Torna alla vittoria il Ritten Sport

di Christopher

RITTEN SPORT-FASSA 5-2 (0:0; 4:2; 1:0)

La terza giornata del Master Round propone Renon – Fassa. La capolista dopo il pareggio casalingo col Milano e la sconfitta maturata in piena "zona Cesarini" a Bolzano ritorna alla vittoria contro un buon Fassa. I Rittner Buam sono privi di Tuzzolino, Astashenko, Smith e "Lollo" Daccordo che si é fatto male proprio ieri in allenamento, mentre nel Fassa mancano Ceresa e Harrison. Brutto primo tempo con occasioni da ambo le parti, Scelfo e Tudin, da parte dei padroni di casa, Locatin e D'Amour per il Fassa vicino alla prima marcatura, ma la frazione si chiude a reti bianche.
Passano appena ventiquattro secondi nella frazione centrale ed é vantaggio Renon: Shawn Mather ruba un disco a Stefano Marchetti che sbaglia completamente l’uscita di zona, il canadese non perdona siglando l´uno a zero al 20'24". Al 23° doppio power play dei ladini e pareggio siglato da Bourassa con assistenza di Watson e Barber per l’1 a 1. Poco dopo è Scelfo che davanti alla gabbia di Tragust sbaglia malamente. Il Renon si porta di nuovo in avanti, ancora Mather che insacca davanti a Tragust, 2-1, rete realizzata in superioritá con Dominic D'Amour in panca puniti. La pronta replica dei ladini con Julian Mascarin: il giovane attaccante sigla la rete sotto misura, l´incolpevole Cloutier non può far niente, 2-2. Il Fassa preme ma coglie solo la traversa. I Rittner Buam si portano in vantaggio al 34'19", con Scelfo che serve Olson, sul tiro di polso dell’americano "Tschomby" Tragust non fa buona guardia, gran bel gol e 3-2. I padroni di casa si portano sul doppio vantaggio al 38'15" quando Dorigatti entra nel terzo avversario e serve Scelfo ed il beniamino di casa mette il disco alto sotto l´incrocio dove Tragust non può arrivare, 4-2. Il secondo terzo si chiude senza altri sussulti.

Nel terzo ed ultimo drittel il Renon controlla la gara chiudendo ogni spazio al Fassa, i ladini ci provano sempre, le conclusioni di Schaafsma e compagni sono sempre pericolose, ma Cloutier é sempre presente anche quando si scontra malamente con Ovington (48°). Al 52° è Mather che colpisce in pieno il montante. Alla fine (57'13") un contropiede micidiale di Mather e Tudin concluso da Gruber porta il cinque a due e la prima vittoria nel master round per il Ritten.

Arbitri Lottaroli con Chiodo e Lambrughi.

Ritten Sport
CLOUTIER F. NIEDERSTAETTER J. BREGENZER B. EGGER A. GRUBER I. HAFNER M. PLONER F. PLONER K. VODRAZKA J.
BUSTREO P. DORIGATTI E. MATHER S. OLSON J. RASOM M. ROTTENSTEINER A. SCELFO E , TUDIN D. , UNTERFRAUNER T.

Fassa
FAVRE M. TRAGUST T.
BOURASSA J. DAMOUR D. DANTONE T. GANZ R. MANFROI S. MARCHETTI S. OVINGTON C.
BARBER G. FELICETTI L. IORI D. LOCATIN R. MASCARIN J. PIFFER D. PLANCHENSTEINER L. SCHAAFSMA J. SPARBER M. WATSON G.

Marcatori
MATHER S. (RASOM M.) 20:24, 1-0.
BOURASSA J. ( WATSON G. , BARBER G.) 23:36, 1-1.
MATHER S. ( DORIGATTI E. , OLSON J.) 25:24, 2-1.
MASCARIN J. ( LOCATIN R. , PIFFER D.) 26:13, 2-2.
OLSON J. (SCELFO E. , GRUBER I.) 34:19, 3-2.
SCELFO E. ( DORIGATTI E. VODRAZKA J.) 38:15, 4-2.
GRUBER I. ( TUDIN D. , MATHER S.) 57:13 5-2.