Pari tra Milano e Pontebba

di F. Prina

MILANO – PONTEBBA 2–2 (1:0; 0:2; 0:1)

Finisce 2 a 2 all’Agorà il match tra Milano e Pontebba valevole per la trentunesima giornata della regular season con le vipere che pur giocando male passano in vantaggio per essere rimontate e riuscire con Iannone a cogliere la rete del pari a sette minuti dalla fine.
Inizio gara a buoni livelli di ritmo con le aquile che sfruttano la velocità per mettere in apprensione la retroguardia milanese apparsa spesso in affanno ed è Eronen il primo a provare la via del goal su cui Szuper è pronto a neutralizzare.
Milano per i primi dieci minuti non c’è, poche azioni degne di nota, squadra stanca e deconcentrata che sbaglia appoggi facilissimi, pattina poco e perde dischi imbarazzanti, situazione che consente ai giallo blù di giocare bene e provare anche con Aquino a portarsi in vantaggio.
Passata la boa della metà del drittel le vipere spostano il baricentro in avanti e si portano subito in vantaggio con Simon lesto a insaccare dalla destra un assist di Scandella al 11’ e 46”. Milano cerca di fare gioco e i friulani vanno di rimessa rendendosi pericolosi con Jas e Armani ma Szuper è sempre presente. Le emozioni sono poche comunque e il drittel si consuma con tre tentativi rossoblu precisamente Evans, Scandella in contropiede e Strazzabosco dalla blù.
Il secondo tempo è a senso unico, per Milano è buio fitto e le aquile fanno il bello e cattivo tempo restando costantemente nella metà campo rossoblu. Szuper è preso d’assalto e costretto ad un super lavoro con la difesa che arranca e difende come può con il solo Lehtinen in partita.
Sono Ciresa, Aquino e Romano a portare i pericoli maggiori al goalie ungherese e fioccano le penalità anche per un po’ di nervosismo sul ghiaccio a cui nemmeno Szuper riesce a sottrarsi prendendosi 10 minuti. Milano gestisce pure le penalità in modo davvero pessimo e rischia in power play il contropiede friulano. I goal per il Pontebba sono nell’aria e arrivano meritatamente al 24’ e 10” con Cavanaugh che devia in rete un disco vagante tra una selva di gambe e al 38’ e 13” con Ciresa che prende un disco dietro la porta, l’aggira e infila in rete tra palo e portiere.
Sette tiri per Milano contro i diciannove del Pontebba nel drittel parlano da soli anche se i rossoblu, nei pochi momenti in cui riescono a distendersi vanno vicino alla realizzazione con Iannone e Lefebvre.
Il terzo periodo vede un Milano più incisivo che dovendo rimontare necessariamente prende le redini della partita pur scoprendosi alle incursioni pontebbane. E’ Iannone a provare la rimonta che costringe Carpano a respingere di gambale e col passare dei minuti ci provano Kurtz e Strazzabosco ma senza risultato. Gli sforzi in avanti delle vipere vengono premiati al 52’ e 35” quando Iannone pesca il pari ribattendo in rete una deviazione di Scandella su tiro di Strazzabosco. L’ultimo sussulto prima che le squadre decidano di non farsi più del male è una traversa di Lehtinen dalla blu. Finisce 2 a 2 con Milano che resta terza in classifica ma perde terreno dalla seconda, il Fassa.
Tocca a coach Insam, ma forse anche alla società, trovare il modo di invertire la tendenza negativa, in gioco, risultato e tenuta fisica, che Milano patisce da più di un mese.

H.C. Junior Milano Vipers – Generali Aquile FVG Pontebba 2 – 2 (1-0 / 0-2 / 0/1)

Marcatori: SIMON T. ( SCANDELLA G. , IANNONE P.) 11:46, CAVANAUGH D. ( MARGONI S. , COOPER D.) 24:10, CIRESA M. ( RIGONI L. , LUTZ A.) 38:13, IANNONE P. ( SCANDELLA G. , STRAZZABOSCO M.) 52:35

HCJ Milano Vipers: Szuper (Della Bella); Trevisani – Lehtonen – Kurtz – Raymo – Mair – Kelly – Strazzabosco; Evans – Stephenson – Lefebvre – Simon – Iannone – Scandella – Caletti – Insam – Migliore – Mantovani – Mazzacane; Allenatore Insam

FVG Aquile Pontebba: Carpano (Dell’Olio); Hecl – Betti – Cooper – Eronen – Lutz – Ambrosi – Armani; Vernaccini – Burgess – Jas – Cavanaugh – Aquino – Demetz – Margoni – Rigoni – Romano – Ciresa; Allenatore Vasiliev

Tiri Milano: 36 (14, 7, 15)
Tiri Pontebba: 39 (13, 19, 7)

Penalità Milano: 22 (4, 18, 8)
Penalità Pontebba: 16 (2, 6, 8)

Capoarbitro: Stella S.
Linesmen: Stella M. – Gastaldelli M.

Tags: