Finale: Zurigo ad un passo dal titolo. Il Bienne ritorna in serie A

di Matteo P.

Servette-Zurigo 2-3 dr (2-0,0-1,0-1,0-0,0-1)

07:31 1-0 Law
14:15 2-0 Law
29:14 2-1 Blindenbacher
59:12 2-2 Pittis

Terza vittoria di fila per lo Zurigo che, espugnando nuovamente "Les Vernets", si procura il primo match-ball. E dire che gli uomini di Kreis non avevano iniziato nel migliore dei modi la partita, colpiti a freddo dalla doppietta di Kirby Law (subentrato da gara 4 all’infortunato Vigier). Lo Zurigo dalla sua ha avuto però il merito di non scomporsi e, recuperando un goal per tempo (il pareggio di Pittis è arrivato a 48 sec. dal 60’), ha portato la contesa all’overtime. Sull’onda del ritrovato entusiamo gli ospiti hanno messo alle corde il Ginevra, sfiorando a più riprese il goal che avrebbe deciso il confronto. Dopo 20 minuti a reti inviolate si andava così ai rigori, decisi da una fortunosa realizzazione di Alston.

Bienne-Basilea 3-2 (1-0,2-1,0-1)

Dopo 13 anni di purgatorio il glorioso EHC Bienne ritrova la serie A a spese del derelitto Basilea (solo 5 vittorie sull’arco dell’intera stagione!). I ragazzi di Ehlers, trascinati da 7000 spettatori, hanno giocato la partita con le "consuete" armi, attuando un buon gioco difensivo e colpendo con veloci combinazioni. Il Basilea, seppur sensibilmente migliorato rispetto alle prime due gare (grazie anche al cambio alla transenna Laporte -> Williamson), cede così il diritto di giocare in serie A e ora sul futuro della società si addensano densi nuvoloni neri. La B infatti non è destinazione gradita agli investitori che supportano il club e se, come sembra, questi se ne andranno il club potrebbe anche decidere di ripartire dalle leghe minori.
Sul fronte dei neopromossi invece, dopo la naturale euforia, ci sarà subito da pensare al mercato: costruire in pochi mesi una squadra per la A non sarà infatti impresa facile.

SITUAZIONE:

Servette-Zurigo 2-3 (best of seven)
Basilea-Bienne 0-4 (best of seven)

Tags: