18° giornata: ai nastri di partenza!

Di Franca P.

La giornata odierna si apre con la disputa di sole tre gare, in quanto l’anticipo tra Bolzano Foxes e Emisfero Asiago si è svolto ieri sera ed è terminato sull’ 1 a 1. Gara che si è decisa solamente a cavallo fra i primi due tempi, in cui nel giro di 3 minuti vi è stato il goal di Luca Ansoldi per il momentaneo vantaggio, seguito dal gol di De Frenza, alla sua nona rete stagionale in giallo-rosso. Bolzano quindi che rafforza il 3° posto e Asiago che dà un po’ di respiro alla classifica e torna ad agguantare un risultato positivo, dopo le 4 sconfitte consecutive maturate tra campionato e coppa Italia.
Le civette agordine affrontano tra le mura amiche il Val Pusteria, squadra con cui condividono il 5° posto e delle statistiche molto simili; Hell e compagni sono reduci dalla bellissima vittoria conquistata ai danni del Cortina, in cui hanno saputo dare dimostrazione di aver ritrovato grinta, gioco e risultati. La squadra è stata allestita per puntare al campionato e i nuovi innesti avvenuti in questo periodo hanno saputo trasmettere ad ogni singolo membro una nuova vitalità. Situazione opposta per gli avversari, dopo aver usufruito di un turno di riposo ora è tempo di rituffarsi nel campionato; il 3° miglior attacco del torneo in quest’ultimo scorcio di stagione ha permesso ai lupi giallo neri di inanellare una serie di risultati positivi e confortanti, alternati a delle prestazioni alquanto pessime, in primis con il Cortina 2 settimane fa. Dopo la sconfitta per 6 a 3 contro il Milano il Val Pusteria punta a fare lo sgambetto alla squadra bellunese, sperando in un passo falso del Pontebba, così da potersi insidiare in 4° posizione.

L’ex capolista Renon, vistasi soffiare il primato che deteneva sin dal terzo turno per merito delle vipere rosso blu, cerca i 2 punti in quel di Fassa. Dopo il pareggio ottenuto in casa con il Pontebba ora Cloutier e compagni possono riappropriarsi del titolo di “capolista”, visto che le vipere rosso blu domani sera riposano. Il Fassa non può certo rimanere a guardare, poiché la classifica piange; i ladini occupano la penultima posizione e sono ad 1 punto dal Cortina che li precede. I bianco-blu sono reduci dal pesante ko esterno subito dal Bolzano per 5 a 1, che li ha fatti scivolare in classifica. Il Fassa ha il 2° miglior attacco del campionato, le bocche da fuoco non mancano, manca solo la costanza di risultati, gioco e un po’ più di attenzione da parte della difesa, un po’ troppo ballerina in queste ultime gare. I campioni d’Italia in carica del Cortina giocano ancora fuori casa, questa volta nell’insidiosa trasferta di Pontebba. L’attacco più sterile del campionato continua a preoccupare, Cote e Souza sembravano essere rinati dopo la pausa d’inizio mese, salvo poi ripiombare nel silenzio assoluto. Per fortuna in porta c’è un Jeff Maund che è sempre ai massimi livelli, infatti, il suo talento cristallino e la sua grande abilità nel muoversi lo hanno messo in classifica con una percentuale di parate che si aggira sul 94%. Non a caso il Cortina ha la 3° miglior difesa, con soli 35 goal subiti in 15 gare.
Squadra bilanciata e sempre imprevedibile è invece il Pontebba, dopo aver conquistato un importante punto a Collalbo ora c’è la possibilità di avvicinarsi ancora al Bolzano, distante appena 3 punti. Statistiche alla mano le aquile friulane hanno un buon equilibrio tra goal subiti e realizzati, forse le ultime assenze (in particolare Lefebvre) patite per vari motivi nelle ultime gare hanno un po’ “tagliato” le gambe in attacco.