Varese archivia la pratica Pergine

di Fiorenza Zanchin

Partita dai tre volti stasera al Palalbani: il primo tempo dominato dal Pergine con un Varese annebbiato e poco convincente, il secondo periodo risveglio totale della formazione giallonera che è riuscita a ribaltare il risultato in pochi minuti, mentre il terzo periodo è stato influenzato da mastodontici errori della terna arbitrale diretta da Chiodo, il quale ha innervosito le due squadre che sul finire della gara, hanno dato vita ad una rissa che ha coinvolto quasi tutti i giocatori.
Nel primo tempo il Pergine parte subito molto veloce e spreca due ghiotte occasioni per portarsi in vantaggio già nei primi 5 minuti di gara. Senza dubbio un inizio scoppiettante con il Pergine che pattina molto più veloce del Varese che in alcuni momenti fa veramente fatica a impostare il proprio gioco. La prima rete dell’incontro da parte dei trentini al 10.53 sembrava la prima di una lunga serie. Al 13.35 Lunini viene caricato da tergo dal giocatore Vanzo che viene punito dall’arbitro con un 2+2. Con la superiorità numerica il Varese prende coraggio e va all’assedio della porta trentina ma senza alcun risultato. Il primo periodo finisce sullo 0-1 con il coach Malfatti molto insoddisfatto della prestazione dei suoi giocatori.

I giocatori rientrano sul ghiaccio per il secondo periodo ed il Varese ha cambiato il ritmo di marcia: al 7.02 Capitan Sorrenti va in gol con l’assistenza di Barban e Costa. Passano 12 secondi e altro gol fotocopia del Capitano sempre con l’assistenza di Barban e Costa. Il Pergine è tramortito e continua a commettere penalità. Al 9.30 il Varese va ancora in gol ma il portiere furbamente sposta la porta e l’arbitro Chiodo ingiustamente annulla un goal regolarissimo, ma i gialloneri sono tenaci e segnano il 3-1 sempre con l’inossidabile Sorrenti. L’allenatore del Pergine decide di cambiare il portiere ma le cose non cambiano molto: il Varese è costantemente in attacco anche sul finire del secondo periodo.
Alla ripresa delle ostilità del terzo periodo, con un meraviglioso contropiede su va sul 4-1 ad opera di Benedetto Pirro all 1.13: dopo venti secondi il Pergine si porta sul 4-2. Varese sprecone davanti alla porta avversaria: le occasioni non mancano ma il risultato cambia solo al 7.27 quando Fabio Sguazzero, assistito da Simone Costa, si mangia la difesa trentina e segna il 5-2. Sembra un gioco di prestigio e ancora dopo 20 secondi esatti al 7.47 arriva il goal del 6-2 questa volta grazie ad un potente tiro di Simone Costa con l’assistenza di Sasà Sorrenti. Da questo momento in poi al Palalbani succede di tutto: l’arbitro Chiodo punisce ingiustamente Fabio Senigagliesi con un 2+10 per un fallo mai commesso contro il giocatore del Pergine Sitton che aveva innescato la rissa. Ma ci pensa ancora Pirro con l’aiuto di Sorrenti a fissare il risultato sul 2-7. Al 13.24 succede il finimondo: il Pergine è troppo nervoso e gioca cercando la rissa. Dopo un normalissimo diverbio tra Frizzera e ancora il falloso Sitton, scoppia una rissa generale che coinvolge quasi tutti i giocatori davanti alla panchina del Varese. Volano pugni e nel marasma generale fioccano le penalità a casaccio: penalità partita a Patrick Frizzera ed al trentino Giorgio Sitton, in più 2 minuti a caso a Sorrenti e a Marchiorato, i quali non c’entravano nulla nella rissa. Purtroppo il giallonero Frizzera verrà sicuramente squalificato per più di un turno.
Nnonostante le troppe penalità ricevute, ha dato dimostrazione di caparbietà e di convinzione di voler vincere a tutti i costi una partita che ha permesso ai ragazzi di Malfatti di raggiungere in classifica al quarto posto il Pergine. Alla buona prestazione dei Mastini non potranno più contribuire i ragazzi del farm team del Milano Vipers a causa di una nuova disposizione della Fisg che penalizza pesantemente la formazione di Varese. Prossimo impegno per il Fim Group Varese Hockey è fissato per venerdì sera sulla pista dello Stilfes (Bz).

FIM GROUP VARESE HOCKEY – HOCKEY PERGINE 7-2 (0-1, 3-0, 4-1)
Formazione Varese:
Portieri: Ilario Marchetti (Gioele Chiesa)
Difensori: Alberto Lunini, Andrea Marchiorato, Amedeo Vaglio, Nicola Barban, Dario Cortenova, Luca Barbieri, Francesco Borghi
Attaccanti: Simone Costa, Andrea Fogliopara, Marco Androni, Patrick Frizzera, Benedetto Pirro, Fabio Sguazzero, Sal Sorrenti, Riccardo Privitera, Fabio Segnigagliesi, Luca Labò e Marco Vaccani.
All. Matteo Malfatti

Marcatori per il Varese: secondo tempo: 7.02 Sorrenti (Barban, Costa), 7.14 Sorrenti (Barban, Costa), 9.51 Barban (Sorrenti ), terzo tempo: 1.13 Pirro, 7.27 Sguazzero (Costa), 7.47 Costa (Sorrenti), 11.12 Pirro (Sorrenti)