Un gesto sconsiderato macchia l’impresa dell’Agordo

di Marco Depaoli

L’Agordo a sorpresa riapre il campionato vincendo in 48 ore le due sfide contro il Bolzano e riducendo il gap da 5 a un solo punto di svantaggio, rendendo ancora più amaro il punto perso lasciato alle All Stars Piemonte alle prime battute del campionato. Alle Eagles bastava vincere una partita per aggiudicarsi il titolo e dopo il primo tempo del primo match ball di venerdì conclusosi sul 3-0 con le reti di Sparer (5.22 in powerplay) e nell’ultimo minuto di Hofer (19.03) e Rainer (19:51), c’era già aria di festa. Era l’ultima partita della canadese mattatrice in EWHL, Kathleen Dowdall, prima del ritorno Oltreoceano, e le aquilotte speravano di festeggiare in casa la vittoria finale con la giocatrice che ha regalato al Bolzano tante vittorie.
L’Agordo sembrava dovesse ingoiare l’ennesimo amaro rospo e nemmeno la rete di De Rocco nel secondo tempo (2:20) sembrava presagire l’incredibile. Al 48:16 del terzo periodo Zandegiacomo accorcia ulteriormente e negli ultimi 7 minuti arriva il sorpasso alle bolzanine affossate dalle penalità (48 minuti contro i 10 veneti) con la doppietta di Sabina Viel che finalizza due powerplay (53:13 e 57:12).

Galvanizzate dall’essere tornate con i denti sulla terra dall’inferno, domenica ad Alleghe la musica si ripete. E’ ancora il Bolzano senza più la canadese a passare in vantaggio (Beatrix Lager all’8:35 e Rainer al 27:41) ed è ancora l’Agordo a impattare entrambe le volte (Da Rugna al 24:59 e Zandegiacomo al 41:35). La rete della vittoria e del quasi riaggancio in classifica di Toffano arriva al 47:22.
Nel prossimo turno, domenica 17, il Bolzano ospiterà le All Stars con non più la sicurezza di prima: un passo falso contro la squadra sulla carta molto più debole potrebbe risultare fatale. Flyers docet.
Sabato 23 la penultima sfida tra Agordo e Eagles ad Alleghe (il giorno prima della trasferta giallonera a Pinerolo) che verrà replicata sempre al De Toni il 2 marzo.
Nel finale di partita di domenica avviene un fatto increscioso tra Giorgio Dal Prà e l’estremo difensore del Bolzano: dopo uno scambio di "cortesie" verbali in pista, il vicepresidente agordino (ora dimissionario) sferra fuori dallo spogliatoio un calcio alla sedicenne Giulia Mazzocchi. Ciò ha riportato l’hockey su ghiaccio alla ribalta con ampi spazi sui mass media locali e nazionali. Come mai ha avuto l’hockey femminile, forse nemmeno all’Olimpiade.

EAGLES BOLZANO – AGORDO 3-4 (3-0, 0-1, 0-3) recupero della quarta giornata
AGORDO – EAGLES BOLZANO 3-2 (0-1, 1-1, 2-0)

Classifica dopo 8 partite ciascuna:
Bolzano 12
Agordo 11
AS Piemonte 1

prossime partite:
Bolzano – AS Piemonte 17/2
Agordo – Bolzano 23/2
AS Piemonte – Agordo 24/2
Agordo – Bolzano 2/3
Agordo – AS Piemonte 8/3
Bolzano – AS Piemonte 9/3