Milano rimonta e pareggia a Collalbo

di Christopher

RITTEN SPORT – MILANO: 3-3 (2:0; 1:1; 0:2)

Nella prima giornata del Master Round il Milano pareggia a Collalbo e porta a casa il primo punto nel quinto confronto col Renon. I Rittner Buam sul ghiaccio senza lo squalificato Tony Tuzzolino e senza Paolo Bustreo fuori per influenza, mentre nel Milano esordio del nuovo innesto Greg Day.
L´inizio è tutto dei padroni di casa, infatti il Renon nei primi due minuti crea tre occasioni da rete, ma il disco non vuole entrare in porta: Dorigatti, Tudin e Emanuel Scelfo i protagonisti nell’inizio del match. Al quinto minuto Mark Smith viene colpito al volto, per il canadese partita finita per problemi ad un occhio. Il Milano si rende pericoloso con Lefebvre e Greg Day ma Cloutier, portiere di casa, si dimostra attento. Il vantaggio casalingo al 13'44": Vodrazka dà un disco in avanti per Scelfo che prima perde il puck poi lo recupera e lo dà a Shawn Mather che batte Szuper siglando l'uno a zero. I meneghini non demordono, guadagnano una superioritá, ma nulla di fatto. Il Ritten Sport in inferioritá raddoppia al 17'11" con Alex Egger su bell’invito di Scelfo, 2:0. Fine della prima frazione.
I padroni di casa non cambiano ritmo nemmeno nel secondo tempo. Szuper para molto bene sullo scatenato Mather. Mentre Stephenson, in ombra guesta sera, si fa parare il tiro da Cloutier. Un veloce contropiede porta il terzo gol per i Rittner Buam: Rottensteiner pesca Rasom che aspetta Egger di rimorchio ed il terzino spara il disco sotto l´incrocio dei pali per il 3-0. A questo punto si pensa ad una nuova vittoria dei Buam, ma i meneghini riaccendono la gara con la rete di Iannone al 37'49", ben servito da Greg Day: 3-1. Sul tiro di polso Cloutier non può fare niente. Subito dopo Kaspars Astashenko esce dalla pista ghiacciata per infortunio al polso. La frazione centrale si chiude 3-1.
Nel terzo ed ultimo tempo il Milano esce più convinto dagli spogliatoi. Il Renon soffre: Dan Tudin è in panca puniti quando Day verticalizza per Lefebvre, disco che arriva a Iannone che mette il puck in rete per il 3-2. Matteo Rasom al 47’ ha la possibilità di chiudere la gara ma Levente Szuper ci mette una pezza, parando col gambale un tiro a colpo sicuro. Gli ospiti ci credono, il Renon accusa il colpo, così arriva il pareggio definitivo al 53'03": Caletti lavora un disco, lo passa a Kurtz che fulmina Cloutier dalla linea blu per il definitivo 3-3. Il Milano si accontenta del punto guadagnato rimontando nel finale.

Tabellino:
13'44" – 1:0 Mather (Scelfo, Vodrazka)
17'11" – 2:0 Egger (Scelfo, Gruber)
31'48" – 3:0 Egger (Rasom, Rottensteiner)
37'49" – 3:1 Iannone (Day, Lefebvre)
44'28" – 3:2 Iannone (Day, Lefebvre)
53'03" – 3:3 Kurtz (Caletti)

RENON: Cloutier (Niederestatter); Bregenzer, Egger, Gruber, Hafner, Ploner, Vodrazka; Bustreo, Daccordo, Dorigatti, Mather, Olson, Rasom, Rottensteiner, Scelfo, Smith, Tudin, Unterfrauner. All. Paul Adey.

MILANO:Szuper (Della Bella); Lehtinen, Trevisani, Kurtz, Raymo, Mair, Kelly, Strazzabosco; Insam, Scandella, Day, Iannone, Caletti, Evans, Stephenson, Mazzacane, Mantovani, Lefebvre, Migliore. All. Adolf Insam.

Tags: