Falchi Bosco-Zoldo: la cronaca

di Emanuele Pezzo

Falchi Hockey Bosco – USG Zoldo 4-7 (2-1; 0-3; 2-3)

Il recupero di campionato improvvisato contro lo Zoldo doveva dare chiari segnali circa la leadership del girone veneto e purtroppo è finita in disfatta per i Falchi arancioneri.
Un secondo tempo totalmente sciupato ha fatto sì che venisse dilapidato ciò che di buono era stato fatto nel primo periodo e quel che è stato contenuto nel terzo. Senza il parziale-killer di 0-3 del periodo di mezzo, la partita sarebbe andata all’overtime.
Primo periodo. Vantaggio lampo della formazione di casa con Christian Tupini che in apparenza perde il disco, ma riesce a servire in tandem l’accorrente fratello Michele per l’1-0. Al decimo minuto ancora Michele Tupini si inserisce alla perfezione, stavolta su passaggio di Stefano Sartorelli, per il raddoppio. Lo Zoldo tira molto, anche da fuori area, ma non riesce mai ad essere pericoloso dalle parti di Nicola Valbusa. In superiorità numerica però arriva il primo gol dei bellunesi, con Boris Meneghetti che, dopo un giro attorno alla gabbia veronese, infila tra gambale e palo del portiere. Sembra un episodio isolato, vista l’inerzia del primo tempo.

Secondo periodo. Il parziale che taglia le gambe ai padroni di casa viene siglato tra il 24’ ed il 29’: ancora Boris Meneghetti per due volte ed in mezzo Claudio Soccol che sfrutta una nuova superiorità numerica. I Falchi attaccano poco e male: Christian Tupini si trova a tu per tu con Reolon due volte ma non riesce ad avere la meglio.
Terzo periodo. Al rientro in campo, gli zoldani vanno nuovamente in rete, con Rizzardini che beffa Nicola Valbusa su una corta respinta. La reazione dei Falchi è veemente, con Prati che, raccogliendo un disco in area, spara di rabbia in porta, portando il risultato sul 3-5. Al 47’59 però la beffa: dopo un time-out dei Falchi, allo scopo di pianificare una preziosa situazione di doppia superiorità numerica, gli arancioneri subiscono la sesta rete su un innocuo tiro dalla linea blu di Ivan Meneghetti, deviato fortunosamente da un avversario. Stefano Sartorelli prova a riaccendere le speranze di rimonta neppure un minuto dopo, segnando il 4-6 scartando il portiere bellunese. La partita però vive una decina di minuti di stallo, fino a che, ad un minuto dalla fine, Tito Meneghetti la chiude realizzando il settimo gol della formazione ospite.

Falchi: 6 N. Valbusa – 3 Spigarolo, 8 Constantini, 12 Teofoli (A), 13 Pezzo, 22 M. Tupini, 55 Scardoni – 5 Aldrighetti, 9 Si. Sartorelli, 11 Prati, 14 Zaharia, 20 Corso, 21 St. Sartorelli, 27 M. Valbusa, 35 Mazzucato, 56 Amadei (C), 90 C. Tupini. All. Corso.
Zoldo: 25 Reolon – 3 Stamm, 12 Pratioriani, 13 Damian, 17 Del Favero, 16 T. Meneghetti, 21 Baldissara – 4 Belfi, 6 C. Soccol, 8 I. Meneghetti (C), 11 B. Meneghetti, 14 Rizzardini, 23 Cutino, 24 D. Soccol.
Marcatori: 2’51, 10’00 M. Tupini (F), 18’25, 24’17, 29’17 B. Meneghetti (Z), 27’28 C. Soccoli (Z), 40’33 Rizzardini (Z), 42’24 Prati (F), 27’59 I. Meneghetti (Z), 48’47 St. Sartorelli (F), 58’17 T. Meneghetti (Z).
Minuti di penalità: Falchi Bosco 16’, USG Zoldo 16’.
Migliori marcatori: B. Meneghetti (3+1), I. Meneghetti (1+2).