Anche l’Appiano si inchina ai biancorossi – acquistato lo slovacco Jan Jas

di Paolo Vola:
hcvalpellice.com

Diciamolo subito: contro l’Appiano è stata una bella partita e la Valpe ha vinto con un merito che va ben al di là del risultato di 3 a 1.
Ospiti rimaneggiati per l’assenza del bomber Barkman e con Saul in non perfette condizioni fisiche, biancorossi al gran completo e smaniosi di continuare a dettr legge al Cotta Morandini (finora tutte vittorie tranne un pari proprio con l’Appiano).
Primo tempo da incorniciare con la Valpe subito in goal grazie ad una prodezza di Tomasello, gran protagonista della serata, lanciato in controfuga da Siren e Grossi con la Valpe da 10 secondi in penalty killing; grande velocità, bucata la difesa dell’Appiano e beffato Pichler di giustezza.
E’ invece un powerplay al 12.34 a dare il raddoppio; solito inserimento con “taglio” di Ismo Siren ben servito da Tomasello da dietro porta e disco in rete, imparabile per Pichler (assist anche di Stricker). Il match comunque è combattuto e gli ospiti insidiano più volte la gabbia di un attento Demetz.

Il secondo tempo è un assedio Valpe con Pichler gran protagonista (ben 21 tiri solo nel periodo, saranno 48 contro 27 alla fine); traversa di Stricker, occasionissime per un po’ tutti davanti allo slot e rete fotocopia di Tomasello , sempre in penalty killing, ben lanciato da Stricker e Siren a 27.20.
Il 3 a 0 dominato determina una piccola flessione all’inizio del terzo tempo che consente a Martini in superiorità numerica (fuori Lizotte) di accorciare le distanze.
L’Appiano ci crede e comincia a giocare duro, l’arbitro Bagozza, fino a quel momento inflessibile, lascia giocare e la partita diventa tesa e spettacolare.
Ancora grandi occasioni per la Valpe non concretizzate e “fortino” finale davanti a Demetz con l’Appiano che tenta anche la carta dell’attaccante aggiuntivo.
Al’ultimo secondo ci sarebbe anche la quarta rete della Valpe con Dino Grossi a porta vuota che l’arbitro annulla perché giunta dopo il suono della sirena.
Grande soddisfazione anche per il pareggio tra ASP ed Egna che consegna alla Valpe un + 2 in classifica sugli atesini e + 3 sui cugini; il Caldaro ha raggiunto in classifica l’Appiano al quarto posto a ben 9 punti dai capofila valligiani.

Poi grande attesa dei 1.360 spettatori per l’annuncio in diretta del nuovo acquisto Jan Jas che raggiungerà oggi Torre Pellice per essere a disposizione di Da Rin teoricamente già domani sera per la lunga trasferta di Selva di Val Gardena.
Fondamentale sarà conquistare i due punti in vista del derbyssimo di domenica sera al Cotta Morandini.
I biglietti per il derby sono in prevendita da stamattina presso l’Edicola Pallard di Torre Pellice e l’Edicola Franceshi di Pierolo, si prevede il solito tutto esaurito.
A Selva arbitrerà Fratter con Stella e Zuccatti; fischio d’inizio alle ore 20.45 con diretta su RBE ed in streming sul sito.