3ª giornata di Master Round e 4ª giornata di Relegation Round… alla sirena

di Alessandro R.

RITTEN-FASSA 5-2: I rittner Buam centrano la prima vittoria del Master Round ai danni del Fassa, che non riesce a dare seguito ai buoni segnali mostrati sabato a Milano. Il primo tempo è equilibrato ma poco spettacolare ed il punteggio rimane inchiodato sullo 0-0. Bastano pochi secondi nel periodo centrale a Mather per sbloccare l’incontro. Batti e ribatti fino al 26°: prima Bourassa pareggia i conti, poi ancora Mather riporta in vantaggio i suoi ed infine Mascarin segna per il 2-2. L’allungo decisivo per i padroni di casa arriva al 34° e al 38°, quando Olson e Scelfo scavano un solco difficile da colmare. Nel finale di partita gloria anche per Dorigatti, che finalizza un bel contropiede con i suoi in penalty killing.

BOLZANO-MILANO 0-5: La sorpresa della giornata arriva dal Palaonda, ed il tonfo dei padroni di casa è di quelli che pesano. Senza Insam e Hajit difesa raffazzonata per il Bolzano; per il Milano pesante il forfait di Stephenson. Il derby di sabato deve aver prosciugato le energie dei padroni di casa, apparsi molli e in balia dell’avversario: ottima comunque la prova di Szuper. I tre gol di Iannone e l’ottima prestazione di Day (un gol e un assist spettacolare per la terza rete della serata) sono dei segnali confrotanti per i meneghini, in vista dei playoff.

ALLEGHE-VALPUSTERIA 5-1: Dopo le deludenti ultime prestazioni, le civette ripartono da dove si erano fermate, e cioè battere il Valpusteria. Come nell’ultima partita di regular season, l’incontro è a senso unico: le reti di Veggiato, N.Fontanive, Clarke, Jakobsen e M.DeToni stendono dei lupi troppo remissivi, incapaci di svegliarsi neppure dopo la rete del provvisorio 1-3 (Oberrauch). Froma ritrovata per l’Alleghe? I punti di vantaggio sull’Asiago sembrano sufficienti per il Brunico: l’importante è non adagiarsi sugli allori…

PONTEBBA-ASIAGO 4-2: Bastano 11 secondi all’Asiago per capire che nn è serata: 11 secondi sufficienti al Pontebba per prendre il largo con la rete di Cavanaugh. I leoni replicano con Stanley, ma la doppietta di Cavanaugh ristabilisce le disatanze. Aquino e Parco, con le loro reti, mandano agli archivi un primo tempo non ricco di emozioni, mentre con la marcatura ancora di Aquino nei secondi finali l’incontro finisce a sancire una mezza condanna per gli stellati.

Tags: