Pontebba – Alleghe: Una prima da manuale

di Fabio Bertolini

PONTEBBA – ALLEGHE 4-1 (1:0; 1:0; 2:1)

Esordio per le Generali nel relegation round che, dopo aver riposato alla prima giornata, di fronte a pochi intimi ricevono al Vuerich la visita dell’Alleghe. Le aquile per questa partita devono rinunciare a Stumpfer (infortunato) e Burgess, nelle file degli agordini invece mancano Lorenzi e Lino De Toni. Arbitrano l’incontro S. Stella con M. Stella e Moschen.
È il Pontebba ad iniziare meglio la partita e può godere già dopo 40 secondi di 2 minuti di superiorità, a Job viene fischiata una trattenuta col bastone. Aquile gestiscono bene il disco in questo powerplay e arrivano alla conclusione con Margoni dopo 20 secondi, tiro ben parato da Hell, che però si fa insaccare all’1.32 quando un disco di Armani arriva ancora al capitano dei friulani che, dalla blu, tira e porta in vantaggio la sua squadra, 1 a 0. La reazione dell’Alleghe arriva solo al 2.50, quando questa volta i 2 minuti di penalità sono per un ostruzione di Eronen, e i biancorossi concludono con Halkidis, Job e Clarke; tutti tiri dalla blu dove Carpano chiude alla grande. La grossa occasione è per le Aquile, dopo appena 10 secondi dallo scadere della penalità, Cavanaugh parte in contropiede, serve in mezzo Aquino che però tira centrale su Hell. Fase di gioco spezzettata, numerosi fischi per fuorigioco e liberazioni vietate e l’occasione arriva solo all’8.00 con un tiro di Fontanive parato, mentre la replica dei friulani è per mano di Betti dalla blu al 9.45 e mezzominuto più tardi arriva un’altra penalità, questa volta i 2 minuti vanno a Rigoni per ostruzione. L’Alleghe in superiorità arriva si rende pericoloso con i tiri dalla blu di Jacobsen e Bilotto, entrambi parati da Carpano, ma lascia spazi che vengono sfruttati da Kalmikov che all’11.54 si rende molto pericoloso. Veneti alla ricerca del pareggio in questo finire di tempo, negli ultimi 3 minuti è un vero assedio, le conclusioni di Veggiato (2 volte), Halkidis, De Biasio, Jacobsen non possono nulla contro il muro eretto da un grande Carpano e il primo periodo si chiude sull’1 a 0 per il Pontebba.

Seconda fase di gioco che inizia con le Aquile a far la partita, Aquino al 22.30 prova a entrare ma trova chiusa la porta di Hell, stessa sorte hanno i tiri di Cavanaugh un minuto più tardi e di Kalmikov al 23.55. Altro powerplay per l’Alleghe al 24.48 Stella vede una carica scorretta di Betti, bruttissima superiorità questa degli ospiti, arrivano solo al tiro con Clarke e come sempre l’occasione più ghiotta ce l’ha, appena scaduta la penalità, il Pontebba, con Romano che riceve il disco sulla blu, arriva da solo di fronte a Hell ma riesce a parare. Sempre gli ospiti che spingono, ma non trovano il gol come al 27.35 con De Toni o al 28.58 dove Harder riceve un disco in mezzo, e da solo riesce a buttarlo a lato. Pontebba in difficoltà in questa fase di gioco e Carpano sale in cattedra, prima su un tiro di Halkidis poi para alla grande su Veggiato al 30.25, la risposta delle Aquile arriva ancora con una bella conclusione di Kalmikov al 31.19. Altro fischio di Stella per mandare in panca puniti qualcuno, questa volta i 2 minuti sono per Clarke reo di un colpo col bastone. Power play inguardabile questo del Pontebba, nessuna conclusione, neanche un accenno di azione; penalità che passa velocemente e Carpano deve di nuovo impegnarsi su un tiro di Fabrizio Fontanive. 36.43 arriva la perla, il raddoppio del Pontebba, Cooper serve a centro ghiaccio Ciresa, che vede Rigoni avanzare sulla sinistra, gli serve un assist d’oro di prima intenzione e il 48 dei friulani fa partire un gran tiro che vale il raddoppio delle Aquile, 2 a 0. Uno dei gol più belli della stagione questo di Rigoni. Aquile che continuano a pressare le civette ed è Margoni che ci prova al 37.42 ma il tiro finisce a lato di poco, poi con una conclusione di Lutz dalla blu a 40 secondi dal termine. Ultima azione del tempo con Jacobsen che al 39.55 trova pronto Carpano.
Terzo periodo che inizia col botto, passano 39 secondi e Cavanaugh serve Cooper che dalla blu fa partire una bordata ed è il 3 a 0 per il Pontebba. Alleghe che prova a rientrare in partita prima con De Toni poi due volte con Sundblad, specialmente il secondo tiro fa esaltare quel grande portiere che è Carpano. La risposta dei friulani arriva al 46.05 con Margoni, molto ispirato questa sera, che però trova una bellissima parata di Hell. Al 48.00 gli animi si accendono, Hecl carica un alleghese (scorretta secondo Stella), c’è un’altra carica di Alberto Fontanive, sempre scorretta per il capo arbitro; si ferma il gioco e nella mischia generale spunta lo scontro tra Cooper e Lang che ricevono entrambi 2 minuti per eccessiva durezza. La squadra ad uscirne meglio da queste penalità è il Pontebba che arriva al tiro al 49.42 con Margoni. Aquile di nuovo pericolose al 51.10 quando Aquino è in mezzo, riesce a girarsi, tira e trova una grande risposta di Hell con il gambale; sul continuare dell’azione si alza nuovamente il braccio di Stella che al 51.19 fischia 2 minuti a Bilotto per trattenuta. Altro brutto powerplay delle Aquile, è l’Alleghe a farsi pericoloso prima con Chitarroni e al 52.31 riesce anche a trovare il gol. Liberazione vietata del Pontebba, gli agordini vincono l’ingaggio, tiro da qualche metro dentro la blu di De Biasio e il disco insacca per la prima volta la rete dei friulani che prendono il gol in superiorità numerica. Alleghe che a questo punto crede nella rimonta e ci provano ancora con De Biasio e Bilotto dalla blu, la risposta delle Aquile è con Carlsson che, con un tiro centrale non impegna più di tanto Hell, e di nuovo Bilotto per i biancorossi. Al 57.35 Carlsson avanza sulla destra, subisce un aggancio col bastone da Halkidis e cade a terra, il gioco si ferma e Stella da 2 minuti al 22 alleghese e 2 minuti allo svedese dei friulani per tuffo. A questo punto Ivany le prova tutte e toglie il portiere, passa un minuto e c’è un’altra penalità per i locali con Cooper che prende 2 minuti per aggancio col bastone e il tecnico dell’Alleghe chiama un time-out. Il Pontebba che gioca in 4vs6 subisce l’offensiva dei veneti e al 59.15 Carpano fa vedere che merita la maglia della nazionale con un vero e proprio miracolo sulla conclusione di Sundblad. La partita non è finita, infatti arriva il quarto gol delle Aquile: Armani conquista il disco, serve Margoni che dalla sua metà campo fa partire un tiro rasoghiaccio che entra nella porta libera e fa gioire i presenti sugli spalti per il definitivo 4 a 1.
Grande, grandissima vittoria questa delle Generali, in una partita diventata sempre più bella con l’avanzare del tempo e impreziosita dal grande gol di Rigoni, ha visto una buonissima prestazione del neo arrivato Kalmikov, e una ottima di Margoni, autore di una doppietta ma pericoloso in tante altre occasioni per la sua squadra. 2 punti che permettono ai friulani di raggiungere il secondo posto nel girone, in compagnia proprio di Alleghe e Cortina ma con una partita in meno. Prossima partita sabato a Brunico contro il Val Pusteria che vorrà riscattarsi dal brutto 9 a 1 di ieri.

MARCATORI
1 – 0 01.32 PP Margoni (Armani, Carlsson)
2 – 0 36.43 Rigoni (Ciresa, Cooper)
3 – 0 40.39 Cooper (Romano, Cavanaugh)
3 – 1 52.31 PK De Biasio (Harder, Lang)
4 – 1 59.26 PK EE Margoni (Armani, Hecl)

PENALITA’
PONTEBBA: 14’ (4 + 2 + 8)
ALLEGHE: 12’ (2 + 2 + 8)

TIRI:

PONTEBBA: 34
ALLEGHE: 36

SPETTATORI: 537

FORMAZIONI
PONTEBBA: Dell’Olio, Carpano; Hecl, Armani, Eronen, Betti, Cooper, Lutz; Carlsson, Romano, Kalmikov, Vernaccini, Ciresa, Margoni, Demetz, Aquino, Rigoni, Cavanaugh.

ALLEGHE: Moretti, Hell; Bilotto, De Biasio, Jacobsen, Ganz, Halkidis; Job, Sundblad, Fontanive N, Veggiato, Harder, Clarke, Chitarroni, De Toni, Da Tos, Lang, Fontanive A, Fontanive F.