Il Renon consolida il primato

MILANO – RITTEN SPORT 2-3 (1:1; 1:2; 0:0)

Scontro al vertice nella ventunesima giornata del campionato italiano di Seria A tra il Milano e i capolista di Collalbo.
Nelle vipere presente Stephenson reduce da un infortunio in allenamento ma sono assenti Marco Insam, Mazzacane e Migliore convocati in nazionale come Ploner, Ramoser, Bregenzer da parte Renon che deve anche fare a meno di Bustreo infortunato ad un polso.
La panchina corta milanese costringe Insam a schierare in attacco Kelly e Mair.
Partita subito a ritmi elevati fin dalle prime battute con i Ritten Buam che al primo vero tentativo di attacco passano in vantaggio al 2’ 07" con Tudin di rovescio ben assistito da Olson e match in salita per i rossoblù di casa.
Milano reagisce subito ed è Kurtz che non riesce al 3’ 35" che non riesce a impattare servito bene da Iannone.

E’ al 7’ 09 che Evans con un preciso passaggio filtrante in diagonale beffa la difesa e serve all’accorrente Scandella il disco che porta in parità la partita.
Le occasioni finora non sono molte da entrambe le parti ma la partita è piacevole ed è solo in power play a favore dei Vipers (fuori Daccordo per gancio con bastone) che Cloutier rischia grosso riuscendo a parare una botta a colpo sicuro di Scandella.
Milano ha preso le misure all’avversario ed aumenta la pressione in attacco col passare dei minuti dando la possibilità ad un ottimo Cloutier di var vedere la propria abilità salvando la gabbia alto atesina a più riprese sui tiri di Kelly, Iannone e Stephenson a cui devia una fucilata di gambale.
Inizio di secondo drittel che pare favorevole al Milano grazie ad una doppia penalità comminata in venti secondi al goalie del Renon prima per ritardo del gioco e poi per un bastone alto ed è in power play che Milano si porta sul 2 a 1 con Iannone al 5’ 12" dopo un bel fraseggio tra Evans e Simon che libera il numero 14 rossoblù per un bolide su cui Cloutier non può fare nulla.
Il portiere del team di Collalbo però è in giornata e compie due autentici miracoli su Iannone e Kelly.
Ma una doppia penalità inflitta a prima a Kurtz poi a Evans consente al Renon la possibilità di pareggiare ancora su Tudin che spedisce in porta in mischia e con l’uomo in più.
Verso la fine del secondo tempo è ancora Cloutier a salvare il Ritten su Scandella lanciato a rete in solitaria.
E’ la serata dove è la squadra atesina a gestire meglio il power play e infatti con Strazzabosco in panca puniti è Mather a ribattere in rete una deviazione di Szuper su un secco tiro dalla blù di Egger.
Il terzo ed ultimo tempo è a senso unico con il Renon che non fa un solo tiro in porta giocando solo in difesa mentre Milano assedia e spedisce ben 19 tiri verso la porta difesa dal goalie canadese numero 29.
Malgrado i vari tentativi di Strazzabosco (2 volte), Scandella, Stephenson, Evans e Iannone che manca un clamoroso aggancio per un tiro a colpo sicuro la fatica annebbia un pò le idee alla squadra di casa che non riesce ad agguantare un meritato pareggio.
I Ritten Buam consolidano così il primato in vetta alla classifica senza peraltro aver rubato nulla, giocando in modo ordinato, con geometrie e sincronismi piacevoli e sfruttando la giornata di grazia del proprio goalie oltre all’aver saputo sfruttare le occasioni avute.
Milano meritava di più senza dubbio e sicuramente ha pagato oltre modo con la stanchezza e la poca lucidità sotto porta nel periodo finale l’alto minutaggio di gioco delle sue due prime linee oltre alla prestazione un pò sottotono di qualche elemento.

HCJ MILANO VIPERS – RITTEN SPORT 2 – 3 (1-1, 1-2,0-0)

HCJ MILANO VIPERS : DELLA BELLA P. (44), SZUPER L. (31) – KELLY R. (54), KURTZ J. (17), LEHTINEN M. (4), MAIR J. (40), STRAZZABOSCO M. (96), TREVISANI C. (3), RAYMO M. (22) – CALETTI E. (15), EVANS B. (16), IANNONE P. (14), MANTOVANI D. (51), SCANDELLA G. (10), SIMON T. (13), STEPHENSON S. (25). Allenatore INSAM A.

RITTEN SPORT: CLOUTIER F. (29) , NIEDERSTAETTER J. (36) – ASTASENKO K. (23), EGGER A. (17), GRUBER I. (67), HAFNER M. (9), VODRAZKA J. (5) – DACCORDO L. (55), DORIGATTI E. (61), MATHER S. (46), OLSON J. (54), RASOM M. (2), ROTTENSTEINER A. (15), SCELFO E. (79), SMITH M. (91), TUDIN D. (19), TUZZOLINO A. (7), UNTERFRAUNER T. (10). Allenatore ADEY P.

RETI: TUDIN D. (REN SMITH M. , OLSON J.) 02:07, SCANDELLA G. (MIL EVANS B. , TREVISANI C.) 07:09, IANNONE P. (MIL EVANS B. , SIMON T.) 25:12, TUDIN D. (REN TUZZOLINO A. , ASTASENKO K.) 32:33, MATHER S. (REN TUDIN D. , EGGER A.) 38:25

TIRI IN PORTA: Milano 43 (10, 14, 19) Ritten 15 (5, 10, 0)

MINUTI DI PENALITA’: Milano 8’ (2’, 6’, 0’) Ritten 14’ (4’, 8’, 2’)

ARBITRI: MOSCHEN GIORGIO – MARRI LUCA – ALFI ALDO

SPETTATORI: 1347

Tags: