Bolzano gela le vipere ai supplementari

di F. Prina

Bolzano vince fuori casa e si porta in vantaggio per 2 a 1 nel conteggio della serie cogliendo un’importante vittoria cercata con molta determinazione dopo aver dovuto rincorrere i rossoblu per tutto l’incontro.
Milano decisamente imballato, pesante sui pattini, giocatori fermi sulle gambe e spesso in affanno, errori banali, terza linea in sofferenza specie sul piano fisico, pessima gestione del power play ed anche un pizzico di sfortuna hanno influenzato pesantemente l’andamento dell’incontro conclusosi positivamente per la grintosa, determinata e più convinta compagine biancorossa.
Si vede subito che per Milano è dura con un Borgatello in serata di grazia (minutaggio altissimo per il difensore ex Milano) che serve due preziosi a Jardine che costringe Szuper subito a sventare gli assalti. Dopo una pericolosa azione bolzanina con il disco che si ferma a due passi dalla linea di porta senza che nessuno riesca ad intervenire è finalmente il Milano, con Stephenson al 7’ a farsi vivo dalle parti di Groeneveld tirando a lato e poi con Day con nessuno degli avanti rossoblu lesto ad intervenire sulla ribattuta del goalie avversario.
Occasione limpidissima per le volpi ancora con Jardine che cerca di saltare Szuper ma questi riesce a deviare col gambale. Sfortunate le vipere con Scandella da posizione alquanto angolata a cogliere un palo basso alla destra di Groeneveld.
A meno di due minuti dalla fine del periodo Milano in vantaggio con Kelly, in 4 contro 4 per le penalità a Corupe e Stephenson, che con un potente tiro diagonale gela il portiere.
Reazione biancorossa immediata con Luca Ansoldi che salta una marmorea difesa milanese ma non Szuper.
Il drittel si chiude con una incursione di Day in contropiede sulla cui botta il numero 30 devia di spalla.
Periodo centrale che vede subito Bolzano in 5 contro 4, fuori Trevisani, ma che non riesce a gestire efficacemente la superiorità ed in seguito sfiora due volte il pari con Rolly Ramoser ed ancora Luca Ansoldi.
Le volpi insistono la pressione offensiva ed al 29’ e 04” con Zisser, di rovescio, si portano in parità. L’incontro continua senza grosse occasioni fino al 34’ e 53” quando una bella azione milanese insistita caparbiamente da Greg Day lo vede, assistito da Iannone, bucare il goalie alto atesino.
A pochi secondi dal termine del secondo parziale di gioco è Abel a saggiare la prontezza di riflessi di Szuper.
Milano pare in debito di ossigeno oltre che di concentrazione ed in apertura di terzo drittel consente al Bolzano in inferiorità numerica di cogliere il pareggio con Walcher dopo aver perso un disco nel proprio terzo difensivo catturato da Corupe per l’assist vincente.
Viper sfortunate con Strazzabosco a prendere una travrsa su un forte tiro dalla distanza.
Milano continua però a faticare a contenere gli avversari ed è ancora Bolzano a rendersi pericoloso con Mihaly il cui disco danza pericolosamente davanti alla linea di porta prima di finire a lato.
Appena le vipere riescono a ritrovarsi vanno nuovamente in vantaggio; discesa di Scandella e servizio preciso all’accorrente Stephenson che spara in rete. 3 a 2 e partita ancora in salita per i biancorossi che non si perdono d’animo e si gettano in avanti senza riuscire a scardinare la porta milanese. A due minuti dal termine, dopo il time out chiesto da Dumont, Groeneveld si accomoda in panchina per lasciare spazio al sesto uomo di movimento cercando il tutto per tutto e la mossa viene premiata con la rete del 3 a 3 siglata da Ramoser dopo una serie di tiri e rebound di Szuper.
Ultima emozione dei tempi regolamentari regalata da Scandella, solita discesa solitaria, il cui tiro è bloccato con il corpo dal portiere olandese.
E’ poco dopo l’avvio del tempo supplementare, 61’ e 46” che Milano fa harakiri con Iannone che perde un disco banale, sul lato sinistro del terzo biancorosso, a favore di Corupe che si invola centralmente con i milanesi a fare le belle statuine e guardare la discesa solitaria del numero 15 bolzanino senza intervenire, tiro, rete della vittoria e Bolzano sul 2 a 1 nella serie.
Giovedì al Pala Onda partita da ultima spiaggia per la formazione di Insam.

HC JUNIOR MILANO VIPERS- HC BOLZANO INTERSPAR d.t.s. 3 – 4 (1-0) (1-1) (1-2) (0-1)

Marcatori: KELLY R. (MIL SCANDELLA G. , LEHTINEN M.) 18:01, ZISSER S. (BOL ANSOLDI L. , PETRUIC N.) 29:04, DAY G. (MIL IANNONE P.) 34:53, WALCHER C. (BOL CORUPE J. , RAMOSER F.) 43:43, STEPHENSON S. (MIL SCANDELLA G. , KURTZ J.) 50:23, RAMOSER R. in 6 contro 5 (BOL PITTIS J.) 58:32, CORUPE J. (BOL RAMOSER R.) 61:46

HC JUNIOR MILANO VIPERS: DELLA BELLA P. (44), SZUPER L. (31); KELLY R. (54), KURTZ J. (17), LEHTINEN M. (4), RE A. (5), STRAZZABOSCO M. (96), TREVISANI C. (3), RAYMO M. (22), MAIR J. (40); CALETTI E. (15), DAY G. (49), EVANS B. (16), IANNONE P. (14), INSAM M. (8), LEFEBVRE P. (67), LORINI F. (88), MANTOVANI D. (51), MAZZACANE C. (27), MIGLIORE T. (91), SCANDELLA G. (10), STEPHENSON S. (25) All. INSAM A.

HC BOLZANO INTERSPAR: GROENEVELD P. (30), RUSSO A. (1); BORGATELLO C. (50), HAJT C. (77), HUBER A. (42), PETRUIC N. (7), RAMOSER F. (87), ABEL J. (28); ANSOLDI L. (71), ANSOLDI M. (16), CORUPE J. (15), FAGGIONI F. (27), JARDINE R. (19), MIHALY A. (24), PITTIS J. (39), RAMOSER R. (11), STOCKER M. (79), WALCHER C. (3), ZISSER S. (2) All. DUMONT J.

Tiri: Milano 35 (13, 8, 13) – Bolzano 35 (9, 12, 13)
Penalità: Milano 16 (4, 4, 8) – Bolzano 12 (4, 0, 8)

Capo Arbitro : LOTTAROLI FABIO
Linesmen: CHIODO PIER LORENZO e LAMBRUGHI FABRIZIO
Spettatori : 2137

Tags: