H.C. Valpellice: una sconfitta inaspettata

di Paolo Vola:

Sarà stata la non abitudine a giocare in uno stadio all’aperto (unico nel panorama professionistico in Italia), sarà stato il freddo ( – 4!) sarà che forse la Valpe ha affrontato il primo tempo del match con un po’ di superficialità, in ogni caso la Valpe ha perso meritatamente per 4 a 2 ad Egna incassando la terza sconfitta stagionale.

Divisa giallonera, Platè a sorpresa in porta, per l’Egna il goalie è il back up Bernard, tra l’altro tra i migliori alla fine, arbitra Gagliardi.

L’inizio è tutto dei padroni di casa che alla primaa penalità della partita (Lizotte) va subito in rete con il suo uomo simbolo, il franco – canadese, Jolette che con una bomba dalla blu apre le mercature a 1.23.
Valpe stordita e dopo 2 minuti c’è il raddoppio di Simonazzi che riprende un tiro di Harijula grazie ad un rebound concesso da Platè.

Poi la partita si fa equilibrata con rapidi capovolgimenti di fronte che esaltano i sue portieri.

Nel secondo tempo, pronti – via, palo di Zelger e paura scampata poi solo Valpe che inizia a premere con più convinzione e finalmente riesce a ridurre lo scarto con Capitan Grossi a 26.34 in mischia; passano due minuti e addirittura arriva il pareggio in powerplay con Donati su sontuosa assist di Siren.
Quando la partita sembra incanalata sui binari più graditi ecco la controfuga dell’Egna e la rete del giovane carneade Gilmozzi che fissa sul 3 – 2 il risultato alla fine del secondo tempo.

Il terzo tempo non è quello che tutti i tifosi alla radio si aspettano; prima Donati rientra dalla panca puniti e spreca un “rigore” solo contro Bernard, poi è Tomasello che spreca dopo grande azione di Tremolaterra ed infine è l’ottimo Gagnè a sfruttare un buco difensivo ed a segnare una bella rete di gran tecnica.
Mancano 6 minuti alla sirena e la Valpe si riversa all’assedio della porta di Bernard che si supera con alcuni grandi interventi; Da Rin toglie Platè e, immancabilmente, ecco il goal in empty net di Lala a sancire il 5 a 2 finale.

Negli spogliatoi il coach Darin dice “partita strana dove l’Egna ha saputo sfruttare alcuni episodi a volte anche fortunosi e la Valpe ha tirato tanto ma senza fortuna e precisione. La pista, specie per il ghiaccio e le luci basse ha sicuramente favorito i padroni di casa ma non voglio trovare alibi, è mancata sicuramente un po’ di concentrazione e determinazione”.

Nessun dramma quindi, Valpe sempre prima con Appiano che rosicchia 1 punto pareggiando a Merano, Egna a sorpresa a soli 5 punti dalla vetta ed infine l’All Stars che a sorpresa perde in casa con il Vipiteno; risultati tutti che accorciano i punti tra le varie squadre in testa alla classifica rendendo sempre più interessante il campionato.
Ora due impegni casalinghi di Campionato, domenica contro il Merano e martedì contro il Caldaro, che devono riportare la Valpe alla vittoria ed alla sua marcia incontrastata in vetta alla classifica; poi altri impegni settimanali casalinghi con il match contro la Nazionale Under 20, giovedì 6/12, ed il Trofeo regione Piemonte il week end dell’ 8 e 9 dicembre.

Primo appuntamento quindi alle 20.30 di domenica; la serata è dedicata al nuovo Team Sponsor di quest’anno… Cumiana Gomme!