La Valpe abbatte anche l’Appiano ed è sempre più prima in classifica

di Paolo Vola:

L’Appiano era, fino a ieri sera, l’unica squadra imbattuta con la Valpe ma la Legge del Cotta Morandini non ha perdonato e, davanti ai soliti 1.500 spettatori, è stata vittoria netta per 7 a 3.

Valpe rivoluzionata da da Rin per l’assenza precauzionale di Tomasello (risentimento muscolare); un Super Dino Grossi anima la linea di Petrov – Meneghetti; Silva e Donati si sdoppiano come centri della seconda e terza linea a fianco di Stricker – Pozzi e Coco – Giugliano.
Kevin Senoner continua il buon esperimento difensivo a fianco di Tremolone.

Primo tempo di marca biancorossa che, dopo i comprensibili tentativi di intesa, al primo powerplay utile (siamo al minuto 15.16) buca Gansbacher con Silva (assist Petrov – Harikkala). Il raddoppio è questione di un minuto con meneghetti a deviare sotto porta un bel tiro di Petrov liberato da Grossi.

Lo stesso Capitano, anima, cuore e cervello della squadra, triplica con una bomba terrificante da posizione impossibile (assist Meneghetti – Silva).
Siamo al 17.38 e coach Irwin richiama il suo stordito goalie sostituendolo con il buon fabris.
Il tempo si chiude con la rete di Peyton.

Secondo tempo e la musica non cambia, Valpe avanti e Appiano pericoloso solo con la linea Saul – Barkman; palo di Doanti e, dopo 3 minuti, rete di Stricker su assit sontuoso di pozzi e Siren. Riduce Barkman in powerplay ma è Lizotte, sempre in superiorità numerica (assit Donati – Biz Senoner) a fare 5 a 2.

Unico brivido del terzo tempo è la rete di Sherban in power play a 6 minuti dalla fine cha fa aleggiare fantasmi di rimonte del passato; ma la Valpe è solidissima e chiude il conto prima con Stricker (assist petrov – Lizotte) poi con la rete dello stesso Lizotte (incredibilmente assegnata a Petrov) a 30 secondi dalla sirena.

Valpe sempre più capolista a 32 punti con il solo Egna, vincente a Torino, a tenere il passo a 4 lunghezze.
Sono ormai 8 i punti di vantaggio sui "cugini" e ben 13 sulla quinta (il Vipiteno).

Ora trasferta venerdì a Selva di Val Gardena con il fanalino di coda Gherdeina prima dell’attesissimo derby del 23, al Cotta Morandini.