Pontebba butta un’altra partita

di Fabio

PONTEBBA-VALPUSTERIA 3-4 (2:0; 1:1; 0:3)

Le Aquile FVG ospitano in casa propria i Lupi Val Pusteria nell’incontro valevole per la trentesima giornata del campionato. Formazioni a caccia dei 2 punti: Pontebba che viene dal brutto pareggio in trasferta ad Asiago e dall’abbandono di Lefebvre, trasferitosi a Milano; Brunico a cui dà ancora fastidio la sconfitta subita in casa contro il Fassa. Arbitrano l’incontro Cassol, Rebeschin e Stella.
Partita che inizia subito con la formazione di casa all’attacco, è Jas che si rende pericoloso per due volte, prima con un tiro che finisce alto, poi con un altro che finisce di poco a lato dalla porta di Gage; poi è Aquino che con un’azione personale non riesce a trovare la rete, che però arriva al 3.08 con Burgess che, su un tentativo di Romano, sfrutta un grave errore del goalie pusterese e insacca. Pontebba che al 4.40 ha anche l’occasione di giocare con l’uomo in più, Jarmuth viene punito per ritardo del gioco, è il Brunico che dopo 30 secondi va al tiro con Adduono e per vedere qualche tiro friulano bisogna aspettare il sesto minuto prima con Cooper, poi Hecl e Romano, ma in entrambi i casi la porta rimane inviolata. Scade il power play e la formazione pusterese ci prova con Bona, però il tiro viene bloccato da Carpano. Pontebba vince l’ingaggio, disco che arriva a Rigoni, avanza sulla sinistra, si accentra e trafigge per la seconda volta Gage. Al 7.12 la formazione di casa si porta sul 2-0. Qui il coach del Brunico capisce che bisogna cambiare qualcosa e chiama un time-out Neanche 10 secondi dopo il gol e vengono fischiati a Cooper 2 minuti per ritardo del gioco, stessa penalità che al 7.48 vede penalizzato Cavanaugh; Brunico che ha la grossa occasione di tornare in partita in 5vs3, ma la butta andando al tiro solo una volta con Mair. Al 10.06 i lupi hanno un’altra occasione in power play, Cooper questa volta si fa punire per ostruzione, ma come nella precedente superiorità numerica gli ospiti non pungono e arrivano al tiro solo con Gallace. Gioco parecchio confuso, non succede nulla fino al 13.25 con un tiro di Aquino che si era liberato bene, da qui in poi 5 minuti di vuoto e l’ultima azione del periodo è sulla stecca di Cavanaugh che dalla blu tira alto.

Secondo tempo che inizia con il botto, Pontebba vince l’ingaggio, si porta subito in avanti, Romano serve Aquino che con un gran tiro al 20.09 porta i friulani sul 3 a 0. Aquile che sembrano avere il pieno controllo dell’incontro, le penalità al 22.53 a Ciresa per sgambetto e al 27.32 a Romano per bastone alto non bastano al Brunico per accorciare le distanze e riaprire la partita, ci son pochi tiri, sono Bona e Jarmuth a provarci ma senza riuscire a impensierire Carpano.
Brunico che riesce a passare al 32.15, Bona riceve da Gallace e insacca per la prima volta il goalie pontebbano, 3-1, la partita è riaperta; ma al 32.53 c’è l’occasione di richiuderla, altro power play per le aquile, Pichler finisce nella panca dei cattivi per un colpo col bastone, ma i tiri dalla blu di Cooper, Hecl e Lutz non riescono a far cadere Gage, che dopo le indecisioni iniziali si fa trovare sempre pronto; rientra il difensore pusterese, passa un minuto e si apre la panca puniti della formazione di casa, al 35.43 ad Armani vengono fischiati 2 minuti per sgambetto, penalità scontata senza che il Brunico riesca a creare problemi alla retroguardia di casa e al rientro è lo stesso 72, che viene imbeccato bene però ancora Gage riesce a parare. Al 39.05 il Pontebba ha l’occasione di chiudere il tempo in superiorità numerica, Sedlak viene punito per una carica col bastone; ma nessuna conclusione degna di nota. 3-1 alla fine del secondo periodo.
Terzo tempo che vede nelle sue fasi iniziali una bella partita, occasioni da entrambe le parti, Max Oberrauch e Gauvreau impensieriscono la retroguardia friulana. In compenso Rigoni prima e il capitano Margoni poi ci provano con due tiri su cui Gage compie due belli interventi. Al 46.10 le due squadre devono giocare in 4vs4, Cassol butta fuori per 2 minuti Cavanaugh e Adduono, uno per bastone alto, l’altro per un colpo col bastone. È la squadra ospite che però si rende pericolosa al 46.36 con Bona, Val Pusteria che gestisce meglio questa situazione, e al 47.06 trova il gol, Sedlak serve Jarmuth che, dimenticato dalla difesa friulana, solo contro Carpano, riesce a segnare il 3 a 2. Fase spezzettata da molti errori, un solo tiro al 49.15 sulla stecca di Margoni, che però finisce a lato. Passan 2 minuti ed è Lutz a provarci dalla blu, ma non ottiene i risultati sperati. Al 52.17 il capitano della formazione di casa viene mandato in panca puniti per aggancio col bastone, la prima occasione è per il Pontebba, con l’ex Aquino che in 1vs0 non riesce a trovare il buco per segnare. Ancora un brutta superiorità gestita dai pusteresi che si rendono pericolosi solo una volta con Bergstrom. Rientra Margoni e al 54.26 il Brunico completa la rimonta, è ancora Jarmuth, che con un tiro dalla blu sorprende Carpano e pareggia 3-3. Aquile che provano a vincere la partita con un tiro di Cooper dalla blu che però finisce alto e Armani. Al 57.21, confusione nel terzo dei Lupi, si sente il fischio di Cassol che punisce Pichler e Aquino per eccessiva durezza. 58.43, sul Vuerich cala il silenzio, Sedlak porta la formazione ospite sul 4 a 3 e immediatamente Vasiliev chiama il time out, a 50 secondi dal termine le prova tutte, esce Carpano e Pontebba gioca con 6 uomini di movimento, ma azioni confuse e passaggi errati non portano a nessuna conclusione, aquile che non riescono nemmeno a entrare nel terzo offensivo e partita che termina con il Brunico che porta a casa la partita 4-3.

Brutta sconfitta questa per il Pontebba soprattutto per come è maturata, squadra che non è più esistita dal terzo tempo, e così come è successo ad Asiago si è fatta rimontare o come a Canazei dove la squadra si è svegliata solo nell’ultima parte; partite che vengono giocate sempre con 30-40 minuti di buon hockey e vuoti paurosi per il resto del tempo. Prossima partita il 15 a Milano, squadra anch’essa in difficoltà.

Marcatori:

03.08 Burgess (Romano, Hecl)
07.12 Rigoni (Ambrosi, Ciresa)
20.09 Aquino (Romano, Cavanaugh)
22.15 Bona (Gallace, Adduono)
47.06 Jarmuth (Sedlak, Ramstedt)
54.26 Jarmuth (M Oberrauch, Ramstedt)
58.43 Sedlak (M Oberrauch, Gauvreau)

Minuti penalità:

Pontebba 20 (6+6+8)
Brunico 12 (2+4+6)