33ª giornata… alla sirena

Di Franca P.

Le sorprese non sono certo mancate in questa quartultima giornata di regular season, infatti, lo scenario che andrà a delinearsi nel master round ora è un po’ più chiaro.

VALPUSTERIA – ASIAGO : 3 – 3 Chi si aspettava che la partita fra i lupi giallo neri del Valpusteria e l’Asiago fosse una passeggiata per i primi ha dovuto ricredersi. I giallo rossi sono stati capaci di lottare fino all’ultimo minuto, quando “capitan di mille battaglie” Parco (oramai abbonato ai goal agli ultimi secondi!) ha regalato un preziosissimo punticino alla sua squadra, che in questo modo può ancora sperare di staccare l’ultima posizione solitaria in classifica. Bona e compagni invece hanno peccato di presunzione, credendo già di aver vinto la gara quando erano sul due a zero, salvo poi dover fare i conti con la grinta giallo rossa; il Val Pusteria ora condivide la terza posizione con il Milano Vipers e sabato sera ci sarà proprio lo scontro diretto con i rosso blu per conquistare l’ambito piazzamento.

MILANO – CORTINA: 9 – 1 Sempre rimanendo nei bassi fondi ha lasciato molto allibiti tutti gli addetti ai lavori la pesantissima umiliazione subita dal Cortina contro il Milano, infatti, sono stati ben nove gli “schiaffi” rifilati dai rosso blu agli scoiattoli, che ora si ritrovano in penultima posizione a pari punti con Alleghe e Pontebba. Milano che riscatta le opache prestazioni di quest’ultimo periodo con una serie di giocate molto brillanti, ma soprattutto con la ritrovata capacità di insaccare il disco quando serve, infatti, c’è stata gioia per molti attaccanti rosso blu, tra doppiette e triplette.

ALLEGHE – PONTEBBA: 3 – 3 Parallelamente le dirette avversarie del Cortina per un buon posto nel relegation round – Pontebba ed Alleghe- decidono di non farsi male e si accontentano di un buon punto che però non modifica particolarmente la classifica verso il basso. Il Pontebba aveva la vittoria in mano all’inizio del terzo tempo, ma in agguato c’era l’eterno e sempre verde Chitarroni che regalando il pareggio ai suoi, conferma ancora una volta di avere lo spirito di un ragazzino.

BOLZANO – RITTEN SPORT: 5 – 2 Sul ghiaccio di Bolzano è andato in scena il derby tra i locali e il Ritten Sport, con quest’ultimo che oramai messa in cassaforte la prima posizione in classifica può permettersi un po’ di sano e meritato rilassamento. Tuzzolino ed Olson non sono bastati ai lupetti per tener testa ad un Bolzano che dopo aver cacciato Mckay ha ritrovato serenità e una forza tenuta troppo a lungo nascosta. Ora i bianco rossi possono ancora sperare di arrivare tra le prime quattro, ma d’ora in avanti sono costretti a vincere, quindi li aspetta un cammino pieno d’insidie verso il master round.

Tags: