Il Renon mette la quinta e saluta tutti

di Christopher

RITTEN SPORT – VIPERS MILANO 3-1 (0:0; 1:1; 2:0)

I Rittner Buam consolidano la prima posizione battendo anche un buon Milano in partita per quaranta minuti. Molto noioso il primo parziale di gara, entrambe le squadre in fase di studio. Varie occasioni da gol non sfruttate al meglio, per i meneghini Todd Simon e Shay Stephenson vivaci sotto gabbia mentre per la capolista il duo Tuzzolino-Dorigatti e Bustreo pericoloso sotto porta. Il risultato resta inchiodato sul 0-0.

Nel periodo centrale alla prima occasione da rete il vantaggio dei meneghini, Markus Hafner in panca puniti, Regan Kelly serve Todd Simon che batte l'estremo di casa con un tiro imparabile al volo, il disco s´insacca nel sette alla destra di Cloutier 0-1, per il Milano resta l'unica marcatura della serata. Verso metá gara la capolista prende in mano le redini del gioco, quando Pat Iannone siede sulla panca puniti Dan Tudin trova l'occasione per pareggiare, il suo tiro a colpo sicuro é parato alla grande con la pinza da Levente Szuper, sembra giá un gol fatto. Il Renon preme per il pareggio ma le occasioni dell’accoppiata Tudin-Tuzzolino prima e Olson-Mather dopo non sono vincenti. Neanche il palo colpito da Smith e la traversa di Olson portano al pareggio a questo punto meritato. Olson in assistenza di Mather pareggia al 37'12, sul tocco ravvicinato del capocanoniere del campionato Szuper non puó far nulla, 1-1. Alla fine di tempo Milano ancora pericoloso ma l'estremo di casa è sempre attento a non subire. Il periodo centrale si chiude cosí.

Il Renon nel terzo ed ultimo periodo mette il risultato in cassaforte. Dan Tudin direttamente dal ingaggio batte l´estremo ospite mettendo il disco del sorpasso alle spalle di Szuper, 2-1. Dorigatti al 44° ruba il disco a Strazzabosco ma l´estremo ospite lo ferma all’ultimo istante. I Rittner Buam cercano il terzo gol che non arriva, prima Olson con Smith trova Szuper attento, poi dall’altra parte é Iannone che prova Freddy "the Wall" Cloutier, l´estremo di casa para molto bene col guantone. Alla fine Vodrazka provoca Lefebvre che verrá punito con una penalitá di 2 minuti. Dan Tudin con una autentica prodezza in superioritá mette al sicuro il risultato siglando la terza marcatura al 56'38", il disco s´insacca alto sotto l´incrocio per il tre a uno finale.

Arbitri: Moschen G. con Cappello e Moschen A.

Tabellino:
RENON: Cloutier (Niederestatter); Bregenzer, Egger, Gruber, Hafner, Ploner, Vodrazka; Bustreo, Daccordo, Dorigatti, Mather, Olson, Rasom, Rottensteiner, Scelfo, Smith, Tudin, Tuzzolino, Unterfrauner. All. Paul Adey

MILANO: Szuper (Della Bella); Trevisani, Kurtz, Kelly, Strazzabosco, Lehtinen, Raymo, Mair; Stephenson, Evans, Lefebvre, Scandella, Simon, Iannone, Insam M., Caletti, Migliore, Mazzacane, Mantovani. All. Adolf Insam

Marcatori: 21.57 (0-1) Simon (Scandella, in sup. num.), 37.24 (1-1) Olson (Mather- Smith, in sup. num.), 42.28 (2-1) Tudin, 56.38 (3-1) Tudin (in sup. num.).

Tags: