Russian Superleague 2007/08: la situazione alla pausa di Febbraio

di Alessandro Seren Rosso

Continua la cavalcata solitaria del Salavat Yulajev in testa alla classifica, seppur la squadra di abbia lasciato qualche punto di troppo agli inseguitori in seguito a sconfitte contro squadre di basso livello come l’HC MVD. Guidato da Perezhogin, capocannoniere della squadra con 20 gol, il team capolista ha 110 punti, vale a dire otto di vantaggio sul Metallurg Magnitogorsk, già laureatosi campione d’Europa a gennaio. I campioni in carica possono contare sulla miglior difesa del campionato cifre alla mano, e su un roster di livello assoluto. Nell’ultima partita si sono però dovuti arrendere ai rigori al Khimik. Terzo posto per il lanciatissimo CSKA, che nelle ultime giornate ha raccolto dei risultati non da poco essendosi imposto sull’Avangard ad Omsk per 6-3 e sulla Dinamo nel derby casalingo per 3-0. In quarta posizione, pari punti con la squadra moscovita, troviamo il Lokomotiv Yaroslavl, che però sembra aver perso un po’ della brillantezza di inizio stagione, infatti nelle ultime due partite sono arrivate due sconfitte rispettivamente contro Khimik (in casa) e Dinamo.

Quinta piazza per l’SKA, a quota 91, vale a dire un punto dietro la coppia CSKA-Lokomotiv. Con un Sushinsky ringiovanito, la squadra pietroburghese appare forte, con un gioco ben organizzato. Anche per l’SKA però sono arrivate due rovesci nelle ultime due giornate, affrontando Severstal e Avangard. In sesta posizione, con 87 punti, troviamo i vice campioni dell’Ak Bars Kazan. Dopo l’inizio disastroso, la squadra di Morozov e compagni ha inanellato una serie di risultati positivi conclusasi soltanto lo scorso 31 gennaio con la sconfitta ai rigori a Khabarovsk contro l’Amur. I bianco verdi sono probabilmente la squadra più in forma del campionato. A tre punti di distanza troviamo un’altra squadra particolarmente in forma, il Khimik. La squadra di Mytischi può contare su un Mozyakin mai così forte e su un cast di supporto di tutto rispetto. Sarà interessante seguire questa squadra nei playoffs, che si annunciano molto equilibrati.
Ottava posizione, staccata di ben tredici punti, la Dinamo, segue l’Avangard staccato di una lunghezza. Decimo posto a 68 punti per l’HC MVD, squadra che comunque sta andando oltre ogni aspettativa. A pari punti troviamo il Lada Togliatti. Dodicesimo posto per Severstal, a quota 66.
63 punti in classifica per un’altra squadra che sta andando oltre ogni previsione, cioè il Traktor Chelyabinsk. Squadra interessante, ha molti giovani che girano nelle varie linee, tra cui Dadonov, Voinov e il portiere Alistratov, che è il terzo portiere nella storia dell’hockey russo e sovietico a debuttare in così giovane età (17 anni), insieme a Tretiak e Medvedev. C’è da augurarsi che segua la strada del primo e non del secondo. A un punto di distanza si piazza l’accoppiata Spartak-Metallurg Nk, squadra in ripresa dopo aver passato qualche mese intorno alla penultima posizione. Chiudono la classifica Vityaz, Neftekhimik, Amur, Sibir e i neo promossi del Torpedo Nizhniy Novgorod. Le ostilità riprenderanno il tredici febbraio, con lo scontro di cartello Dinamo – Metallurg Mg.

Tags: