Intervista a Thomas Tragust

di Andrea V.

HockeyTime:Ciao Thomas, prima di tutto mi pare doveroso farti i complimenti per la stagione che state disputando tu e il Fassa
Thomas Tragust: Grazie dei complimenti, in effetti a livello di squadra stiamo facendo davvero bene, anche perchè questo campionato si sta rivelando molto equilibrato e noi siamo li nel gruppo, pronti a giocarcela con qualsiasi avversario, stiamo facendo davvero bene

HT: Parlaci invece della tua stagione a livello personale sei soddisfatto:
TT: Si lo sono davvero; innanzitutto perchè grazie al Fassa ho avuto la possibilità di poter giocare qui in Italia e soprattutto poter avere un ruolo da "titolare" e questa a livello personale è la cosa a cui tenevo maggiormente poichè un portiere può migliorarsi solo potendo giocare con continuità

HT: Quindi pensi ti abbia giovato l’esperienza nordamericana?

TT: Certamente anche perchè ho potuto realizzare un piccolo sogno ovvero di potermi mettere alla prova in un campionato diverso da quello italiano, inoltre mi è servita tantissimo questa esperienza anche dal punto di vista umano, dal lato professionale non potevo chiedere di meglio in quanto ho potuto giocare un elevato numero di partite, credo oltre 50 durante tutta la stagione, ho provato sistemi di allenamento diversi che a mio parere mi hanno migliorato dal punto di vista tecnico, insomma un bilancio più che positivo

HT: Per un portiere si sa, le statistiche sono molto importanti, quindi giocare in una squadra come il Fassa portata al gioco offensivo tanto da poter vantare il miglior attacco del campionato, però appunto per questo tipo di gioco spesso sbilanciata in avanti tanto da avere una delle peggiori difese del torneo.
TT: Come dici tu le statistiche sono assai importanti, però deve prevalere lo spirito di squadra, quindi se la squadra vince anche se io ho preso qualche gol prevale la gioia per la vittoria perche in classifica vengono messi i punti e non le statistiche del portiere, ovvio quando perdiamo e prendo qualche gol di troppo mi rammarico, però questo è lo stimolo per cercare di migliorarsi e di conseguenza poter migliorare le statistiche che noi portieri guardiamo tanto.

Si ringrazia Thomas Tragust e la società Fassa per la cortese disponibilità