titoli Italiani e 19 titoli Interregionali Giovanili.

La sua squadra partirà come tutte affidandosi alla responsabilità data al proprio portiere: ritorna in Piemonte alla ricerca delle sue origini il gigante veronese Federico Bobba, 27enne di 186 cm per 81 Kg di peso. Bobba ha esperienza non solo italiana (come backup a Cortina, Milano e Fassa), ma anche in Spagna per due stagioni, dove ha difeso la gabbia del Gastaiz e del San Sebastian, e soprattutto in Finlandia: nel Sapko Savonlinna in Suomi-sarja (3° lega), e Kiekko-Vantaa e Kerava Haukat in Mestis (2° lega). Lo scorso anno ha portato l’All Stars Torino a giocarsi fino all’ultimo con la Valpe l’accesso alla finale, con l’ottima media del 91% di salvataggi.

Come back-up è in arrivo da Cortina Martino Valle Da Rin, stessa stazza di Bobba e figlio d’arte. L’azzurro tra i convocati delle nazionali juniores (compirà 19 anni a Santo Stefano) due stagioni fa s’è fatto le ossa in Canada dove ha giocato nel lega Midget AA.

In difesa, con Peter Strapaty, già sotto contratto il giovane feltrino Andrea Gorza (ventenne azzurro ex Asiago e Feltreghiaccio) e Manuel Moro (torinese ventunenne ex HC Torino e Valpellice) che cercheranno di dare solidità al reparto.
Sul fronte offensivo a fare da chioccia al gruppo ci sarà Sasha Meneghetti, 31enne zoldano già noto agli appassionati dell’hockey vestendo le maglie di Zoldo, Milano, Cortina, Pontebba e lo scorso anno a Torino in casacca All Stars. Il Real punterà molto su di lui e sul secondo straniero fin ora ingaggiato: Pavol Milec, nato a Liptovsky Mikulas nel 1980, 178cm x 80 Kg, ha militato in Extraliga con la squadra della sua città. L’anno scorso è approdato in Francia nel Dijon, eliminato ai quarti dal Rouen dopo un buon campionato, dove ha realizzato 19 punti in 30 partite. Milec è un’ala destra veloce e tecnica, dal buon gioco di stecca e buona capacità di tiro nonché di copertura in fase difensiva.
Gli altri due ingaggi del nuovo Real sono due giovanissimi. Manuel Lo Presti, dopo aver lasciato Merano, è giunto a Torino negli All Stars col quale nei 47 incontri disputati ha realizzato 37 punti (13 goals e 24 assist). Il giovane venostano ha vestito più volte la maglia azzurra ai mondiali juniores under 18 e under 20.
Tommaso Traversa, fratello dell’estremo difensore della nazionale femminile, giocherà "in casa" nella squadra nella quale è cresciuto. Lo scorso anno ha esordito in A2 con gli All Star Piemonte realizzando 40 punti in 41 partite. Il 18enne torinese ha vinto diversi trofei nelle categorie giovanili sia di ghiaccio che di Inline, vestendo anche la maglia della nazionale.