Tecnochem Bergamo – Black Angels: 11-4

comunicato stampa

Partita giocata sottotono questa coi black angels, formazione meneghina che i nostri ragazzi incontravano per la prima volta in questo campionato, ma che sapevamo più che alla nostra portata …
Ci si è subito resi conto che sarebbe stata una partita tranquilla e la abbiamo giocata per i primi 2 tempi con troppa tranquillità e spensieratezza, soprattutto in panchina, troppe risate e troppe persone che sentendosi investiti allenatori, parlano ….
Coach Spiriti coadiuvato da Cicilano scelgono per questo match di disporre i nostri ragazzi a 3 linee cercando così di fare giocare tutti i presenti.

Al minuto 4.46 segna il primo goal Caterino su azione personale che si conclude con un bello slap rasoghiaccio.

Viene imitato da Romeo al min 8.44 e da Zagni a 9.07.

A questo punto i black angels vanno in goal con Trinetti che segna al termine di una bella azione personale ad un Capoferri che ha ben figurato nel difendere la gabbia di casa.

I nostri riprendono a fare gioco non riuscendo però a finalizzare le azioni, cercando a tutti i costi lo sviluppo di azioni troppo manovrate, e cercando troppo spesso un gioco spettacolo, che proprio, ad alcuni di noi, non appartiene…
Segnamo ancora con Cicilano assistito da Caterino a 15:28.

Primo the caldo per tutti e prime parole di coach Spiriti che redarguisce i ragazzi per la poca lucidità nello sviluppo e nella finalizzazione del gioco…

Si riprende e a 24 secondi dopo l’inizio del secondo tempo segna Pau assistito dal solito Caterino per il momentaneo 5 – 1 ma sempre esprimendo una esigua percentuale del nostro reale potenziale…

Forse, di questo troppo lassismo approfittano i nostri avversari che, sempre con il solito Trinetti vanno in goal al 27’ e al 33’…

Ci pensa coach Spiriti a porre fine alla momentanea aridita’ dei nostri attaccanti egnando al 37 ‘ e a 39:58 concludendo il secondo drittel sul 7 – 3 …

Si ritorna a 2 linee d’attacco cercando un gioco meno manovrato e più concreto e così si va a cominciare il terzo tempo dove nonostante i "sermoni" in panchina i nostri vanno a segno dopo 8 interminabili minuti: al 48’ con Pau replicando poi con Lisignoli al 49’.

Trinetti si supera e fa poker su disattenzione dei nostri difensori facendo valere la sua superiore freschezza atletica e tecnica, ma anche coach Spiriti segna il suo personale hat trick siglando il definitivo 11 – 4.

Da segnalare inoltre le troppe penalità che i Nostri giocatori si sono fatti infliggere contrapposte al gioco regolare degli angeli neri (18 Tecnochem 6 BA).

Per la prossima giornata si osserverà una giornata di riposo per poi incontrare un‘altra formazione meneghina: il CUS Milano.

Un saluto a tutti e buon Hockey
M.Favaro