L’Italia sconfitta dall’Austria saluta la promozione

di Marco Depaoli

Contro un’Austria quadrata e implacabile s’è infranto il sogno azzurro di promozione alla DIV I.
In porta viene scelta ancora Chiara Traversa, e le austriache chiudono già il primo tempo in vantaggio di 3-0 con la doppietta di Altmann e l’ultima rete della Schwarzler. Le due giovanissime bomber austriache, rispettivamente classe 1988 e 1987 e in forza al Linköpings in Svezia e al Bemidji State University, erano già in testa alla classifica a punti.
In avvio del secondo tempo l’Austria trova ancora la rete con l’assist della Altmann all’attaccante delle Sabres Vienna Esther Kantor, che convince l’allenatore azzurro Liberatore a sostituire Traversa (nemmeno l’80% di salvataggi per lei) per la bolzanina Giulia Mazzocchi. Il gesto serve anche per dare la scossa alle azzurre che trovano la rete con Valentina Bettarini in powerplay su assist di Diana Da Rugna.

Al 25° Eleonora Dal Prà si fa sorprendere dal capoarbitro americano Blair con un gancio di bastone che costa il 5-1 dell’incontenibile Altmann. Le azzurre non mollano e riprendono in mano la partita a testa bassa con la rete ancora bolzanina di Evelyn Bazzanella, assistita da Pallaoro.
In conclusione di drittel l’Italia prende troppe penalità: Florian due volte per colpo di bastone, Bettarini e De Rocco. Si crea così in avvio di ripresa un doppio powerplay che le austriache concretizzano in 16 secondi a firma di Kantor. Per la terza volta le ragazze di Liberatore reagiscono subito e si rifanno sotto in meno di due minuti ancora con Bazzanella, su assist della piemontese De la Forest. Nella terza frazione l’Italia spinge sempre di più e l’Austria è costretta a ricorrere alle penalità: 8 in altrettanti minuti. Nel doppio powerplay l’agordina Sabina Viel su assist di Bettarini con Mazzocchi fuori dai pali per giocare in 6 contro 3, riuscendo solo ad accorciare il passivo sul 4-6. L’arrembaggio a porta sguarnita continua fino all’ultimo secondo ma l’Austria riesce ad avere la meglio.
L’Italia esce sconfitta per 6-4 ma, primo tempo a parte, ha giocato alla pari con le fortissime ragazze d’Oltrebrennero, se non facendo di meglio. Il computo dei tiri parla infatti di 32 pari, con parziali dati da 9-18, 11-8, 12-6. L’Austria ha spinto con la linea imprendibile data da Kantor (2 gol e 3 assist), Schwarzler (1+1) e Altmann (3-2).
L’Austria battendo l’Italia è ora matematicamente promossa in DIV I indipendentemente dal risultato della Danimarca, essendo stata sconfitta nello scontro diretto.
Per l’Italia appuntamento a domani contro le danesi alle ore 16 italiane. Vincere potrebbe voler dire medaglia di bronzo.

Penultima giornata:
Olanda-Corea 0-4
Austria-Italia 6-4
Australia-Danimarca ore 19.30 ore italiane

Classifica:
Austria 12
Danimarca 6*
Corea 6
Italia 5
Olanda 4
Australia 0*
* Una partita in meno

Austria-Italia 6-4
Marcatori. 1° tempo: 4.28 1-0 Altmann (Kantor, PP1), 8.53 2-0 Altmann (Kantor), 19.39 3-0 Schwarzler (Altmann). 2° tempo: 0.26 4-0 Kantor (Altmann), 2.56 Bettarini (Da Rugna, PP1), 25.20 5-1 Altmann (Kantor, PP1), 6.18 5-2 Bazzanella (De la Forest). 3° tempo: 0.16 6-2 Kantor (Schwarzler, PP2), 2.44 6-3 Bazzanella (De la Forest), 18.27 6-4 Viel (Bettarini, PP2).
Penalità: 24-20

La promozione dell’Austria in DIV I e la retrocessione dell’Australia in DIV III si aggiungono agli altri vedetti dei tornei già conclusisi.

