Timeout

di Marco N.

Siamo entrati in piena bagarre per la conquista delle posizioni finali prima dei playoff e le partite sono sempre più tirate. Il Master Round vede un Bolzano sempre più in forma e vincente, mentre sembra che Milano Fassa e Ritten si attestino sullo stesso livello di gioco, con frequenti pareggi che rispecchiano appunto la situazione di equilibrio. La classifica parla del Ritten ancora primo, ma col Bolzano che ha già rosicchiato gran parte del distacco avvicinandosi a soli 2 punti. Leggermente più staccate Milano e Fassa. Risultati a sorpresa nel Relegation Round, con il Val Pusteria che chiude queste prime 3 gare con l’incredibile record di 13 gol fatti e 21 subiti; ciononostante rimane primo nella classifica del proprio girone. A pari punti un sorprendente Pontebba, che sembra aver trovato bel gioco e solidità, a lungo inseguiti nel corso della regular season. Segue il Cortina: gli ampezzani che dopo il sontuoso 9 a 1 rifilato al Val Pusteria strappano a fatica un pareggio in casa dell’Asiago. L’Alleghe ha dovuto subire una brutta battuta d’arresto in quel di Pontebba, squadra più in forma del girone, e si trova ora in penultima posizione. Dedichiamo una pagina speciale all’Asiago, che raccoglie meno di quanto semina, ma che ritrova nel tabellino di Sabato la firma del falco Lucio Topatigh, un pezzo di storia dell’hockey italiano, giunto ormai ad una sola presenza dalle 1000, una milestone, o pietra miliare che dir si voglia che farà scuola per molti anni a venire.

Buon hockey a tutti!