HV71 è l’altra finalista

di CFS

Definita anche la seconda finalista,l’HV71, ma la “prima della classe” ha avuto la meglio su un coriaceo Timrå solo alla sesta partita.
Gara uno parte subito “con il botto”: Koskinen serve sulla rossa Axelsson che alza il disco quel tanto che basta per scavalcare un difensore a terra e mettere nell’angolo a destra del portiere. Il raddoppio è ad opera di Hahl in superiorità numerica, mentre alla fine del primo periodo sono già tre le reti grazie ad Andersson che recupera un disco sulla rossa e smarcato insacca. Nel secondo periodo l’HV71 si riavvicina sfruttando due azioni di power play: prima Voutilainen con un tiro dalla blu e poi Åkerman, sempre dalla blu, ottimamente servito da Davidsson. E’ poi la volta dei padroni di casa sfruttare la superiorità numerica con Petri Kokko che si fa tutto il ghiaccio, portandosi dietro i difensori e lasciando l’assist a Pärssinen solo davanti al portiere. Nel terzo periodo Axelsson offre da dietro porta il disco a Sundh per il cinque a due. Il Timrå ha anche un rigore a disposizione per fallo su ultimo uomo, ma Stefan Liv neutralizza. L’HV71 prova anche a togliere il portiere per il sesto uomo di movimento e riesce a segnare il terzo gol(doppietta per Voitilainen) per il 5 a 3 finale.

Gara due con il minimo scarto,2 a 1, va a favore dell’HV71 che mette a segno i due gol nel primo periodo dopo aver messo sotto pressione la difesa avversaria, con Falk che sfrutta un batti e ribatti davanti alla porta difesa da Backlund, e Davidsson che riceve il disco da Thörnberg e dall’altezza del cerchio d’ingaggio insacca. Secondo periodo senza grosse emozioni, mentre terzo periodo con vari capovolgimenti di forte con Hynning che dimezza lo svantaggio per il 2 a 1 e le "Aquile rosse" provano anche a togliere il portiere ma il risultato non cambia.
Gara tre: parte bene l’HV71 che sfrutta un ”infortunio” di Backlund, il cui disco tirato da Thörnberg è deviato in porta dal pattino dello stesso portiere dopo appena dodici secondi di gioco e raddoppia con Luoma in power play con un tiro centrale dalla blu. Nel secondo periodo il Timrå si riorganizza e dimezza lo svantaggio con Sundh che sfrutta il traffico davanti alla porta. Dopo aver colpito anche un palo, finalmente arriva il meritato pareggio con Pyöräla ben servito sottoporta da Hahl. Pyörälä mette poi a segno la propria doppietta personale segnando la rete del sorpasso con un ottimo scambio con Pärssinen. Infine l’annullamento del gol di Puistola per uomo in area porta la serie a favore della squadra di casa.
Gara quattro e l’HV71 fa sentire il suo “peso” e regola 4 a 0 la partita e si riporta in parità nella serie. Inizia Jari Kauppila che sfrutta un batti e ribatti davanti alla porta difesa da Backlund e raddoppia con Petrasek in power play ben servito sottoporta da Thörnberg. Nel secondo periodo i padroni di casa prendono d’assalto la porta del Timrå e Backlund ha il suo ben d’affare a fermare tutti gli attacchi avversari. Nel terzo periodo Davidsson segna la terza rete, mentre il quarto sigillo è ad opera di Kauppila che ruba il disco al difensore avversario e Falk segna l’empy net gol in inferiorità numerica.
Gara cinque e la bilancia pesa dal lato dell’HV71 che passa in casa per 3 a 1. Subito fa sentire il fiato sul collo a Backlund (mentre Liv resta abbastanza inoperoso)che deve capitolare al quindicesimo minuto per mano di Fredriksson che devia sottoporta, coprendo Backlund, il disco scagliato da Kauppila. Nel secondo periodo si rivede il Timrå, ma Liv sempre presente con ottime parate su Moe, Axelsson e Sundh. Nel terzo periodo, nel momento di maggior pressione ecco Thörnberg che recupera il disco e s’invola in contropiede e segna il raddoppio. Nel terzo periodo gli ospiti accorciano le distanze con una bella azione corale ben orchestrata da Tenkrat che serve Hinning che dalla balaustra offre l’assist centrale sulla blu a Robin Jonsson che insacca. Ma a spegnere gli entusiasmi ci pensa Kauppila ben imbeccato da Falk che fa passare il disco tra i gambali di Backlund per il tre a uno finale.
Gara sei e l’HV71 si presenta alla E.On Arena deciso a sfruttare il mach ball della serie. Tutto si risolve nel primo periodo: sono i padroni di casa a pressare ed a passare in vantaggio con Andersson ben servito da Axelsson. Ci pensa Petrasek ad impattare che tira in rete ben servito da Voutilainen che recupera un rimbalzo del portiere ed offre il disco al compagno smarcato. Il sorpasso ad opera di Åkerman che davanti porta vedendo arrivare il difensore finta il tiro, si riaggiusta il disco e mette in rete. Negli altri due periodi sono le “Aquile rosse” a pressare per riuscire ad impattare partita e serie, ma Liv si ricorda di essere anche uno dei portieri dalla nazionale svedese e non lascia passare nulla, per festeggiare con i compagni alla sirena l’ingresso in finale.
La prima partita inizierà il 7 aprile Linköpings HC – HV 71