DIV IV
Nel mondiale più basso dominio dell’Islanda che una volta superata la Romania (padroni di casa) alla prima giornata per 4-3, approfittando della sconfitta degli stessi rumeni con la Nuova Zelanda alla seconda per 7-2, ha subito allungato in classifica. Tutto facile con un 9-0 alla Turchia, 9-1 al Sud Africa e 3-0 all’Estonia. Ottimo torneo anche per le neozelandesi con 5 marcatrici tra le prime 10 migliori del torneo.
Ultimo posto mondiale per la Turchia, zero punti e un passivo impressionante di 3 reti fatte e 50 subite. 41 tiri effettuati in 5 partite, 298 subiti.

Nuova Zelanda-Sud Africa 9-1 (1-1, 5-0, 3-0)
Turchia-Estonia 1-8 (0-3, 1-1, 0-4)
Romania-Islanda 3-4 (1-2, 1-1, 1-1)
Sud Africa-Estonia 1-2 (1-1 0-0 0-1)
Islanda-Turchia 9-0 (3-0 4-0 2-0)
Romania-Nuova Zelanda 2-7 (0-2 2-4 0-1)
Sud Africa-Islanda 1-9 (0-5 0-2 1-2)
Romania-Turchia 9-1 (1-0 3-1 5-0)
Nuova Zelanda-Estonia 4-1 (1-0 0-0 3-1)
Islanda-Nuova Zelanda 5-1 (2-0 2-0 1-1)
Turchia-Sud Africa 1-8 (0-3 0-3 1-2)
Estonia-Romania 0-8 (0-3 0-2 0-3)
Estonia-Islanda 0-3 (0-2 0-0 0-1)
Nuova Zelanda-Turchia 16-0 (6-0, 7-0, 3-0)
Sud Africa-Romania stasera ore 4-3o.t. (3-2, 0-1, 0-0, 1-0)

Classifica: Islanda 15, Nuova Zelanda 12, Romania 7, Estonia 6, Sud Africa 5, Turchia 0
* una partita in meno

Miglior portiere: HALLDORSDOTTIR Karitas, Islanda
Miglior difensore: LEWIS Annabelle, Nuova Zelanda
Miglior attaccante: DOBONDI Magdolna, Romania

DIV III
Non ancora disputato, è in programma dal 6 al 14 aprile in Ungheria, a Miskolc.
Presenti Belgio, Croazia, Gran Bretagna, Ungheria, Corea del Sud, Slovenia.

DIV I
Disputatosi a Ventspils in Lettonia, ha visto le padrone di casa retrocedere a sorpresa. A nulla è servita l’ultima vittoria con il Kazakhistan, già promosso matematicamente ai danni della Slovacchia, colpa la sconfitta nello scontro diretto contro la Norvegia alla prima giornata e lo scherzetto delle stesse scandinave che hanno perso con la Francia (vittoriosa con le baltiche per 1-0), salva così all’ultima partita ai danni della Lettonia.

Repubblica Ceca-Francia 3-1 (1-0 1-0 1-1)
Slovacchia-Kazakhistan 1-5 (1-2 0-2 0-1)
Norvegia-Lettonia 3-1 (0-0 2-1 1-0)
Francia-Slovacchia 1-5 (1-1 0-3 0-1)
Kazakhistan-Norvegia 3-2 (1-0 1-0 1-2)
Lettonia-Repubblica Ceca 3-4 (1-1 1-0 1-3)
Slovacchia-Norvegia 3-2 (1-1 1-0 1-1)
Kazakhistan-Repubblica Ceca 3-1 (2-1 1-0 0-0)
Lettonia-Francia 0-1 (0-0 0-1 0-0)
Norvegia-Repubblica Ceca 2-3dr (1-0 0-1 1-1 0-0 0-1)
Francia-Kazakhistan 1-2 (1-1 0-0 0-1)
Lettonia-Slovacchia 2-3dr (1-0 0-1 1-1 0-0 0-1)
Repubblica Ceca-Slovacchia 1-2 (0-1 0-0 1-1)
Francia-Norvegia 3-2 (1-0 1-0 1-2)
Kazakhistan-Lettonia 1-3 (1-0 0-3 0-0)

Classifica: Kazakhistan 12, Slovacchia 11, Repubblica Ceca 8, Francia 6, Norvegia e Lettonia 4

Miglior portiere: OMCIKOVA Zuzana, Slovacchia
Miglior difensore: SHTELMAISTER Tatyana, Kazakhstan
Miglior attaccante: KOKA Iveta, Lettonia

Top Division
Dal 4 al 12 aprile ad Harbin, in Cina.
Presenti Canada, USA; Russia, Svezia, Svizzera, Finlandia, Germania, Cina e Giappone.