Cortina – Pontebba: la cronaca

di Alberto Manaigo

Cortina – Pontebba 3-1 (2:0; 1:0; 0:1)

In un Olimpico gelido il Cortina sfida il Pontebba nel primo incontro del 2008: tra gli ampezzani l’unica assenza è quella di Dyment, mentre i friulani devono fare a meno di Vernaccini e Stampfer.
La partita è veloce sin dalle prime battute: il Pontebba si rende pericoloso dopo pochi minuti con Lefebvre che sfrutta la sua velocità per entrare nel terzo e servire a rimorchio Jas. La conclusione dello slovacco, però, viene respinta da Maund. Al 7:23 il primo gol ampezzano: il puck messo in mezzo da Cote viene deviato dalla difesa delle Aquile, ma è preda di Timpone che serve De Bettin per il vantaggio ampezzano. Il raddoppio non tarda ad arrivare: un ottimo assist di Da Corte che serve Chelodi usando la balaustra da il “la” alla discesa veloce del trentino che fa terminare il disco nel sette alla sinistra di Carpano. Il Pontebba reagisce e Wedderburn è bravo a sventare una veloce incursione di Burgess, mentre il tiro dello stesso Burgess pochi minuti più tardi colpisce Maund sulla parte esterna del casco. Ultima occasione del primo periodo sulla stecca di Cooper che entra nel terzo e tira in porta: la sua conclusione è sporcata da Da Corte e termina a lato.

Nella frazione centrale al 4:35 buona occasione per Cavanaugh: il centro americano, però, spara alto. Ci prova ancora il Pontebba con Cooper: anche la sua conclusione viene neutralizzata da Maund. L’occasione più ghiotta capita, però, sulla stecca di Savoia: all’8:39 Souza lo serve bene ma l’italo canadese spara alto. Si susseguono ghiotte occasioni su ambo i fronti: Wedderburn da una parte su assist di Cote impegna Carpano, mentre dall’altra Cooper su assist di Lutz scalda i gambali di Maund.
Al 17:17 il Cortina fa 3: Smith entra nel terzo e serve Souza che gira attorno alla porta, ma il suo tiro si trasforma in un assist per Russel che insacca con Carpano fuori causa.

Dopo 18 secondi nel terzo drittel, con Da Corte in panca puniti è ancora il Cortina a sfiorare il gol con Smith che spara dalla blu e Souza pronto sul rebound. Il Pontebba accorcia le distanze al 5:12 in powerplay: bella incursione di Lefevbre che col suo tiro deviato da Maund, da la possibilità a Cavanaugh di segnare praticamente a porta vuota. Ci prova ancora il Pontebba 60 secondi più tardi con una bella conclusione di Jas, alla quale segue una combinazione Margoni – Aquino ben controllata da Maund. Risponde il Cortina con Russell che costruisce per Timpone: sulla conclusione ravvicinata dell’ex bolzanino Carpano riesce a salvarsi.
Nonostante Vassiliev richiami Carpano in panchina, il Pontebba non sblocca il risultato; è anzi il Cortina a sfiorare l’empty net gol.

Tre vittorie ed un pareggio: questo il ruolino di marcia del Cortina nelle ultime 4 partite. Il Cortina, dunque, vince questo incontro giocando bene e non dando mai l’impressione di farsi sfuggire di mano il pallino del gioco. Nella prossima giornata gli ampezzani faranno visita al Fassa: Partita tutta da gustare quella dello Scola tra due squadre che stanno vivendo un ottimo momento di forma.