La Valpe domina il Derby e festeggia il Natale in attesa dell’Egna

di Paolo Vola:

Splendida serata ieri al Cotta Morandini: stadio esaurito in ogni ordine di posto, 5.000 batacchi a scaldare ulteriormente l’atmosfera e una sontuosa Valpe che regola l’ASP ben oltre il risultato.
Da Rin recupera Lizotte e Tomasello, ASP priva del solo Rigoni squalificato.
L’equilibrio dura solo un tempo, peraltro bellissimo, dove l’arbitro Lottaroli infligge ben 5 penalità minori ai biancorossi costringendoli a giocare di rimessa.
A 6,47, durante uno dei tanti penalty killing è Bomber Simone Donati (assit di Biz Senoner e Siren) ad aggirare la gabbia di Bobba ed a depositare in rete il vantaggio Valpe.
Ma sul rovesciamento di fronte è Bortot ad impattare; passa un altro minuto ed è Silva, assitito da Donati e Siren e far gioire i biancorossi. La girandola di emozioni non finisce perchè sull’azione seguente è Herrington con un bello slap al volo a bucare Demetz.

L’equilibrio si spezza definitivamente a 30 secondi dalla sirena quando ancora Donati caccia in rete con volontà un disco che danza nello slot biancoblu (assist di Silva e Siren).
Da qui in poi sarà solo Valpe, complice il calo fisico delle due linee torinesi e l’equilibrio nelle penalità che ora il buon Lottaroli assegna impietosamente agli ospiti.
A 21,34 è una grande controfuga di Tomasello (assit Biz Senoner e Grossi) a dare il 4 a 2 poi assedio a Bobba (20 tiri solo nel tempo!) che rimane tuttavia infruttuoso.
Ma la valpe è assoluta padrona e in 8 minuti del terzo tempo chiude il derby; prima è Pozzi a finalizzare una splendida azione Tomasello – Grossi poi è lo stesso Capitan Grossi a toccare con tempismo e precisione un assist "al bacio" di Donati e Silva.
Sul 6 a 2 crollano anche i nervi di Capitan Marchetti che va in panca per 10 minuti dopo vibranti proteste a Lottaroli ed il finale di partita è una sorta di "torello" spezzato solo dalla rete di Selleke in 5 contro 3.
Finisce tra il tripudio dello stadio che prosegue nel dopo partita con la "panettonata" tra giocatori e tifosi a caccia di foto ed autografi.
Splendido comportamento delle 2 tifoserie che hanno giocato la loro partita a suon di striscioni gogliardici e di tifo incessante.
In sintesi 45 tiri contro 22 che testimoniano una superiorità schiacciante dei biancorossi che, come sempre, hanno fatto valere la potenza del proprio roster a tre linee complete; nell’ASP grande prova degli stranieri che hanno terminato il match allo stremo delle forze.

Con questa vittoria salgono a 10 i punti che dividono le due squadre con i subalpini raggiunti dall’Appiano al terzo posto; i primi esclusi dai playoff (il Vipiteno) è ormai a 17 lunghezze… ragione in più per festeggiare un tranquillo Natale per i biancorossi in attesa del big match di giovedì 27/12, ore 20.30, al Cotta Morandini contro la rivelazione Egna.
Le Oche Selvagge sono seconde a 4 punti dalla "Corrazzata Biancorossa" e reduci da 9 vittorie di fila di cui una ai danni della Valpe in quel di Egna.
Un match quindi difficile che si preannuncia comunque spettacolare grazie al gioco veloce e spumeggiante dei bolzanini che possono contare forse sul miglior "parco stranieri" della cadetteria.
Il difensore Jolette e gli attaccanti Lala, Gagnè ed Harijula sono infatti tra i primi 6 marcatori della Serie A2 e stanno devastando con continuità le difese avversarie.
La prevendita dei tagliandi per questa imperdibile partita sono già disponibili presso l’Edicola Pallard di Torre Pellice e l’Edicola Franceschi di Pinerolo; sia attende un altro "sold out" per l’ultima fatica casalinga dei biancorossi nel 2007!