EBEL, giocata la 36ª giornata

di Federico Mazzetta

Prosegue la rosea stagione dei Vienna Capitals, che tornano alla vetta della classifica a 49 punti.
Si è trattato di un incontro non facile in terra magiara contro Alba Volan Szekesfehervar, riuscito a tradursi in vittoria grazie alle reti dello sloveno Rodman e del trentaquattrenne canadese Rheaume.
La squadra ungherese è in enorme difficoltà in classifica, lontana ben 19 punti dalla penultima posizione. Nonostante ciò, gli spettatori continuano a essere un buon numero, 2600 in questa 36ma giornata, segno che l’hockey riesce a farsi amare anche in nazioni dove non è uno sport di primissimo piano.
La capolista Linz viene bloccata da un pesante 6-1 subito nell’arena salisburghese dei Red Bull, davanti a 3200 spettatori che hanno assistito al primo e ultimo goal della squadra protagonista di questa stagione, segnato dal ventottenne americano Leahy. La squadra di casa guadagna terreno in classifica, portandosi a soli 3 punti dalla vetta, in parità con Jesenice. Il team sloveno ha perso sul ghiaccio di casa per 1 a 4 contro i 99ers di Graz, che hanno dominato i tre tempi.

L’altra compagine slovena, l’Olimpia di Ljubljana, ha ottenuto una preziosa vittoria in terra tirolese, dove l’Innsbruck ha ceduto il passo agli ospiti nel terzo drittel. Dopo le reti di Elik e Petrilàinen, è stata decisiva la rete del mancino canadese Intranuovo, portando il risultato finale a 5 a 6.

Tags: