5ª giornata di master round e 7ª di relegation round… alla sirena

di Alessandro R.

MILANO-RITTEN 8-4: Goleada del Milano alla prima della classe: mattatore della serata l’oriundo azzurro Giulio Scandella, autore di una tripletta, ma sugli scudi anche Evans con due gol. Il risultato punisce più di quanto non abbia detto il ghiaccio: i rittner buam -infatti- per due tempi hanno giocato alla pari dei forti milanesi, ma nel terzo periodo, forse anche a causa delle assenze (fuori Tuzzolini, Daccordo e Scelfo) sono crollati lasciando via libera all’inarrestabile progressione delle vipere milanesi. Da segnalare anche la serata no di Cloutier, addirittura sostituito dal suo vice Niederstatter, all’esordio stagionale.

BOLZANO-FASSA 3-1: Accade tutto in un periodo, il secondo: al 24° Walcher sblocca la situazione in mischia; tre minuti più tardi Corupe devia un missile di Insam per il 2-0. Al 33° il Fassa dimezza lo svantaggio in powerplay con Herrison, ma in quaranta secondi Zisser, dopo una bella combinazione, ristabilisce le distanze. Nel terzo tempo un po’ di nervosismo, ma succede davvero poco; inutile il tentativo di Mair di giocarsi la carta del sesto uomo di movimento al posto di Tragust: il Bolzano non segna, ma il pari non arriva.

ALLEGHE-PONTEBBA 4-3: Dopo la batosta del derby le civette tornano a volare nella sfida delicata contro il Pontebba. Con Lino DeToni, Lorenzi e Debiasio fuori (i primi due per infortunio, il difensore per squalifica), gli agordini girano a con soli tre difensori a lungo, con il giovanissimo Milos Ganz a dare qualche cambio. Provano a scappare con Cavanaugh le aquile, ma una rapida doppietta di Harder fa rimettere avanti il muso all’Alleghe. Un contropiede di Aquino sul finale del primo periodo regala il pari a Margoni e compagni. L’allungo decisivo arriva nella prima parte del secondo periodo, grazie alle reti di Bicio Fontanive e di Chitarroni: la rete di Cooper riaccende le speranze friulane, ma Hell (che forse ha qualcosa da farsi perdonare dopo il derby) questa sera è davvero una muraglia. Il risultato non cambia più, l’Alleghe vince ed agguanta la seconda piazza di un compattissimo ed equilibratissimo relegation round, facendo scivolare il Pontebba al quarto ed ultimo posto valido per il playoff.

VALPUSTERIA-CORTINA 4-2: Al LungoRienza le squadre scendono sul ghiaccio entrambe con piglio molto combattivo: ne esce un match molto combatutto e piacevole, che i lupi riescono a fare proprio solo nel finale. Primo tempo ad appannaggio dei padroni di casa, che chiudono avanti grazie alla rete di Souza. Nel secondo drittel Ramsted illude con il pari, ma dopo soli otto secondi Chelodi sigla il nuovo vantaggio ampezzano. Nell’ultimo periodo, pareggio in apertura di Rizzo; quando l’incontro sembra destinato a concludersi con il pari e le due squadre -specie il Valpusteria- sembrano aver allentato la pressione, Calle Bergstrom trova la rete del vantaggio a quattro minuti dalla sirena. Nel finale, senza Maund in porta, arriva anche il 4-2 (Adduono) a suggellare la vittoria dei volitivi lupi pusteresi.

Tags: