Pareggio all’Odegar tra Asiago e Alleghe

di Davide Trevisan

ASIAGO-ALLEGHE 1-1 (0:0;0:1;1:0)

Finisce in parità il derby veneto tra Asiago e Alleghe. Partita giocata molto intensamente da entrambe le squadre che erano alla caccia di punti importanti in ottica relegation round. Padroni di casa che scendono in pista con la sola defezione del terzino De Marchi ancora influenzato, questa assenza evita così il grattacapo turnover per Camazzola. Ospiti invece che recuperano Clarke ma che devono rinunciare a Lang infortunato.
Prima frazione con gli ospiti subito pericolosi con Clarke che va vicino alla marcatura. Poco dopo Loya si accomoda in panca puniti ma nei successivi due minuti l’unica azione degna di nota è un contropiede dell’Asiago con Stanley che, forse contrastato fallosamente da un difensore, non riesce a battere Hell. Al 4’ sono i padroni di casa ad avere la chance con l’uomo in più con capitan Lino De Toni in panca puniti. La superiorità è giocata bene dalla squadra di Camazzola con Loya e DeFrenza vicini alla rete del vantaggio. Poi botta e risposta con Parco da una parte e Da Tos dall’altra con Bellissimo che sventa da campione. Un minuto dopo Alleghe ancora in powerplay ma lo special team stellato non concede nulla agli ospiti. Al 15’ l’1 a 0 è sulla stecca del terzino Bilotto che però, da ottima posizione tira centrale sul corpo del portiere. Ultimi minuti con Asiago pericoloso due volte con Johnson prima e Stanley poi che trovano sulla loro strada l’opposizione di Hell. Nel finale reciproche scorrettezze tra DeFrenza e Clarke con 4 minuti di “riposo forzato” per entrambi a sbollire la rabbia.

Secondo tempo che si apre con molto equilibrio fino al 26 quando, con Surma in panca puniti, è Sunblad a trovare la marcatura. Padroni di casa che accusano il colpo e sbandano pericolosamente con l’Alleghe a sfiorare il raddoppio ancora in superiorità numerica (out Johnson) ma Bellissimo salva la propria porta. Poi Asiago si scuote e mette alle corde gli ospiti; Hell si conferma degno di essere portiere della nazionale sventando alla grande su Parco prima e poi su DeFrenza. Al 37° break di Fabrizio Fontanive che si invola a tu per tu verso Bellissimo che non abbocca alle numerose finte e sventa. Nel finale di tempo brutto bastone alto di Bilotto su Surma colpito al volto. Gagliardi sanziona i due minuti per il terzino ospite e Asiago che inizierà la terza frazione in powerplay.
Frazione finale che parte dunque con gli stellati in powerplay, immediata è l’impostazione del diamante e dopo 43 secondi arriva anche il meritato gol: Parco si “fionda” sul puck vagante davanti Hell e riesce a spedirlo in gol. Alleghe che accusa il colpo e Asiago che qualche secondo dopo sfiora addirittura il vantaggio. Al 39’ DeFrenza ruba disco e si invola solitario verso Hell che però riesce ad opporsi con la stecca. Poi salgono in cattedra gli ospiti e per Bellissimo iniziano gli straordinari: prima è reattivo con il gambale su Fontanive, poi sventa due mischie pericolosissime. Nel finale di tempo match-ball per l’Asiago ma Surma, ancora non al meglio, fallisce una ghiottissima occasione. Nei minuti finali il match si spegne calando di intensità e la partita finisce con un giusto pareggio.

MARCATORI: 26.41 Sunblad in PP(Chitarroni, Harder); 40.43 Parco (Johnson, Plastino)

EMISFERO IPERMERCATI ASIAGO: Bellissimo, Pavone; Basso, Johnson, Loya (A1), Plastino, Rossi, Testa; Benetti, Borrelli, Busa, Defrenza, Parco (C), Rodeghiero (A2), Stanley, Strazzabosco, Surma, Tessari M, Tessari N.
Allenatore: Jimmy Camazzola

ALLEGHE:Hell, Moretti; Bilotto, De Biasio, Ganz, Halkidis, Jakobsen, Lorenzi; Chitarroni, Clarke, Da Tos, De Toni Lino (C), De Toni Manuel, Fontanive Alberto, Fontanive Fabrizio, Harder, Soia, Sundblad, Veggiato.
Allenatore: Ron Ivany

ARBITRI: Gagliardi (Gamper Cristian, Gamper Daniel)