Il Fassa rimonta tre reti alle vipere

di Fabrizio Prina

MILANO – FASSA 4–4 (2:1; 2:1; 0:2)

Un Fassa mai rassegnato imita il Milano di Collalbo e rimonta tre reti costringendo i milanesi ad un pari piuttosto amaro avendo avuto, i rossoblù, la partita in pugno dalla metà del secondo periodo.
Fassa senza Dantone e Milano senza Lorini per la seconda giornata del Master Round.
Avvio veloce con squadre determinate e Milano che parte forte anche se la prima occasione è fassana con Szuper che sbaglia un disimpegno di cui nessun attaccante bianco blù approfitta. Dopo un paio di conclusioni insidiose di Barber e Harrison Milano passa 7’ e 24" con Lefebvre in contropiede che trafigge dopo una galoppata da metà campo Tragust. Fassa reagisce immediatamente e coglie il pari al 8’ e 39" con Barber che dalla destra, dopo un errore della difesa milanese all’altezza della linea blu, batte Szuper con un preciso tiro. Le Vipere commettono qualche errore di troppo in fase difensiva ma tengono in mano le redini della partita con il Fassa che risponde colpo su colpo agli attacchi dei padroni di casa. Al 13’ gli animi si accendono e scoppiano due risse che costano ad Harrison prima un 2 + 10 e nemmeno due minuti dopo, ancora seduto in panca puniti, un 10 + 20 per insulti al capo arbitro e per aver preso a pugni il divisorio in plexiglass tra la panchina e il tavolo dei cronometristi. Un Harrison arrabbiatissimo per il goal preso dal Fassa in inferiorità al 15’ e 04" su errore di Tragust che non trattiene un disco scagliato da Evans sul quale si avventa Stephenson per il 2 a 1 dei rossoblù.

L’avvio del secondo drittel è da brivido per i tifosi milanesi a causa di due rapidissimi e pericolosi contropiede fassani che non creano alla fine danni alla gabbia di Szuper. E’ invece Milano ad allungare sul 3 a 1 grazie ad Insam che insacca un assist di Scandella su un disco lavorato da Kurtz. I trentini non ci stanno e si buttano in avanti con Milano a difendere bene anche una doppia inferiorità. I giovani del Milano in questi mesi sono cresciuti e si vede e la terza linea porta a 4 i goals delle Vipere con un bellissimo tiro al volo in diagonale di Migliore al 30’ e 44". Il Milano ha ormai la partita in pugno ed è avanti di tre reti ma i bianco blù non si arrendono ed al 31’ e 55 Kurtz per fermare un contropiede velocissimo non trova altra alternativa che lanciare il bastone a deviare il disco con Cassol che decreta un rigore che Barber, tra un assordante selva di fischi, realizza. Dopo un palo di Kelly e Szuper costretto abilmente a chiudere l’angolo a Schaafsma, il drittel termina sul 4 a 2 per Milano.
Il Fassa si porta a meno uno dal Milano in avvio di terzo tempo con Schaafsma in mezzo ad una mischia furibonda davanti allo slot di Szuper che protesta a lungo con Cassol. Il Fassa ora ci crede ed è nuovamente in partita mentre le vipere appaiono un pò stanche ma attaccano per allungare ed è Scandella a provarci con un fulminante contropiede dalla propria linea blù che a tu per tu con Tragust il numero 10 delle vipere non riesce per un soffio ad insaccare. La partita resta in bilico con azioni da ambo le parti e qualche accenno di rissa fino al 58’ e 30" quando D’Amour gela i rossoblù e la tifoseria con un preciso tiro che trova l’unico buco tra una selva di giocatori davanti a Szuper con il goalie milanese coperto da avversari e compagni al momento del tiro.
Finisce 4 a 4 con rammarico dei milanesi per la vittoria gettata al vento e con un Fassa che ha dimostrato grande determinazione e di averci creduto per tutta la partita.
Da segnalare, in relazione al gemellaggio tra i Vipers e i Rhinos Milano la presenza del quarterback Stocco in rappresentanza della società di football americano.

HC JUNIOR MILANO – SHC FASSA 4 – 4 (2-1) (2-1) (0-2)

Marcatori: LEFEBVRE P. ( DAY G.) 07:24, BARBER G. ( FELICETTI L. , BOURASSA J.) 08:39, STEPHENSON S. ( EVANS B. , KELLY R.) 15:04, INSAM M. ( SCANDELLA G. , KURTZ J.) 25:45, MIGLIORE T. 30:44, BARBER G. 31:55, SCHAAFSMA J. 44:44, D’AMOUR D. ( FELICETTI L. , IORI D.) 58:30

HC Junior Milano Vipers: DELLA BELLA P. (44), SZUPER L. (31); KELLY R. (54), KURTZ J. (17), LEHTINEN M. (4), MAIR J. (40), STRAZZABOSCO M. (96), TREVISANI C. (3), RAYMO M. (22); CALETTI E. (15), DAY G. (49), EVANS B. (16), IANNONE P. (14), INSAM M. (8), LEFEBVRE P. (67), MANTOVANI D. (51), MAZZACANE C. (27), MIGLIORE T. (91), SCANDELLA G. (10), STEPHENSON S. (25). All. INSAM

SHC Fassa: FAVRE M. (44), TRAGUST T. (34); BOURASSA J. (7), CERESA D. (19), DAMOUR D. (74), GANZ R. (16), MANFROI S. (55), MARCHETTI S. (23), OVINGTON C. (24); BARBER G. (18), FELICETTI L. (15), HARRISON T. (33), IORI D. (4), LOCATIN R. (9), MASCARIN J. (21), PIFFER D. (5), PLANCHENSTEINER L. (11), SCHAAFSMA J. (83), SPARBER M. (90), WATSON G. (14). All. MAIR

Tiri Milano: 35 (10, 11, 14)
Tiri Fassa: 31 (13, 10, 8)

Penalità Milano: 10 (2, 6, 2)
Penalità Fassa: 52 (42, 6, 4)

Capo arbitro: CASSOL – Linesmen: REBESCHIN, STELLA

Spettatori: 1034

Tags: