gara1 playoff e playout. Bene il Lugano, perde l’Ambrì

Di Fabio Bertolini

Serata agrodolce per il Ticino in questo primo turno di playout, se l’Ambrì cade a Langnau in una partita in cui deve sempre inseguire l’avversario questo non si può dire per il Lugano, 6 reti ad un Basilea che conferma la sua debolezza dimostrata anche nella stagione regolare.
Langnau sempre padrone dell’incontro e praticamente chiude l’incontro nei primi 40 minuti andando a segno per 5 volte con Bieber, Sutter, Toms, Blum e Moggi; mentre l’Ambrì Piotta ci prova, anche se deve sempre inseguire e le reti di Duca e Bianchi non fanno mai partire la rimonta sperata, mentre il terzo gol di Kutlak all’ultimo minuto serve solo a rendere meno amara la sconfitta.
Nell’altra partita, alla Resega il Lugano strapazza l’ultima della regoular season, il Basilea con un 6 a 1 senza storia. Di T. Vauclair, Murray, Naser, Sannitz, Romy e Happola le reti spalmate nei tre tempi mentre il gol della bandiera degli ospiti arriva al 22’ e porta la firma di Gerber.

Nei quarti di finale dei playoff 3 vittorie casalinghe, per Berna, Zugo e Servette mentre Zurigo espugna Kloten.
Parte subito forte il Berna che dopo 2 minuti si trova in vantaggio grazie a una rete di Bordeleau, passano un altro paio di minuti e arriva il pareggio del Friborgo con Chouinard. Squadra di casa torna a spingere e ritrova il 2 a 1 messo a segno da Ramzi, ma è nel secondo tempo che la squadra della capitale mette una pezza sulla partita con due reti in pochi minuti di Jobin e Leuenberger, ma incredibilmente il Friborgo non molla e nell’ultimo periodo ritorna in partita andando a segno due volte con Montadon e Pluss, ma nell’assalto finale gli ospiti non trovano fortuna e Bartschi mette a segno la rete del definitivo 5 a 3.
Servette si impone solo ai rigori contro la settima della stagione regolare, in una partita molto tirata dove la prima rete si vede solo al 39’, ed è il Rapperswill ad andare in vantaggio con una rete di Nordgren; i ginevrini riescono a raggiungere al pareggio solo a 2 minuti dalla fine grazie a Law e si va ai supplementari dove le due squadre non riescono a trovare la via del gol, quindi shootout e il solito Kolnik fa si che gara 1 sia del Servette.
Quarta contro quinta vuol dire Zugo contro Davos e anche in questo caso la miglior classificata in stagione si porta a casa gara1, partita con solamente 3 gol e 2 sono per la squadra di casa e vengono messi a segno nel primo tempo con Meier e DiPietro. La rete del Davos arriva nel secondo periodo, al 32’ Daigle realizza l’unica marcatura del suo team infatti a nulla valgono gli ultimi tentativi di scardinare la difesa dello Zugo e partita che termina sul 2 a 1.
Nell’unica vittoria in trasferta lo Zurigo domina il gara1 con il risultato di 5 a 1 e l’unica rete del Kloten arriva al 30’ con Rintanen quando però gli ospiti ne avevano già fatte 3 grazie a Sejna, Pittis e Gardner. Nell’ultimo periodo ancora monologo dello Zurigo che va a segno altre due volte con Monnet e Alston.

Tags: