43a giornata: spera ancora l’Ambrì, battuta d’arresto per il Lugano

di Matteo P.

Kloten-Lugano 3-2 (2-1,1-0,0-1)

Prima battuta d’arresto per il Lugano di Slettvoll. Il Kloten ha confermato di essere una compagine pittosto ostica, dotata di giocatori dall’ottimo pattinaggio. La velocità degli aviatori ha infatti spesso messo in difficoltà i ticinesi, come in occasione della seconda rete zurighese. Positiva nelle fila del Lugano la prova di Höglund, in goal anche nella sua seconda apparizione con la casacca bianconera.

Ambrì-Langnau 9-6 (3-2,5-1,1-3)

Vendemmia di reti alla Valascia con i padroni di casa alla fine a siglarne 3 in più degli ospiti. La formazione di Tlacil ha messo la freccia nel secondo periodo quando Westrum, Stirnimann, Sonnenberg, Bianchi e Camichel hanno scavato un gap incolmabile. Con questa vittoria i leventinesi salgono a 54 punti, a -4 dal duo Lugano/Rapperswil.

Berna-Rapperswil 5-1 (2-0,0-1,3-0)

Senza particolari problemi il Berna liquida il Rapperswil e conquista così la sua 32esima vittoria in 43 gare. Reti bernesi di Rytz, Rüthemann, Bordeleau, Gamache e Reichert mentre il punto della bandiera sangallese è stato messo a segno da Bütler.

Friborgo-Davos 3-8 (2-1,1-4,0-3)

Il Davos concede il bis e dopo il 9-0 al Basilea annichilisce anche il Friborgo. Gli uomini di Del Curto sembrano aver ritrovato le migliori sensazioni, mentre in casa burgunda una sconfitta quasi indolore viste le contemporanee defezioni di Lugano e Rapperswil.

Servette-Zurigo 4-5 ds (2-2,0-2,2-0,0-1)

Lo Zurigo espugna "Les Vernets" e fa così un ulteriore passo verso la qualifica ai playoff. Gli uomini di Kreis sono andati alla seconda pausa sul 4-2, ma non hanno poi saputo gestire il vantaggio nel terzo tempo. Di Monnet infine, al 02:28 dell’overtime, il goal che ha deciso il confronto.

Tags: